Come affrontare brillantemente un'interrogazione

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il momento dell'interrogazione è sempre vissuto dagli studenti come un esame che va' ben oltre la normale vita scolastica. A molti di loro, anche se preparati, nel momento dell'interrogazione prevale l'insicurezza con conseguente ansia per la prestazione andata male e paura per quella futura. È chiaro che il fattore principale è lo stato emotivo, è un cosa caratteriale che le persone hanno a livelli differenti e a volte per situazioni di diversa tipologia. In certe situazioni è l'insegnante che senza volerlo lo trasmette allo studente. In questi casi è bene ricordarsi che l'unica figura che c'è di fronte è proprio quella della professoressa di Storia, del docente di Filosofia o di qualunque altra materia. Se siete proprio interessati a scoprire come affrontare brillantemente un'interrogazione, continuate a leggere i vari passaggi che compongono la seguente guida.

26

Occorrente

  • Coraggio
36

Le insicurezze per le interrogazioni fanno parte dell'adolescenza e sono più che normali. A volte però non vanno via e si prolungano nell'età adulta. Se non sussiste nessun fattore psicopatologico, come gli attacchi di panico, che meritano un paragrafo a parte, rientriamo in un normale fattore di stress che si verifica in questi casi specifici. Ascoltare con attenzione la lezione che il professore spiega, senza che vi distraiate, è davvero di fondamentale importanza. Imparate ad associare ogni spiegazione ad un azione particolare che la professoressa adotta quando parla, ad esempio del Teorema di Euclide.

46

Sono tutte cose che possono risultare banali, ma non lo sono; mettetele in pratica e noterete i risultai. A casa leggete e memorizzate a voce alta stando in piedi davanti a uno specchio. Alla fine quello di cui si ha paura è il giudizio. Controllate l'insicurezza ponendovi un obiettivo da raggiungere che non sia avere ad ogni interrogazione il massimo dei voti, poiché questo non fa che peggiorare la situazione. È importante credere fino in fondo a quello che state studiando: l'autostima è l'arma vincente.

Continua la lettura
56

Non state frequentando, ahimè, la vostra scuola per stare assieme alla vostra amica e neanche perché piace ai vostri genitori, bensì perché piace a voi. Non si studia per far contenti gli altri, per il vostro futuro; quindi è bene avere chiare le idee. Prestare attenzione si può, ma seguite l'istinto, perché esso non sbaglia mai. In questo modo vivrete meglio, perché sarete rilassati e le interrogazioni le vivrete con l'animo giusto. Non mi resta che augurarvi buono studio!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non si studia per far contenti gli altri, per il vostro futuro; quindi è bene avere chiare le idee.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come affrontare un'interrogazione se si è impreparati

Affrontare un'interrogazione da impreparati è una situazione abbastanza comune per lo studente medio della scuola superiore. Ognuno affina le proprie tecniche per sfuggire al brutto voto. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici...
Superiori

Come affrontare un'interrogazione orale

L'interrogazione orale è uno dei momenti più temuti da migliaia di studenti, sia delle scuole medie e superiori che per gli universitari. Molti studenti, infatti, hanno difficoltà ad esporsi quando devono parlare in pubblico o quando si sentono sotto...
Superiori

Scuola: come eliminare l'ansia da interrogazione

Sicuramente andando a scuola avrai avuto almeno una volta ansia da interrogazione accompagnata da un tremolio o sudore. Questa guida ti mostra dei facili consigli che insegnano come eliminare l'ansia da interrogazione a scuola. Per eliminare l'ansia bisogna...
Superiori

10 consigli per l'interrogazione perfetta

Una delle cose che terrorizza di più un qualsiasi studente è l'interrogazione. Quanti studenti non sono andati a scuola per paura di prendere brutti voti a causa di un'interrogazione? Per superare questa paura, cercheremo di darvi 10 consigli utili...
Superiori

Idee per rimandare un'interrogazione

Quante volte durante l'anno scolastico vi è successo di non studiare abbastanza ed essere impreparati in vista di un'interrogazione? Sicuramente questa non è una delle situazioni migliori che possano capitare, ma difficilmente si riesce ad essere...
Superiori

10 modi per rimandare un'interrogazione

Avete un'interrogazione, non siete preparati e siete costretti ad andare a scuola? Sicuramente in quei momenti pensate a delle scuse, quindi dei modi, per cercare di evitare e rimandare un'interrogazione, nella speranza che questo possa funzionare e che...
Superiori

Come prepararsi per un'interrogazione

Si sa, il terrore degli studenti è sempre quell'interrogazione a fine quadrimestre che fa stare in ansia fino all'ultimo giorno, soprattutto quando ci sono di mezzo insufficienze o più materie da recuperare. Come prepararsi nel modo migliore? Serve...
Superiori

5 tipi di studenti durante un'interrogazione

La maggior parte di noi ricorda i tempi della scuola con gioia ed anche con un po' di malinconia. Tra i banchi di scuola si stringono amicizie davvero importanti ed uniche. Alcune di queste proseguono anche dopo il termine degli studi, altre invece si...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.