Breve guida all'apparato circolatorio

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'apparato circolatorio è una struttura anatomica adatta, per l'appunto, alla circolazione del sangue. Esso è costituito dal sangue, dal cuore, dai vasi sanguigni arteriosi, dai vasi sanguigni venosi, dai capillari e dai vasi linfatici, e permette gli scambi gassosi di ossigeno ed anidride carbonica attraverso l'emoglobina negli eritrociti del sangue, secondo un processo chiamato ematosi. Il motore principale di questo apparato è ovviamente il cuore, che spinge il sangue nelle arterie: da lì, il sangue arriva fino alle zone più periferiche nei capillari, così da raggiungere anche le parti più piccole del corpo come le dita. Questa è una breve guida che permette lo studio dell'apparato circolatorio, senza entrare nel dettaglio e quindi adatto ad un pubblico non esperto.

25

Innanzitutto, la funzione principale dell'apparato circolatorio è, infatti, quella di portare ossigeno in tutte le parti del corpo, scambiandolo con l'anidride carbonica che viene normalmente prodotta dai tessuti. Differenze e caratteristiche tra grande circolazione e piccola circolazione. La piccola circolazione, o circolazione polmonare, è quella più importante, poiché è qui che il sangue entra negli alveoli polmonari ed è in grado di catturare l'ossigeno, di cui il nostro organismo necessita. Essa avviene sostanzialmente nel cuore e nei polmoni. Il sangue "venoso", ovvero carico di anidride carbonica, arriva all'atrio sinistro del cuore e grazie alla contrazione del cuore e all'apertura della valvola tricuspide, viene spinto nel ventricolo sinistro.

35

Da qui viene aperta la valvola polmonare, a cui il sangue scorre attraverso l'arteria polmonare. Quest'ultima, si divide in arterie sempre più piccole, fino ad arrivare ai capillari che finiscono negli alveoli polmonari. Qui, avviene lo scambio tra l'anidride carbonica che è nei capillari con l'ossigeno contenuto negli alveoli. Il sangue, carico ora di ossigeno, entra nelle varie vene che lo conducono alla vena polmonare, che lo porta nell'atrio destro. All'apertura della valvola mitrale, il sangue passa nel ventricolo destro e finalmente attraverso la valvola aortica finisce nell'aorta. Qui finisce la piccola circolazione e comincia la grande circolazione.

Continua la lettura
45

L'aorta è l'arteria principale del corpo, che si dirama in tutte le parti, dividendosi in arterie sempre più piccole fino ad arrivare, come già detto prima, alle arterie capillari. Nel percorso del sangue all'interno del corpo, tutto l'ossigeno immagazzinato durante la respirazione viene fornito ai vari tessuti, dando vita allo scambio con l'anidride carbonica da essi prodotta. Il sangue carico di anidride carbonica torna così nelle vene al cuore e ricomincia il ciclo della piccola circolazione.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Leggere e approfondire ogni parte che viene trattata.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come Costruire Un Estintore

All'interno della presente guida andremo a parlare di sicurezza. Nello specifico, come avrete già compreso dal titolo della guida stessa, ora andremo a spiegarvi Come Costruire Un Estintore.Un estintore è un apparecchio destinato allo spegnimento di...
Superiori

La fotosintesi clorofilliana

La fotosintesi clorofilliana è uno dei pilastri su cui poggia la possibilità di vita sulla terra: senza di essa i vegetali non potrebbero esistere né, di conseguenza, gli animali per i quali i vegetali costituiscono infatti un alimento insostituibile....
Elementari e Medie

Come Fare Un Esperimento Per Percepire La Sensibilità Delle Piante

Le piante rispondono a stimoli diversi che provengono dall'ambiente come gli esseri viventi. Questi stimoli possono essere la luce, la gravità, l'acqua, il calore, il freddo, l'umidità e tanti altri. Alcune piante mostrano anche una sensibilità al...
Superiori

Come scrivere la reazione di combustione di un alcano

Una Combustione completa (in quantità sufficiente di ossigeno) di qualsiasi idrocarburo produce anidride carbonica e acqua. Con gli idrocarburi è più difficili eseguire la combustione quando le molecole diventano più grandi; questo perché le molecole...
Università e Master

Come Determinare La Composizione Di Miscele Gassose Con Il Metodo Di Assorbimento

I metodi di cui la chimica analitica si avvale per determinare la composizione di miscele gassose sono sostanzialmente due: il metodo di assorbimento e il metodo di combustione. Generalmente i gas inerti, quali l'azoto e i gas nobili (ad esempio elio,...
Elementari e Medie

La nutrizione delle piante e degli animali

In questa guida ci occuperemo della nutrizione delle piante e degli animali. La nutrizione è rappresentata da tutti quei processi di origine biologica e chimica che permettono agli organismi viventi di crescere, svilupparsi, sopravvivere e riprodursi...
Università e Master

Botanica: università

Come ci ripetono fin dalle scuole elementari, anche le piante sono esseri viventi perché sono fatte come noi. Da un verso questa affermazione risulta essere esatta, poiché i vegetali sono in tutto e per tutto esseri viventi che crescono nel tempo e...
Superiori

Come calcolare la massa molare dell'aria

La massa molare è un parametro che può riguardare una sostanza che può essere di natura solida, liquida o gassosa. Questo rappresenta la quantità, espressa in grammi, della sostanza che, presa nella sua forma molecolare (molare), contiene 6,0221,367...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.