Chimica: sistemi omogenei ed eterogenei

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

In chimica, per "sistema" si intende una porzione di materia con un preciso comportamento chimico oppure fisico. In base alla struttura si classificano sistemi omogenei ed eterogenei. Per comprendere meglio il concetto, definiamo anche la fase di un sistema. Si distingue dalle restanti parti per le superfici ben definite. In ogni punto possiede caratteristiche comuni come calore e stato di aggregazione. Mediante dei semplici passaggi tratteremo i sistemi omogenei e quelli eterogenei.

27

Occorrente

  • Libro di chimica
37

La definizione

Un sistema con una sola fase viene definito omogeneo oppure monofasico. Al contrario un sistema con più fasi sarà eterogeneo oppure polifasico. Un sistema omogeneo può comprendere delle sostanze semplici o degli elementi. Questi ultimi sono materia non scomponibile ulteriormente. Non puoi ricavarle da combinazioni di altre sostanze ancora più semplici. Ogni elemento viene indicato con un proprio nome e simbolo univoco. Le sostanze composte invece vengono scisse in altre più semplici. Si possono ricavare per combinazione di due o più elementi. Le soluzioni (o miscuglio omogeneo) si costituiscono da un minimo di due componenti, rispettivamente soluto e solvente.

47

La differenza

I sistemi eterogenei, o polifasici, presentano al loro interno più fasi. Per capire meglio il concetto, un sistema eterogeneo può essere un miscuglio tra ferro e zolfo. Una calamita, infatti, separa facilmente le due sostanze, non alterandone le caratteristiche. Un sistema eterogeneo, ovvero con più fasi omogenee, comprende un miscuglio di due sostanze solide. La prima, la nebbia, si costituisce dalla dispersione di un liquido in un gas. La seconda sostanza solida invece, il fumo, è la dispersione di un solido in un gas. La sospensione si ottiene dalla dispersione di un solido in un liquido. L'emulsione si ottiene dalla dispersione di due liquidi, non miscibili tra di loro.

Continua la lettura
57

L'esempio

Per chiarire ulteriormente la differenza tra sistemi omogenei ed eterogenei, facciamo qualche esempio. Una soluzione di acqua e alcool dall'aspetto uniforme ha caratteristiche comuni e superfici ben definite. Pertanto, costituisce un sistema omogeneo. Invece un'emulsione di acqua e olio è un sistema eterogeneo. Visivamente presenta due strati (fasi) distinti: l'olio galleggia in superficie. Anche l'acqua ed i cubetti di ghiaccio costituiscono un sistema eterogeneo polifasico. Ad ogni modo, non sempre ad occhio nudo puoi distinguere i due sistemi. Ciò accade per il latte. Apparentemente, è un liquido uniforme. Tuttavia, da un'osservazione microscopica più attenta e precisa, si notano delle piccolissime particelle di grasso. Queste ultime rendono il sistema eterogeneo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se avete la possibilità, potete sperimentare voi stessi l'esistenza dei due sistemi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come fare una relazione di chimica

Per chi si inoltra per la prima volta nello studio della chimica, questa materia scientifica potrà sembrare ostica. Se non addirittura inaccessibile. Eppure i suoi elementi sono affascinanti e tutti concatenati. Tali da diventare, con lo studio e la...
Superiori

Appunti di cinetica chimica

La cinetica chimica è lo studio e la discussione delle reazioni chimiche rispetto ai tassi di reazione, all'effetto di diverse variabili, al ri-arrangiamento degli atomi ed alla formazione degli intermedi. Ci sono molti argomenti che meritano di essere...
Superiori

Appunti di chimica organica

La Chimica Organica è generalmente quella parte della chimica che si occupa dei composti del carbonio. In origine essa trattava solamente i composti derivanti dagli esseri viventi, da cui deriva appunto il termine "organica" e solo successivamente si...
Superiori

Nozioni elementari di chimica

La chimica è una scienza alquanto complessa che si occupa di studiare la composizione, le proprietà, i comportamenti e i modi di reagire della materia. Esistono varie branche che compongono quest'affascinante materia e si specializzano in diversi campi....
Superiori

Appunti di chimica

La chimica è la scienza che studia la composizione e le proprietà della materia.In particolare, si occupa di studiare le sue componenti microscopiche (atomi e molecole) e leinterazioni fra di esse sotto forma di reazioni chimiche. Due importanti branche...
Superiori

Come risolvere i sistemi simmetrici di secondo grado

Per risolvere il sistema elementare introduciamo la variabile ausiliaria {\displaystyle t} e scriviamo l'equazione {\displaystyle t^{2}-st+p}. Le due soluzioni {\displaystyle t_{1}} e {\displaystyle t_{2}} sono le soluzioni del sistema. Possiamo utilizzare...
Superiori

Come calcolare i coefficienti stechiometrici di una reazione chimica

All'interno di questa breve guida vi illustrerò, con molta attenzione e cura, come riuscire ad calcolare i coefficienti stechiometrici di una determinata reazione chimica. Tale operazione, chiamata anche bilanciamento di una reazione chimica, viene eseguita...
Superiori

Appunti di chimica: il saggio di Tollens

Il saggio di Tollens è un test appartenente alla favolosa chimica organica e all'analisi dei medicinali, il quale viene condotto in presenza di un reattivo detto appunto "reattivo di Tollens", dal quale prende il nome. Tollens, il suo inventore, era...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.