Chimica: il volume molare

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La chimica è una particolare materia che appartiene al ramo delle discipline di tipo scientifico e si occupa di studiare la composizione della materia esistente e come questa si comporta in funzione della propria composizione. Questa è quindi una materia molto importante da conoscere, ma spesso può risultare anche abbastanza complicata, ma niente paura, perché tramite internet potremo trovare moltissime guide che ci aiuteranno a comprendere con passaggi molto semplici, tutti i vari argomenti trattati da questa materia. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire a calcolare correttamente il volume molare.

26

Mettendo a confronto in quantità crescenti atomi di rame e di ossigeno, in particolare partendo con un rapporto di 1 a 1, per procedere in seguito con 2 a 2, .......10 a 10, in generale n atomi di rame rapportati a n atomi di ossigeno, osserviamo che il rapporto delle loro masse è costantemente uguale a 4 : 1.

36

In particolare se noi consideriamo 64 grammi di rame (massa = massa atomica del rame in grammi) e 16 grammi di ossigeno (massa = massa atomica dell'ossigeno espressa in grammi), vediamo che nelle due quantità c'è lo stesso numero di atomi, in quanto le loro masse sono in rapporto costante di 4 : 1. La mole è l'unità di misura di quantità di sostanza, cioè i grammi di massa delle n particelle prese tutte insieme.

Continua la lettura
46

Questo numero è stato trovato attraverso esperimenti dallo scienziato che ne ha dato il nome Avogadro. Possiamo dire quindi che la mole esprime la quantità di sostanza e un determinato numero di Avogrado di particelle elementari, siano atomi o molecole. Ora stiamo capendo l'importanza di avere introdotto il concetto di mole, prima di parlare di volume molare. Quest'ultimo infatti è lo spazio occupato da una mole di una sostanza a nostra scelta.

56

Per ottenere il volume molare, dobbiamo calcolare quindi il rapporto tra il volume di una prefissata quantità di sostanza, a nostro piacere e le moli contenute in essa. Se indichiamo con V il volume della nostra sostanza e con n il numero delle moli che contiene avremo: Volume molare = V/n. Altro modo per ottenere il volume molare è calcolare il rapporto tra il peso molecolare, chiamato anche atomico e la sua densità. Il volume molare si esprime in metri cubi per mole, quest'ultima fa parte del sistema di misurazione internazionale. In chimica esiste inoltre il volume parziale molare che si calcola dai componenti di una miscela al cambiamento o sostituzione delle molecole che circondano la miscela stessa.

66

A questo punto dopo aver letto tutte le indicazioni contenute nei passaggi precedenti, saremo finalmente pronti per riuscire a calcolare correttamente il volume molare dei vari elementi. Se siamo alle prime armi con il mondo della chimica non preoccupiamoci, basterà un po' d'impegno e facendo vari tentativi e rileggendo tutti i passi di questa guida, riusciremo a comprendere anche questo argomento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare la concentrazione molare di una soluzione

Questa guida è piuttosto semplice se si seguono tutti i passaggi alla lettera, altresì può risultare un po' complicata. Armatemi ti molta pazienza e prendetevi tutto il tempo utile per leggere e comprendere la spiegazione.La concentrazione molare di...
Superiori

Come calcolare la massa molare media

La chimica come tutte le materie scientifiche tratta moltissimi argomenti che possono risultare molto complessi e per riuscire a studiarle alla perfezione potrebbe essere necessaria ricercare ulteriori informazioni. Su internet sarà molto semplice riuscire...
Superiori

Come calcolare le frazioni molari dei componenti in una soluzione chimica

La frazione molare rappresenta uno dei metodi per esprimere la concentrazione di una specie chimica presente in una determinata soluzione. Essa è data dal rapporto tra il numero di moli di un componente della soluzione ed il numero di moli totale. Generalmente,...
Superiori

Come calcolare il volume di un gas

Molto spesso in chimica generale viene richiesto ad uno studente di calcolare il volume di un gas (può essere indicato anche come volume molare). Questo è il volume occupato dalla sostanza volatile (che sia questo un elemento oppure un composto chimico)...
Superiori

Come calcolare il calore specifico molare

Possiamo definire il CSM come la quantità necessaria di calore per incrementare di 1 grado kelvin la temperatura di una certa sostanza. Attraverso il tutorial che segue vedremo, passo dopo passo, come bisogna procedere per calcolare il calore specifico...
Superiori

Come Calcolare I Calori Specifici Del Gas Perfetto A Volume Costante

All'interno della presente guida andremo a occuparci di chimica. Nello specifico, come facilmente avrete notato dal titolo della guida stessa, ora andremo a spiegarvi Come Calcolare I Calori Specifici Del Gas Perfetto A Volume Costante.La chimica, si...
Superiori

Come calcolare la massa molare dell'aria

La massa molare è un parametro che può riguardare una sostanza che può essere di natura solida, liquida o gassosa. Questo rappresenta la quantità, espressa in grammi, della sostanza che, presa nella sua forma molecolare (molare), contiene 6,0221,367...
Superiori

Chimica: come calcolare la normalità

La chimica è probabilmente una tra le materie più interessanti ma impegnative che gli studenti incontrano nel loro percorso scolastico. Tra i primi concetti che vengono imparati, dopo quelli fondamentali che riguardano gli atomi e le molecole, c'è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.