Come affrontare la prima supplenza

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Le supplenze, per i giovani laureati che hanno il desiderio e la vocazione dell'insegnamento, sono un ottimo percorso per accelerare il momento in cui la professione potrà diventare definitiva. Infatti, anche se per brevi periodi, le supplenze effettuate ripetute e numerose, attribuiscono dei titoli preferenziali ed aggiuntivi, comunemente chiamati "punteggi" ai professori che le effettuano in sostituzione dei loro colleghi di ruolo, assenti momentaneamente dalla loro cattedra di pertinenza per una qualsiasi ragione (dalla malattia al'infortunio, alle esigenze strettamente personali). I giovani professori appena laureati devono pertanto, ai fini di ottenere una eventuale supplenza, presentare regolare domanda di inserimento nelle varie graduatorie esistenti, a seguito della quale potranno avere, anche in modo inaspettato ed improvviso, un riscontro per effettuare la tanto sospirata supplenza. Ed in questo preciso momento potrebbe subentrare un po' di panico all'idea di entrare per la prima volta in una classe, davanti ad un gruppo di studenti assolutamente sconosciuti. Ci si potrebbe sentire a disagio, oppure insicuri nella scelta del giusto atteggiamento con cui porsi verso di loro. Vedremo dunque i suggerimenti indicati da questa guida per sapere come affrontare serenamente la prima supplenza.

27

Occorrente

  • Calma, lucidità e concentrazione.
37

La prima cosa da ricordare è quella di non cercare di sostituirsi all'insegnante di ruolo. È meglio evitare di affrontare argomenti nuovi o poco chiari (questo dipende ovviamente anche dalle esigenze dell'insegnante che si sostituisce), altrimenti si rischia di rovinare un percorso di apprendimento avviato magari in maniera diversa. Se la supplenza fosse breve, si potrebbe pensare alla correzione di qualche esercizio lasciato per casa, oppure alla lettura di un testo ed al conseguente coinvolgimento dell'intera classe.

47

È sempre bene informarsi sulle regole che vigono in classe e sulla situazione degli alunni, verificando, per esempio, la presenza di alunni disabili e le loro eventuali necessità. Sarebbe opportuno, quindi, chiedere a qualche collega informazioni in merito e cercare di non apparire troppo permissivi o troppo rigidi. Bisogna sempre cercare di ottenere il rispetto e l'attenzione attraverso la didattica e mai attraverso le note sul registro, o peggio le urla.

Continua la lettura
57

È fortemente sconsigliato criticare l'insegnante che si sostituisce. Bisogna evitare di creare paragoni tra se stessi e il titolare della cattedra; questo per non causare, inoltre, imbarazzo e malumore tra gli studenti e tra i colleghi docenti. Infine, è necessario non tralasciare il registro. È opportuno annotare le assenze e gli argomenti trattati, appuntando qualche informazione sull'attività svolta.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non farsi prendere dal panico e cercare di apparire sicuri di sè.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

5 consigli per affrontare la scuola al meglio

Per tanti bambini e tanti ragazzi, la scuola rappresenta una vera e propria tortura! L'affrontano con scarso entusiasmo, come una forzatura. Molti bambini e ragazzi appaiono demotivati e disinteressati allo studio, alle attività curricolari e a tutte...
Superiori

Come affrontare un'interrogazione scolastica

In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire in che modo è possibile prepararsi ad un'interrogazione scolastica. Questo tutorial infatti indicherà a tutti gli scolari il metodo giusto ed idoneo per affrontare al meglio un'interrogazione. Sappiamo che...
Superiori

Come affrontare una versione di latino

Tradurre una versione di latino non è sicuramente l'operazione più semplice da compiere: tuttavia, seguendo alcune tappe in modo rigoroso, potrete riuscire ad affrontare in modo sereno ed arrivare ad una traslitterazione molto fedele nella lingua. È...
Superiori

Come affrontare un'interrogazione se si è impreparati

Affrontare un'interrogazione da impreparati è una situazione abbastanza comune per lo studente medio della scuola superiore. Ognuno affina le proprie tecniche per sfuggire al brutto voto. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici...
Superiori

Come affrontare brillantemente un'interrogazione

Il momento dell'interrogazione è sempre vissuto dagli studenti come un esame che va' ben oltre la normale vita scolastica. A molti di loro, anche se preparati, nel momento dell'interrogazione prevale l'insicurezza con conseguente ansia per la prestazione...
Superiori

5 modi per affrontare lo studio della contabilità

Chiunque ambisca a diventare un futuro ragioniere dovrà necessariamente cimentarsi nello studio della contabilità. Questa materia rappresenta uno dei maggiori scogli da superare durante questo percorso di studi, sia per studenti universitari che per...
Superiori

Come affrontare un compito di matematica

Ci sono delle materie scolastiche davvero ostiche e, per un buon 60% degli studenti italiani, una tra queste è la matematica. Tutti quei numeri e quelle formule sembrano proprio non voler entrare in testa: rientrate anche voi in questa percentuale? Se...
Superiori

Come affrontare un'interrogazione orale

L'interrogazione orale è uno dei momenti più temuti da migliaia di studenti, sia delle scuole medie e superiori che per gli universitari. Molti studenti, infatti, hanno difficoltà ad esporsi quando devono parlare in pubblico o quando si sentono sotto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.