Breve guida a "Le Grazie" di Ugo Foscolo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

"Le Grazie" rappresentano un periodo difficile della vita di Ugo Foscolo. Nel 1809 la Francia comincia ad attuare una politica autoritaria e dispotica verso l’Italia. Questa situazione crea un clima di pessimismo nell’animo del poeta. Foscolo decide di allontanarsi da Milano per andare in Toscana; la città di Firenze conforta il cuore di Foscolo ed il poeta compone nuove opere. Infatti, in questo periodo avviene la stesura de “Le Grazie”; il poeta aveva già dedicato un inno alle Grazie nel commento alla Chioma di Berenice. In questa breve guida viene approfondito l’argomento.

25

Occorrente

  • Poemetto “Le Grazie” di Ugo Foscolo
  • Un buon manuale di letteratura italiana
35

Temi principali

Le Grazie sono figure mitologiche, a metà tra uomini e dei. Il loro mito è particolarmente caro a Foscolo e lo libera da ogni preoccupazione sociale e politica. In questo periodo la poetica del Foscolo acquisisce coloriture neoclassiche. Il poeta comincia a pensare all’arte come un paradiso estetico in opposizione alla vita quotidiana. Nell’arte Ugo Foscolo dà libero sfogo alla fantasia ed alla creatività. “Le Grazie” sono un vero e proprio capolavoro di genere neoclassico.

45

Realizzazione

Ugo Foscolo compone “Le Grazie” tra il 1812 e il 1813; all'inizio vuole scrivere un unico inno; successivamente opta per la divisione dell’opera in tre parti. Nella visione del poeta le Grazie sono delle dee intermediatrici, cioè fanno da tramite tra la grettezza umana e la grandezza divina. Ricevono i doni di bellezza e di armonia dai numi e li dispensano ai mortali. I regali sono stimoli per l’umanità per poter uscire dallo stato primitivo. Figlie di Venere le Grazie appaiono nell’Isola di Citera e danno agli uomini affetti più nobili. Inoltre, fanno comprendere l’importanza delle arti e della bellezza.

Continua la lettura
55

Struttura

Il poema è suddiviso in tre inni; il primo è dedicato a Venere. È lei che invia le Grazie sulla terra con lo scopo di ingentilire l’umanità e far comprendere l’armonia del cosmo. Secondo il Foscolo le Grazie andarono prima in Grecia ad insegnare la pittura, la scultura e l’architettura. Solo in seguito vennero in Italia dando vita alla civiltà romana e rinascimentale. Ugo Foscolo dedica il secondo inno a Vesta, dea delle leggi, della religione e degli affetti. Le protagoniste dell’inno sono le donne amate dal poeta: Eleonora Nencini (la musica), Cornelia Martinetti (la poesia) e Maddalena Bignami (la danza). Nell'ultimo inno Foscolo celebra Pallade dea delle virtù e delle arti consolatrici. La presenza del velo nelle Grazie, è simbolo della poesia che vive lontana dalle passioni e dalle angosce della vita.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Breve guida sull'arte medievale

L'arte medievale è legata strettamente alla religione. Questo capita quanto, come è ben conosciuto, la religione domina la vita di tale epoca, grazie al predominio che la Chiesa cattolico-cristiana acquisisce. Il predominio di cui si parla non è soltanto...
Superiori

Breve guida al Neoclassicismo

La corrente artistica neoclassica si sviluppa in Europa nella seconda metà del XVIII secolo e nei primi decenni del secolo successivo; trattasi di un periodo percorso da un gran numero di rinnovamenti culturali e letterari oltre che artistici. Essa ha...
Superiori

Breve guida a Canto di Natale di Charles Dickens

Charles Dickens, autore inglese nato nel 1812, è uno dei classici autori più amati di sempre grazie ai suoi racconti e romanzi sociali ricchi di contenuti profondi ed in grado di far riflettere sull'importanza dei veri valori della vita, piccoli e grandi....
Superiori

Breve storia dell'Impero romano

L'Impero Romano costituisce una delle fasi finali che riguardano la storia di Roma. Questo periodo storico si snoda per diversi secoli, durante i quali si susseguono numerose dinastie e tappe fondamentali che culminano poi nella caduta di Roma nel 476...
Superiori

I Promessi Sposi in breve

I "Promessi Sposi" rappresenta uno dei più importanti romanzi italiani, scritto dal poeta Alessandro Manzoni nel 1827. Questa famosa opera italiana viene generalmente studiata anche nelle scuole superiori, durante le ore di italiano. Leggere un breve...
Superiori

La rivoluzione industriale in breve

Durante il XIX Secolo, sia l'Europa che la zona Nord Orientale degli USA furono soggetti ad una trasformazione avvenuta tanto nel sistema produttivo, che in quello sociale. Questo processo va sotto il nome di Rivoluzione Industriale. Questa si distinse...
Superiori

La storia di Achille in breve

La mitologia greca ha sempre affascinato la maggior parte degli studenti dalle scuole elementari fino agiungere agli atenei. Questo genere letterario racchiude in sé un gran numero di personaggi, luoghi e storie avvincenti. Come per molti altri personaggi,...
Superiori

Storia di Cartagine in breve

Cartagine è una città di antiche origini, oggi parte della Tunisia. Secondo le fonti più accreditate fu fondata nell'814 a. C, ci sono discordanze anche sulle sue origini ma in molti tendono a credere alla legenda secondo cui fu fondata da Didone,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.