Cinese: i verbi ausiliari

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I verbi ausiliari sono di fondamentale importanza. La loro funzione si indirizza all'attribuzione di un determinato significato alla forma verbale di una frase. Ciò avviene in combinazione dei verbi ausiliari con un altro verbo. L'utilizzo dei verbi ausiliari nella lingua italiana è di comune diffusione. Adoperandoli, si possono esprimere le possibilità, le necessità ed i desideri. Molti dei verbi ausiliari si accompagnano in aggiunta ad altre frasi. Anche la lingua cinese prevede l'uso dei verbi ausiliari. Esaminiamo le loro principali caratteristiche. I verbi ausiliari della lingua cinese si negano, sempre e comunque, con l'avverbio "bu4". Quindi mai con l'avverbio "me2i". Inoltre non si accompagnano con particelle verbali in nessun caso. Ed infine, non se ne prevede il raddoppiamento. Per soddisfare la nostra curiosità in questo argomento, con carta e penna segniamo tutte le informazioni necessarie sui verbi ausiliari della lingua cinese.

27

Occorrente

  • Conoscenza della lingua cinese e delle sue regole, esercizio e libro di grammatica cinese.
37

I più importanti verbi ausiliari cinesi

I più importanti verbi ausiliari della lingua cinese da menzionare sono: "ke3yi3" e "ne2ng". Questi verbi si usano per l'espressione di un tipo di scelta. Oppure per manifestare la competenza o la capacità nel saper svolgere un'azione. Come già evidenziato, la negazione si inserisce solo con la presenza di "bu4". Viceversa, se si prende in considerazione un'abilità già appresa, ad esempio con lo studio o l'elaborazione mentale, si userà "hui4". Esso si può anche riferire alla possibilità dell'accadimento di una situazione. La sua forma negativa avviene nell'esatta modalità dei casi precedenti.

47

Altri verbi ausiliari cinesi

Fra i verbi ausiliari della lingua cinese, "ya4o" indica l'espressione di un desiderio o di un fine da portare a termine. Oltre alla funzione ausiliare, con l'utilizzo di questo verbo si intende l'azione di chiedere oppure quella di volere. La sua forma di negazione si esprimerà come un divieto forzato. Il suo significato implica che il dovere si deve ad una circostanza o ad una situazione in cui ci si trova. Mentre il significato di "yi1ngga1i" intende l'espressione di un obbligo relativamente ai benefici conseguibili in futuro.

Continua la lettura
57

Esercitare l'uso dei verbi ausiliari cinesi

Come in ogni contesto, anche per i verbi ausiliari della lingua cinese occorrerà esercitarsi. Una volta chiariti i punti basilari, sarà opportuno allenarsi per la loro corretta applicazione. Gli esercizi più idonei sono quelli di costruzione delle frasi con l'uso dei verbi ausiliari. Le frasi dovranno essere di vario tipo, per essere in grado di comprendere il momento ed il luogo dell'introduzione della corretta regola. Vediamo qui di seguito qualche esempio di frasi. Ho intenzione di vendere il mio zaino. Elisa non sa sciare. Penso che oggi non verrà. Domani devo comprare le scarpe. Ho intenzione di vendere il mio zaino. Attraverso questi piccoli esercizi si acquisirà maggiore dimestichezza con questi verbi della lingua cinese. http://web.tiscali.it/cineseonline/LEZIONE8.html.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Come in ogni disciplina, sarà lo studio approfondito a garantire i risultati.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Portoghese: i verbi ausiliari

Per chi ha intenzione di studiare e di approfondire un po' la lingua portoghese, oltre a dover imparare decine e decine di vocaboli per una completa conversazione, è necessario imparare a capire e gestire i verbi ausiliari. Questi, infatti, sono molto...
Lingue

Come Usare I Verbi Ausiliari Spagnoli

Nella seguente guida vi illustreremo come usare i verbi ausiliari spagnoli in modo corretto. A differenza dei modi verbali italiani questi verbi hanno due forme differenti che si usano in base alla frase. Ciò avviene sia per il verbo essere (ser/estar),...
Lingue

Arabo: i verbi ausiliari

La lingua araba fa parte alle lingue semitiche. L'arabo è parlato da circa duecentocinquanta milioni di persone in tutto il mondo. Esso crea però non pochi grattacapi alle persone che si vogliono approcciare ad essa, soprattutto per coloro che si affacciano...
Lingue

I verbi ausiliari in tedesco

La lingua tedesca presenta tre verbi ausiliari, a differenza dell'italiano che ha la forma essere ed avere: sein (essere), haben (avere) e werden (diventare). Imparare quali sono i verbi ausiliari del tedesco, è fondamentale per iniziare a comprendere...
Lingue

Gli ausiliari nella lingua inglese

Se stiamo pensando di imparare la lingua inglese, sicuramente per riuscirci dovremo imparare tutte le regole grammaticali per poter formulare in maniera corretta una frase, e allo stesso tempo dovremo conoscere anche la pronuncia per riuscire a dialogare...
Lingue

Lingua cinese: le basi

Come voi lettori e lettrici ben saprete, la lingua cinese è una fra le più antiche lingue di tutto il mondo e fa parte di quelle lingue asiatiche che vengono definite come "sino-tibetane". Infatti il cinese non è solo una lingua, ma un insieme di dialetti...
Lingue

Francese: i verbi pronominali

La grammatica francese è molto vasta, come la grammatica italiana, in quanto presenta molti termini che vengono analizzati nelle diverse analisi, come quella grammaticale, logica e del periodo. L'analisi grammaticale analizza ogni singola particella...
Lingue

I verbi modali in tedesco

La presente guida sulle lingue fornirà alcuni consigli per comprendere esattamente i verbi modali in tedesco. Generalmente questa lingua viene considerata abbastanza difficile e complessa, per colpa delle numerose differenze con l'italiano. Bisogna anche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.