Breve guida a Se questo è un uomo di Primo Levi

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Primo Levi rappresenta sicuramente uno degli scrittori italiani più importanti di sempre. Sono tantissime le opere di grande successo che egli ha scritto e tra le più famose vi è senz'altro ''Se questo è un uomo''. Nella seguente e breve guida pertanto verrà spiegata, in pochi e semplici passaggi, questa opera.

27

L'argomento

Primo Levi scrisse "Se questo è un uomo'' nel 1947. Si tratta di una narrazione in cui egli racconta alle generazioni future della sua prigionia e di tutti gli orrori sofferti nei campi di sterminio di Auschwitz. L'autore nella sua opera è riuscito a trasmettere le sofferenze ed i dolori vissuti dai prigionieri senza rendere il suo stile oscuro e contorto. Il suo modo di scrivere è sempre chiaro e diretto, il lettore non ha nessuna difficoltà a capire ciò che vuole dire.

37

L'informazione

Nell'opera non si trovano esitazioni descrittive, stati emotivi, sensi di rancore e di protesta nei confronti della Germania ma, piuttosto, una testimonianza di un fatto storico tragico e sconvolgente. Levi ha sentito la necessità di dover informare gli altri di ciò che accadeva nel campo di concentramento.

Continua la lettura
47

La struttura

L'opera di Levi è divisa in diciassette capitoli, ognuno dedicato ai momenti vissuti dall'autore, cominciando dal viaggio che lo condurrà al campo di concentramento fino alla liberazione. In ogni capitolo l'autore da un titolo a tema, non in successione, ma per ordine di urgenza.

57

La trama

Il protagonista è lo stesso autore che racconta della sua cattura da parte della milizia fascista con conseguente deportazione nel campo di Auschwitz. Egli ricorda la propria drammatica esperienza e descrive dettagliatamente tutti gli avvenimenti e gli orrori vissuti in quel luogo. Egli parla di una continua lotta alla sopravvivenza tra fame, freddo e lavoro pesante e una continua resistenza alla vita. Mentre ogni giorno tanti prigionieri venivano portati a morire nelle camere a gas, egli riesce a resistere salvato dalla sua conoscenza della chimica.

67

La morale

Tutto il romanzo descrive la fredda e burocratica ferocia dei nazisti che compivano atti abietti in nome della loro ideologia razzista, finalizzata a disconoscere la dignità umana che sta alla base di tutte le ideologie totalitarie. L'autore nella sua opera riporta numerose scene macabre, soffermandosi a descrivere da un lato il volto dei nazisti, uomini senza anima, senza scrupoli e senza espressione, e dall'altro quello degli ebrei che a causa della vita nel lager non sono più uomini ma piuttosto cose.

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Letteratura italiana: il neorealismo

Molto più che una corrente letteraria ben precisa o un movimento culturale definito, il Neorealismo è un clima, un’influenza intellettuale che permea il tessuto artistico, in particolare quello della letteratura italiana, da cui si origina, tra gli...
Superiori

Montale: vita e opere

Eugenio Montale è considerato uno dei più grandi poeti italiani del novecento. Nelle sue poesie, l'autore non parla di grandi cose, ma si sofferma sugli elementi di una realtà povera; a differenza di Pascoli che parlava delle stesse cose adottando...
Elementari e Medie

Come iniziare a scrivere un diario

La scrittura di un diario è una forma narrativa dalle origini molto antiche. Basti pensare che già nel medioevo era diffusa, tra le popolazioni alfabetizzate, l'abitudine di registrare ogni piccolo evento autobiografico su libri denominati "libri di...
Superiori

Breve analisi della Gerusalemme liberata di Tasso

La Gerusalemme liberata è la celebre opera di Torquato Tasso. L'autore nacque a Sorrento nel 1544 e morì a Roma nel 1595. La sua formazione letteraria, così come quella religiosa, fu molto rigida. Era molto colto, aveva frequentato l'università, cosa...
Superiori

Giovanni Boccaccio: vita e opere

Giovanni Boccaccio è certamente uno dei maggiori esponenti della letteratura italiana del 14° secolo. Per molti aspetti figura innovativa rispetto alla cultura medievale, viene in effetti annoverato fra i fondatori dell’umanesimo rinascimentale. Le...
Superiori

Breve guida a Il Principe di Machiavelli

La grande opera letteraria chiamata Il Principe è un'opera cinquecentesca scritta dal grandissimo scrittore Niccolò Machiavelli, nato e morto a Firenze, in Toscana. Si tratta senza alcun ombra di dubbio di una delle opere complesse in circolazione mai...
Superiori

Appunti sulla Shoah

La Shoah è stato uno degli avvenimenti cardine che caratterizzarono il ventesimo secolo. Molti studiosi e storici di vario genere hanno trascorso la propria vita a studiare l'Olocausto e nessuno è mai riuscito a proporre in una singola opera il quadro...
Superiori

Come fare un tema sulla Shoah

La Shoah, chiamato anche Olocausto, è stato un massacro contro gli ebrei commesso dalla Germania hitleriana; questo evento causò milioni di morti in pochissimi anni. Il 27 gennaio del 1945 i soldati americani, giunsero in Europa, liberando gli ormai...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.