Come affrontare il colloquio di dottorato

Tramite: O2O 04/01/2016
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il dottorato di ricerca è il più alto titolo di istruzione accademica che si può ricevere dopo una laurea. Per accedere al dottorato è necessario fare un concorso, a livello nazionale, che viene istituito dalle università. In questo concorso è previsto anche un colloquio. Sicuramente questa è una fase molto delicata dove si è in diretto contatto con altre persone ed esperti del settore, ed è il momento ideale per far vedere quanto realmente si vale. Affrontare un colloquio (in qualsiasi settore) è una "disciplina" molto delicata che richiede una forte conoscenza di se stessi e dei propri atteggiamenti. Ecco come fare.

26

Per prima cosa è necessario curare alcuni aspetti che precedono il colloquio. Sicuramente bisogna presentarsi con una certa tipologia di abbigliamento. In molti lavori, se si hanno tatuaggi o piercing in zone visibili, si consiglia di nasconderli, sopratutto se nel futuro lavoro ci si occuperà di pubbliche relazioni con altre aziende o clienti privati.

36

In secondo luogo bisogna preoccuparsi del modo in cui ci si presenta alla commissione per il colloquio. Sicuramente è necessario essere puntuali ed entrare nella stanza con disinvoltura ma facendo attenzione a non sembrare arroganti o presuntuosi. Ricordarsi che, solitamente, il capo commissione siede sempre al centro, per tale motivo si consiglia di stringere la mano a partire dal massimo rappresentante.

Continua la lettura
46

Durante il colloquio evitare di parlare eccessivamente veloce, infatti la commissione potrebbe annoiarsi e non ascoltare del tutto. Optare invece per un linguaggio più lento ma con parole ben scandite. Se non si è abituati a parlare un italiano composto da lettere molto elaborate e con un forte impatto stilistico. Fare sempre attenzione ai tempi verbali ed evitare di scostarsi dalla domanda principale. Arrivare sempre al sodo della questione argomentando i motivi per cui si farebbe una scelta piuttosto che un'altra mostrando decisione e convinzione (e anche passione) durante la risposta.

56

In ultima analisi è necessario essere preparati sulle proprie debolezze e sapere quindi come rispondere. Se si è timidi è molto probabile che ci verrà chiesto, dalla commissione, se lo siamo. In tal caso conviene avere un discorso già preparato da esporre. Non sempre può essere conveniente negare l'evidenza, spesso è meglio negarla in parte dicendo che, col passare del tempo, l'esperienza ci ha portato a maturare superando i limiti caratteriali che ci identificano.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Preparare un discorso prima del colloquio
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Domanda Erasmus: come affrontare il colloquio

Il programma Erasmus favorisce la mobilità internazionale degli studenti e contribuisce a finanziare esperienze di studio all'estero. Le convenzioni di cooperazione con altre università europee nell'ambito del programma Erasmus consentono agli studenti...
Università e Master

Dottorato di ricerca: cos'è e come conseguirlo

Se si decide di insegnare a livello universitario oppure si vuole fare un lavoro nell'ambito del mondo della ricerca occorre un alto grado di istruzione oltre alla specializzazione nell'ambito specifico. Esistono percorsi di formazione post laurea, come...
Università e Master

Come prepararsi all'esame di dottorato

Eccoci qui, bellie pronti, per leggere con voi una nuova ed interessante guida, mediante cui poter capire ed immagazzinare, come prepararsi all'esame di dottorato, nel migliore dei modi e nella maniera più semplice possibile.Molti studenti, una volta...
Università e Master

Come accedere a un dottorato di ricerca

Il dottorato di ricerca è un livello di formazione universitaria molto avanzato. L'obiettivo è solitamente formare individui dall'elevato livello di preparazione, anche post universitario. Tramite questa eccellenza, lo studente avrà un più agevole...
Università e Master

Come scrivere una tesi di dottorato

Scrivere una tesi di dottorato sancisce il termine del proprio studio e la possibilità di affacciarsi nel mondo lavorativo. Ovviamente, dato il passo tanto importante, nessuno tiene a fare una brutta figura davanti alla commissione d'esame ma tutti ambiscono...
Università e Master

I principali requisiti per il dottorato di ricerca

Il dottorato di ricerca rappresenta, nell'ordinamento accademico italiano, il più alto grado di istruzione raggiungibile e permette, una volta conseguito, di ottenere il titolo di "dottore di ricerca" e conseguentemente di divenire ricercatore in un...
Università e Master

5 buoni motivi per fare un dottorato in studi umanistici

Ti sei laureato in un corso di studi umanistici e ora intendi proseguire con il dottorato?Se sei circondato da persone che ti dicono di lasciare stare, che il dottorato in studi umanistici non funziona, che non è utile al fine di trovare un lavoro che...
Università e Master

Guida al dottorato di ricerca

Il dottorato di ricerca è il più importante titolo di istruzione universitaria ottenibile. In lingua inglese esso viene dominato PhD o Ph. D. (abbreviazione della locuzione latina Philosophiae Doctor). La partecipazione ad un dottorato di ricerca avviene...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.