Come accogliere un alunno straniero

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le statistiche ci dicono chiaramente che numero degli stranieri presenti in Italia aumenta anno dopo anno. Il flusso migratorio verso il nostro paese, che sembrava avere raggiunto l’apice negli scorsi anni, non accenna a diminuire. Negli ultimi tempi la scuola italiana si è trovata di fronte all’ esigenza di accogliere un gran numero di alunni provenienti da paesi diversi e appartenenti ad almeno duecento etnie differenti. Si stima che la percentuale di stranieri ha raggiunto in alcune scuole del nord il 40%. Amalgamare e far convivere diverse culture in un’unica realtà scolastica non è affatto semplice. Qui alcuni consigli su come accogliere un alunno straniero.

26

Linee guida del Ministero della pubblica istruzione

Ogni persona ha stili di vita, usanze ed abitudini che la distinguono dagli altri. Diventa quindi prioritario attuare delle strategie di accoglienza che possano facilitare l’inserimento degli stranieri. Il ministero della pubblica istruzione ha stilato già nel 2006 delle linee guida per l'integrazione e l'accoglienza degli alunni stranieri. rivolte agli operatori scolastici. Si danno, ad esempio, suggerimenti su come distribuire la popolazione scolastica tra diverse scuole quando il territorio ne abbia più di una o sulla formazione delle classi all'interno di un singolo istituto.

36

Formazione della classi

Quindi adottiamo un piano corretto per la formazioni delle classi. È il primo passo a come accogliere un alunno straniero nella scuola. Sì a classi eterogenee che vedono la presenza di diverse nazionalità o religioni. Classi mono culturali rischiano di diventare ghetti, isole in una società che deve affrontare la sfida di trasformarsi in multi culturale. È importante che la scuola coinvolga e spieghi le ragioni delle proprie scelte ai genitori degli alunni sia italiani che stranieri. Facciamoci aiutare da mediatori culturali o interpreti, se possibile e necessario, in questa fase come in tutte le altre che richiedono un dialogo con i genitori. Il successo scolastico di un alunno dipende in gran parte anche da loro.

Continua la lettura
46

Corsi di lingua

Organizziamo all'interno della scuola corsi di lingua italiana, raggruppando gli stranieri delle varie classi. La prima barriera da superare è quella del linguaggio. Solo la capacità di esprimersi può portare a una vera integrazione e scongiurare il pericolo dell'isolamento dello straniero.

56

Attività socializzanti

Soddisfiamo la "naturale" curiosità degli alunni. Consigliamo libri da leggere sui vari aspetti culturali e storici dei paesi di provenienza dei componenti la classe. Forniamo loro fotografie sulle testimonianze architettoniche, pittoriche delle diverse civiltà. Sottolineiamo gli aspetti di "uguaglianza" tra le varie culture piuttosto che mettere l'accento sulle loro diversità. Questo aiuterà a stabilire un "piano di parità" tra gli studenti.
Organizziamo attività extra- curriculari, ludiche per facilitare l'incontro e la socializzazione tra gli alunni. Tutti, ma soprattutto i bambini, imparano attraverso il gioco. I bambini, spesso, non conoscono i pregiudizi degli adulti e la loro naturale “apertura mentale” può essere indirizzata a favorire una comunicazione libera e creativa in una situazione piacevole e "rilassante".

66

Considerazioni finali

Come integrare un alunno straniero passa quindi da: un'equilibrata distribuzione degli alunni stessi tra varie classi. Dall'organizzazione di corsi di italiano. Dal fornire strumenti, anche iconici, che testimoniano aspetti delle varie culture. Dal sottolineare similitudini piuttosto che divergenze, dal favorire attività ludiche extrascolastiche. Ultimo, ma non in ordine di importanza, dal coinvolgere con un dialogo aperto i genitori di tutti gli studenti, stranieri e non, nelle singole scelte della scuola.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come insegnare l'intercultura nella scuola primaria

Nella seguente pratica e semplice guida, che leggerete in seguito, vi spiegheremo come occorre insegnare l'intercultura nella scuola primaria esausticamente. Attualmente la presenza degli alunni stranieri, è un fatto strutturale praticamente: la scuola...
Elementari e Medie

Come valutare un alunno con disabilità

La disabilità è ormai un fattore costante tra i banchi di scuola. In sempre più classi sono presenti uno o più alunni disabili (o diversamente abili). Il che non rappresenta assolutamente un problema di alcun tipo. Bisogna considerare alcuni punti...
Elementari e Medie

5 regole da rispettare in classe

Se siete alle prime armi con l'insegnamento e non sapete bene come gestire una classe di alunni scatenati, mantenete la calma e fate attenzione a non lasciarli troppo liberi di fare.Le regole in una classe, sono importanti per mantenere una certa calma...
Elementari e Medie

Come accogliere i bambini il primo giorno di scuola

Se le vacanze estive stanno giungendo al termine e l'inizio della scuola è alle porte, le maestre dovranno adoperarsi a rendere entusiasmante l'avvio del nuovo anno scolastico e creare un clima quanto più possibile piacevole e allegro. Per un primo...
Elementari e Medie

Come fare l'iscrizione scolastica online

La normativa istituita dal Ministero della Pubblica Istruzione, dell'Università e della Ricerca ha stabilito che a partire dall'anno scolastico 2013/2014 le iscrizioni scolastiche alle classi prime delle scuole primarie statali (elementari) e alle classi...
Superiori

Come fare un curricolo verticale

Se avete intenzione di fare un curricolo verticale, però non ne avete mai redatto uno, non vi dovrete assolutamente preoccupare, in quanto sarà sufficiente seguire infatti tutti i passaggi che troveremo in seguito internamente a tale articolo, in modo...
Elementari e Medie

Come comportarsi con un alunno dislessico

John Lennon, Tom Cruise, Milton Erickson. Persino Leonardo Da Vinci. Questi sono esempi, seppur molto superficiali rispetto al tema che andremo a breve a trattare, di personaggi famosi affetti da un disturbo di apprendimento. Coloro i quali soffrono del...
Superiori

Come preparare una scheda di verifica

La verifica, ancora prima che agli studenti, è uno strumento molto utile al docente per verificare la conoscenza generale della classe di un determinato argomento prima di procedere oltre con il programma scolastico. Andiamo a vedere come preparare una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.