Breve guida al Neoclassicismo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La corrente artistica neoclassica si sviluppa in Europa nella seconda metà del XVIII secolo e nei primi decenni del secolo successivo; trattasi di un periodo percorso da un gran numero di rinnovamenti culturali e letterari oltre che artistici. Essa ha le radici, oltre che ovviamente nel classicismo come tra poco verrà spiegato, nell'età illuministica. Inoltre il neoclassicismo possiede profondi legami con il romanticismo, poiché le due correnti rappresentano i due volti dell'Europa borghese del periodo: sembrerebbero opposte, ma in realtà hanno delle connessioni importanti. Breve guida al Neoclassicismo!

26

Caratteristiche dell'arte neoclassica

Analizziamo le principali caratteristiche dell'arte neoclassica: essa si basa sulla passione per l'antico che nel secolo dei lumi si riaccende in modo vivido dopo una lieve flessione avuta nella parentesi rinascimentale. Scoppia una vera mania del possedere antichità ed opere classiche comunicando, quindi, il ritorno all'antico e l'intenzione di voler dar nuova vita al classicismo anche da parte dei teorici dell'epoca. Ciò accade anche grazie ad alcune scoperte archeologiche: importanti reperti vengono rinvenuti nei siti di Ercolano e Pompei.

36

Elementi fondamentali del neoclassicismo

Tra i valori antichi più riconosciuti da Winckelmann troviamo le famose definizioni di "nobile semplicità" e "quieta grandezza": l'imitazione mira a raggiungere quel sottile limite tra bellezza umana e bellezza divina; alcuni elementi fondamentali sono contorno e drappeggio, che si rispecchieranno nei disegni del periodo. Il massimo espositore della corrente è Antonio Canova, che dà vita ai principi di Winckelmann sia nel disegno che nella scultura: la sua opera più famosa è quella di Amore e Psiche che fa di armonia, bilanciamento e rapporto tra i due corpi, le caratteristiche che la rendono meravigliosa.

Continua la lettura
46

La teoria di Johann Winckelmann

Il neoclassicismo ha un'altra importante base nel rifiuto degli eccessi barocchi e rococò, movimenti che provocarono tale reazione poiché parevano simbolo di classi dominanti e governanti presuntuosi ed altezzosi. Con l'occhio all'età classica, invece, l'attenzione cadeva sulla Grecia libera e democratica di molti secoli prima, contrapponendosi quindi a situazioni di dispotismo attuali a cavallo dei due secoli di riferimento. Il movimento neoclassico ha origine particolarmente a Roma ed è teorizzato da Johann Winckelmann, importante studioso tedesco. Egli riconosce alla Grecia ed ai greci il particolare buon gusto e la migliore bellezza artistica, rendendo la loro arte una cosiddetta "bellezza ideale": l'unico modo di puntare a quella perfezione è imitare gli antichi.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Breve guida sull'arte neoclassica

Il movimento neoclassico è nato a metà del millesettecento come reazione allo stile decorativo del movimento rococò. A differenza dell'eccesso sgargiante di quest'ultimo, i dipinti neoclassici si caratterizzano per la presenza di linee pulite, raffiguranti...
Superiori

Saggio breve: guida alla stesura

Ecco una bellissima ed anche molto interessante guida, attraverso il cui aiuto concreto, poter essere in grado d'imparare come eseguire un saggio breve, senza incorrere in errori e sbagli, che finirebbero con il compromettere l'intera stesura dello stesso....
Superiori

Breve guida a "I promessi sposi" di Manzoni

Ecco qui, pronta a tutti gli studenti, ma non solo, anche a tutti coloro i quali sono dei veri e propri appassionati di letteratura italiana, una breve guida, pratica e del tutto veloce, attraverso il cui aiuto, poter capire meglio i famosi ed anche intramontabili,...
Superiori

Breve guida a Se questo è un uomo di Primo Levi

Primo Levi rappresenta sicuramente uno degli scrittori italiani più importanti di sempre. Sono tantissime le opere di grande successo che egli ha scritto e tra le più famose vi è senz'altro ''Se questo è un uomo''. Nella seguente e breve guida pertanto...
Superiori

Breve guida sull'arte medievale

L'arte medievale è legata strettamente alla religione. Questo capita quanto, come è ben conosciuto, la religione domina la vita di tale epoca, grazie al predominio che la Chiesa cattolico-cristiana acquisisce. Il predominio di cui si parla non è soltanto...
Superiori

Breve guida a Frankestein di Mary Shelley

Frankenstein di Mary Shelley è uno dei romanzi cult assolutamente da leggere almeno una volta nella vita. Che dobbiate leggerlo per dovere, oppure volete leggerlo per puro diletto, sappiate che, questo bellissimo libro, riuscirà ad aprirvi la mente...
Superiori

Storia: breve guida alla storia della pirateria

La guida che seguirà si concentrerà nel racconto della storia della pirateria, in quanto vi offrirà una breve sintesi su questo argomento interessante. Possiamo dire che i pirati siano dei personaggi che appartengono per lo più a racconti di fantasia,...
Superiori

Breve guida a "Le Grazie" di Ugo Foscolo

"Le Grazie" rappresentano un periodo difficile della vita di Ugo Foscolo. Nel 1809 la Francia comincia ad attuare una politica autoritaria e dispotica verso l’Italia. Questa situazione crea un clima di pessimismo nell’animo del poeta. Foscolo decide...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.