Carlo Goldoni: vita e opere

Tramite: O2O 23/04/2017
Difficoltà: media
15

Introduzione

Carlo Goldoni: vita e opere. Un affascinante viaggio alla scoperta di uno dei principali scrittori e commediografi della letteratura italiana del Settecento. Reso celebre dal teatro e dalla copiosa produzione di commedie, ha girato il Mondo con la sua vena creativa. Le sue opere teatrali ricche di significato, umorismo e raffinatezza ancora oggi vengono studiate e apprezzate da studiosi e semplici amanti della letteratura. Goldoni è una tappa obbligata di conoscenza e di riflessione per tutti gli studenti delle Scuole Superiori che analizzano, ogni anno, l'artista in profondità. Di seguito i fatti più salienti della sua vita, dedicando particolare attenzione alle sue opere e all'importanza che ha avuto la sua figura nel settore del teatro italiano ed internazionale.

25

La vita

Carlo Goldoni nacque a Venezia nel 1707. Era figlio di un medico, Giulio e di Margherita Savioni, con i quali si trasferì a Perugia per permettere al padre d'esercitare la professione; poco dopo, però, fu costretto a tornare a casa. Si narra che sin dall'infanzia era attratto dal teatro ed aveva già improvvisato, in tenera età, un teatro di burattini su un palco improvvisato. Finì gli studi nel 1731, dopo la morte del padre, e si stabilì definitivamente a Venezia dove cominciò a lavorare con le compagnie teatrali del posto. Durante uno dei suoi viaggi, con il Capo comico Giuseppe Imer, conobbe quella che sarà sua moglie, Nicoletta Conio. Nel 1762, dopo una serie di successi ottenuti in Italia, si presentò la grande occasione per il commediografo, essendo chiamato a lavorare a Parigi alla corte di Luigi XV. Insegnò l'italiano alla famiglia reale, ma la sua vita francese fu in seguito sconvolta dalla Rivoluzione, che lo costrinse, vista la sua vicinanza alla famiglia del Re, ad una vecchiaia in miseria e senza lode.

35

Teatro italiano

La figura di Goldoni segnò una svolta per il teatro italiano; le sue opere tentavano di staccarsi da quella che era definita la Commedia dell'arte, Commedia Italiana, che prevedeva la totale assenza di un copione scritto, ma si basava sull'improvvisazione degli attori che dovevano seguire solamente una sorta di trama o canovaccio. I cambiamenti che apportò lo scrittore veneziano sono confluiti nella celebre "Riforma Goldoniana": il termine dell'improvvisazione semplice e, spesso, troppo manifesta a favore di una programmazione seria ed attenta delle battute, dei personaggi (minuziosamente tratteggiati) e degli ambienti. La riforma prevedeva un copione scritto per ogni attore, l'abbandono delle maschere e delle storie surreali con uno sviluppo della trama più realistico e vicino alla media borghesia veneziana, con utilizzo anche di espressioni dialettali per dare un contorno più vero alle sue storie. Goldoni elimina dalle scene le battute scontate e scurrili, popolari, gli insulti per un gioco della narrazione più sottile e frizzante.

Continua la lettura
45

Le opere

Tra le opere più famose si ricorda innanzitutto "La Locandiera", con protagonista Mirandolina, che è uno dei personaggi più famosi della letteratura: essa gestisce un locale frequentato da molti avventori che le fanno delle avances, più o meno esplicite. Lei, in parte, appoggia i suoi estimatori, ma dall'altra è ben attenta ai suoi affari e alla salvaguardia della sua dignità. Lo stile narrativo e il disegno dei caratteri fanno si che l'opera sia l'emblema della sua Riforma. Altre opere sono la "Bottega del caffè", "La Finta ammalata" che compongono quello che è definito il Teatro comico; degne di nota sono anche "La casa nova", i "Rusteghi", e il "Ventaglio" ambientate per la maggior parte a Venezia. Da non trascurare, infine, le difficoltà incontrate dall'artista nel sostentarsi con le sue opere: ha dovuto, in alcuni momenti della sua vita, comporre dietro compenso per dei signorotti locali che organizzavano feste e serate; dividersi tra l'attività teatrale alla sera e quella di avvocato di giorno; cercare sempre nuove collaborazioni ed amicizie, senza trascurare i debiti accumulati per partorire opere che, fortunatamente, ancora oggi sono un patrimonio inestimabile della commedia tutta italiana.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Le opere pubbliche del Ventennio fascista

Il ventennio fascista, ha segnato in maniera indelebile la storia del nostro Paese. Oltre che il ricordo di un periodo di oppressione e ondate di violenza sempre crescenti, si devono ricordare anche i numerosi interventi di carattere pubbliche che furono...
Elementari e Medie

I 10 papi più influenti della storia

Nel corso della storia della Chiesa si sono succeduti centinaia di papi (ben 266!) che, nel bene o nel male, hanno influito a volte in profondità nel decorrere degli eventi dell'uomo. Papi che sono stati in grado di creare un rapporto molto forte con...
Elementari e Medie

Le cause della prima guerra di Indipendenza

Tutti i moti rivoluzionari durante il corso del 1848 sconvolsero pesantemente tutta la penisola oltre che l'Europa scatenando un frastuono generale che sconvolse causando un moto ampissimo fatto di terre, cultura, religioni e società diverse tra loro...
Elementari e Medie

I personaggi principali del Risorgimento

Il Congresso di Vienna aprì la fase della Restaurazione con l'obiettivo di rimettere sul trono i sovrani che erano stati spodestati a seguito della rivoluzione francese e delle guerre napoleoniche e di ridisegnare la fisionomia degli stati europei. La...
Elementari e Medie

Storia di una capinera di Giovanni Verga

Giovanni Verga è uno degli autori veristi italiani più importanti. Nato in Sicilia nel 1840 si è fatto tramite di una corrente letteraria innovativa. Nelle sue opere, analogamente a quelle dei realisti francesi, si abbandona completamento il giudizio...
Elementari e Medie

Storia: i barbari

Il termine barbari ha assunto nel corso della storia, diversi significati. In Grecia, per esempio, era riferito a quelle persone che parlavano la lingua in un modo un po' impacciato, quasi balbettando, senza alcuna connotazione dispregiativa. Nell'impero...
Elementari e Medie

Come verificare la divisione con la prova del nove

La prova del nove viene utilizzata in matematica per controllare l'esattezza del risultato della moltiplicazione e della divisione. Nel caso di divisione con il resto, il procedimento presenta qualche piccola variante. Questa semplicissima e pratica guida...
Elementari e Medie

Mastro don Gesualdo di Giovanni Verga

Molte opere hanno fatto conoscere il noto scrittore Giovanni Verga ma il più celebre in assoluto lo troviamo nel romanzo di Mastro don Gesualdo. Pubblicato nel 1889 questo racconto, fu tra i più comuni testi scritti dell'epoca sino ad arrivare ai nostri...