Charles Baudelaire: vita e opere

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Charles Baudelaire è uno dei letterati più controversi del XIX secolo. È stato uno dei massimi esponenti del Simbolismo, corrente letteraria di origine francese sulla quale si impernierà anche una parte della poesia italiana, come quella di Eugenio Montale e Giovanni Pascoli. Ripercorreremo, in questo articolo, vita e opere di Charles Baudelaire.

27

Charles Baudelaire nasce a Parigi il 09 Aprile 1921

Il poeta Charles Baudelaire nacque il 9 aprile del 1821 a Parigi, in una casa del quartiere latino situata in rue Hautefeuille.
Suo padre si unì in matrimonio prima con Justine Rosalie Jasminla, dalla quale ebbe Claude Alphonse Baudelaire, il fratellastro del poeta.
Fu solo a 62 anni, a seguito della morte prematura di Justine, che prese in moglie la ventisettenne Caroline Archimbaut-Dufays, futura madre di Charles Baudelaire.

37

Il decadentismo del poeta Charles Baudelaire

Joseph-François Baudelaire morì quando il figlio Charles Baudelaire aveva appena sei anni e la madre Caroline, rimasta vedova, sposò Jacques Aupick. Egli non asseconderà mai la vena poetica del giovane orfano e l'uomo guadagnò ben presto l'odio del figlio.
È da ricercarsi in questi anni quel decadentismo dei rapporti umani caratteristico della poesia di Charles Baudelaire: l'affetto provato per la madre divenne ben presto un chiodo fisso nella vita del giovane simbolista, come ben testimoniano le numerose lettere da lui scritte in quegli anni.
Questo affetto si tramutò improvvisamente in odio quando Charles realizzò che il comportamento della madre, il suo "tradimento" perpetrato nei confronti del defunto padre Joseph, aveva disatteso tutti i valori sui quali si era fondata la vita stessa della famiglia Baudelaire.

Continua la lettura
47

Nel 1833 Charles Baudelaire entra al Collège Royal

Nel 1833 Charles Baudelaire entrò al Collège Royal per volontà del patrigno.
I suoi studi non procedettero nel migliore dei modi e iniziò a condurre una vita particolarmente dissoluta non appena finito il liceo.
Nel 1841, a causa della sua vita sconsiderata, il patrigno obbligò Baudelaire ad imbarcarsi sul Paquebot des Mers du Sud, una nave che faceva rotta verso le Indie. Dopo due brevi soste nelle isole di Bourbon e di Maurice, il giovane poeta, 4 novembre dello stesso anno, si imbarcò sulla nave Alcide, facendo ritorno in Francia.

57

Nel 1845 Charles Baudelaire fa il suo esordio come poeta

Charles Baudelaire tornò a Parigi nel 1842 e, dopo aver conosciuto un grande poeta come Gerard de Nerval, elesse come sua guida spirituale e letteraria Teophile Gautier, cui si affezionerà in maniera estrema.
Si innamorò perdutamente di Jeanne Duval, sua fedele compagna di vita per tutti gli anni a venire.
Il 1845 segnò il suo esordio come poeta, con l' opera "A una signora creola". Collabora presso diversi giornali e riviste scrivendo articoli e saggi. Tutto questo materiale venne raccolto in due volumi postumi, "L'Arte romantica" e "Curiosità estetiche".
Nel 1848 partecipò ai moti rivoluzionari di Parigi; nel 1857, pubblicò presso l'editore Poulet-Malassis "I fiori del male", raccolta comprendente circa un centinaio di poesie e considerata come il punto più alto della poesia di Charles Baudelaire. Il libro destò grande scandalo nel pubblico dell' epoca, abituato a leggere componimenti ben più sobri e pacati. Il libro, considerato immorale, fu riveduto e sei poesie furono escluse dalla raccolta.
Nel 1861 Baudelaire tentò il suicidio a seguito di un periodo vissuto in uno stato di forte depressione. Morì a soli 44 anni .

67

I fiori del male un'opera di Charles Badelaire

Tra le opere di Charles Baudelaire, "I fiori del male" fu sicuramente la più controversa. Finì per diventare il simbolo stesso della poetica Simbolista prima e di quella Decadentista poi.
Il significato de "I fiori del male" è ben più che esplicativo di qualsiasi analisi letteraria: i fiori sono frutti della Terra, una madre crudele e spietata, una madre malvagia. L' origine stessa del nome della raccolta di poesie riuscì a racchiudere lo spirito stesso di un' epoca considerata come un vero e proprio spartiacque tra la poesia passata e quella futura.
L' opera è suddivisa in sei sezioni: Spleen et Idéal, Quadri Parigini, Il Vino, Fleurs du Mal, Rivolta, La Morte
Lo spleen baudleriano, stato in cui il corpo e la mente versano in un misto di angoscia, noia e depressione, non è altro che la via per raggiungere l'ideale, la grazia effimera raggiungibile solo da chi è in grado di liberarsi di costumi e dai falsi ideali per poi prepararsi ad abbracciare la vita nella sua totalità, dolore compreso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Vita e opere di Dante

La guida che vi proporremo si occuperà di uno dei personaggi più importanti della letteratura non solo italiana, ma mondiale: Dante Alighieri. L'obiettivo che ci porremo sarà quello di trattare in maniera molto chiara la sua vita, attraverso una piccola...
Superiori

Ungaretti: vita e opere

La poesia diviene uno scavo interiore in cui si esprime l'essenziale e tramite un meccanismo ascensionale l'inconscio diviene conscio. Oggi vogliamo approfondire l'argomento ed anche la vita e le opere, di un noto poeta, il caro Ungaretti. Essendo appartenuto...
Superiori

William Blake: vita e opere

William Blake nacque a Londra nel lontano 1757. Sebbene risulti come uno dei più importanti artisti della sua epoca, egli non venne mai riconosciuto come tale dai suoi contemporanei. Iniziò la sua formazione come incisore e pittore, per poi dedicarsi...
Superiori

Schopenhauer: vita e opere

Arthur Schopenhauer fu uno dei più grandi pensatori del diciannovesimo secolo. La vita di questo grande studioso e la sua filosofia vennero segnati per sempre da grandi mancanze nei confronti della madre e dalla perdita del padre. In vita Schopenhauer...
Superiori

Letteratura: vita e opere di Italo Calvino

Tra i più grandi protagonisti della letteratura italiana del Novecento, Italo Calvino è un perfetto esponente del movimento artistico chiamato Neorealismo, sviluppatosi in Italia negli anni immediatamente successivi alla Seconda Guerra Mondiale. In...
Superiori

Vita e opere di Pier Paolo Pasolini

Uno dei maggiori personaggi del Novecento italiano in ambito culturale, artistico e anche letterario è senza alcun dubbio Pier Paolo Pasolini. Ecco di seguito la vita e le opere di Pier Paolo Pasolini. La sua produzione artistica è davvero molto vasta....
Superiori

Primo Levi: vita e opere

Primo Levi (1919-1987) fu un chimico ed uno scrittore italiano. La sua produzione letteraria è legata alla tragedia della Shoah nella Seconda guerra mondiale. Levi è infatti uno dei sopravvissuti ai campi di sterminio nazisti. Deportato in quanto ebreo...
Superiori

Ludovico Ariosto: vita e opere

Ludovico Ariosto nacque a Reggio nell'Emilia nell'anno 1474 e morì a Ferrara nel 1533. Ludovico Ariosto fu un poeta e commediografo, e viene considerato uno tra i più grandi e celebri autori del suo tempo. La più importante tra le sue opere è senza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.