Come affrontare l'arrivo di un nuovo compagno di classe

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le scuole superiori, oltre ad essere luogo di accrescimento culturale e di insegnamento di numerose discipline, rivestono un ruolo importantissimo per la socializzazione, per stringere prime vere e sincere amicizie e confrontarsi con persone, realtà e situazioni ben diverse tra loro. Alcuni studenti entrano in contatto sin dal primo anno del liceo e quindi, sin da subito, riescono ad entrare in armonia creando i primi equilibri all'interno della classe. Alcune volte, però, capita che qualche studente subentri durante il percorso scolastico quando questo è già avviato. Se ci si ritrova in una situazione ad analoga, ci sono alcuni consigli interessanti per riuscire ad entrare in sintonia con il nuovo arrivato e ad integrarlo all'interno della propria classe. Oggi, dunque, con questa guida, cercheremo di spiegarvi come affrontare l'arrivo di un nuovo compagno di classe.

26

Occorrente

  • Voglia di fare amicizia.
  • Simpatia.
  • Gentilezza.
36

Presentazione

Una delle prime cose da fare è sicuramente quella di presentarsi personalmente al nuovo compagno di classe. Anche se il professore ha provveduto a presentarvi il nuovo compagno, un approccio più diretto è sicuramente molto apprezzato. In ogni caso, dunque, appena avrete un momento libero (come, ad esempio, alla prima ricreazione) presentatevi lo stesso, cercate di essere cordiali con lui\lei. Questa iniziativa è molto utile per incoraggiare nuovi compagni magari abbastanza timidi che, intimoriti dalla novità e dalle tante persone da conoscere, potrebbe chiudersi in sé stesso.

46

Orientamento

Un'altra cosa da poter fare, appena avrete un po' di tempo, sarà quella di accompagnare il nuovo arrivato a fare un giro della scuola, spiegategli dove sono i luoghi di maggiore interesse come bagni, palestre, segreteria, presidenza ecc. Dopodiché, potreste raccontare qualche aneddoto su qualche professore e condividere prime impressioni su materie, attività scolastiche e sugli altri compagni di classe. In questo modo, il nuovo compagno si sentirà spronato a comunicare, sentendosi già parte della vostra classe e della scuola, sin da subito!

Continua la lettura
56

Inserimento

Inoltre, ricordate di non tenere mai un nuovo compagno di classe al di fuori della vita di classe: proponetegli anche di diventare apri-fila o chiudi-fila, o l'addetto allo spegnimento delle luci o colui che deve accudire le chiavi: un ruolo come questo potrebbe farlo sentire subito integrato. Oppure, se gli interessa, anche capoclasse o rappresentante di classe. Integrarlo nei gruppi di studio o di eventuali progetti o interrogazioni programmate, è un'altra ottima idea per farlo sentire sin da subito bene accetto.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Con un po' di accuratezza e simpatia, integrarsi sarà facile per un nuovo compagno di classe!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

5 motivi per innamorarsi di un compagno di classe

Innamorarsi è sicuramente una bellissima esperienza di cui non si riesce a fare a meno. Avere qualcuno a cui si vuole bene e riceverne a sua volta è sicuramente bellissimo. Quando ci si innamora tra i banchi di scuola è un qualcosa che sicuramente...
Superiori

Come affrontare al meglio un compito in classe

Tutti quanti, durante il nostro percorso scolastico, abbiamo dovuto affrontare il famigerato compito in classe. Questo viene eseguito periodicamente più volte all'anno durante il periodo scolastico, allo scopo di verificare il livello di apprendimento...
Superiori

Come scegliere il compagno di banco perfetto

Quando a settembre si ritorna a scuola ci si trova di fronte a un grave problema: come scegliere il compagno di banco? Quali segni rivelano tra le tante offerte il compagno di banco perfetto? Nella scuola non vale purtroppo la formula "Soddisfatti o rimborsati",...
Superiori

I consigli per copiare in classe

Ecco qui una serie di utili ed anche del tutt pratici consigli, per imparare come copiare, nella maniera corretta, in classe, evitando di farsi scoprire e sgamare dai temibili professori, ma anche da quei compagni di classe con cui, magari poco si è...
Superiori

5 modi per farvi rimandare un compito in classe

Cari studenti e studentesse, quante volte è capitato di desiderare il rinvio di un compito in classe a data da destinarsi? Per un motivo o per l'altro, che sia, non aver compreso bene gli argomenti trattati, non si ha la possibilità di studiare o altro...
Superiori

Come copiare nei compiti in classe

Ricordando con estrema nostalgia i tempi trascorsi tra i banchi scolastici, tutti abbiamo sicuramente vissuto l'esperienza di dovere a tutti i costi copiare dal compagno di banco o dal più bravo della classe perché impreparati sull'argomento da trattare....
Superiori

10 consigli per prepararsi al meglio ad un compito in classe

Partiamo col dire che il compito in classe non è e non deve essere visto come un supplizio. O la tortura fatta per umiliare o mettere in tensione gli studenti. Il compito in classe serve semplicemente a verificare il grado di preparazione. Nonché in...
Superiori

Come affrontare il primo anno delle superiori

Il primo anno delle superiori è indubbiamente il periodo scolastico maggiormente complicato da affrontare, per un giovane studente che compie il passaggio dalle scuole medie (più semplici e "familiari"), con numerose materie nuove, altri compagni di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.