Come analizzare il De Bello Gallico di Giulio Cesare

Tramite: O2O 18/03/2018
Difficoltà: media
17
Introduzione

Fra il 58 ed il 50 a. C. Giulio Cesare compose una delle sue opere più importanti: i "Commentarii De Bello Gallico". Otto libri, nei quali vengono narrati, secondo lo stile tipico dei "Commentari", gli eventi salienti di ogni battaglia durante la conquista della Gallia: un resoconto militare, indicazioni di carattere temporale, etnografico e geografico sui popoli, appunti ben elaborati sui sentimenti vissuti durante le battaglie, sugli usi e costumi di ogni popolo. Di seguito, riportiamo una breve analisi, condotta per linee generali, circa i punti salienti dell'opera.

27

GLI 8 LIBRI DI GIULIO CESARE

L'opera è stata scritta fra il 58 e il 50 a. C. E si divide in otto libri: Nel primo libro vengono riportati i tratti salienti della battaglia contro gli Elvezi. Il secondo libro racconta le rivolte delle tribù galliche nei confronti dell'esercito romano. I libri III e IV descrivono la campagna contro le popolazioni situate sulla costa atlantica, e le operazioni per evitare le infiltrazioni dei popoli germanici. Nel V libro è riportato il resoconto della spedizione dell'esercito romano in Britannia. Nel libro VI viene narrata la seconda spedizione in Britannia, lo sterminio e le devastazioni. Nell'ultimo libro, invece, Cesare riporta l'espugnazione della città di Alesia e la cattura di Vercingetorige. L'ottavo libro è stato scritto da Aulo Irzio e narra delle spedizioni per sedare gli ultimi focolai successivi alla guerra guidata da Cesare.

37

"IL DE BELLO GALLICO" TRA INCERTEZZA E STILE

Premesso che l'opera fu scritta in occasione della battaglia condotta da Cesare in Gallia, i dubbi della critica riguardano l'anno preciso di composizione. Alcuni credono che Cesare abbia annotato, volta per volta, i tratti salienti delle operazioni militari e le informazioni da lui ritenute più importanti. Secondo altri critici, invece, il resoconto militare fu realizzato al termine delle operazioni militari, alla fine di ogni anno. Datazione incerta a parte, merita un'attenzione particolare lo stile dell'opera stessa. Il "De Bello Gallico"' adotta lo stile classico di un genere storiografico, quello del "commentarius "appunto, scarno e disadorno, composto in seguito alla raccolta di appunti personali, e importanti documenti storici.

Continua la lettura
47

IL TEMA DELLA SUA OPERA

Un materiale grezzo indispensabile per la composizione, poi rielaborato in forma artistica, e ornato con orpelli retorici e stilistici. Nelle sue annotazioni personali, Cesare adottò la strategia di riportare anche i sentimenti vissuti dal suo esercito e da quello avversario, le ansie e le paure di entrambi, ed in particolar modo gli usi ed i costumi degli avversari. Questo approfondimento, aveva lo scopo di esaltare il valore stesso delle gesta di Cesare. Nella composizione del "De Bello Gallico", infatti, vengono spiegate le ragioni che avevano indotto Cesare ad attaccare ed invadere i popoli. Ogni azione militare, in questi termini, veniva giustificata: Cesare non appariva come l'ideatore e promotore, bensi' come il difensore, costretto dai popoli nemici ad agire e reagire.

57

LO STILE DI SCRITTURA

ll De bello Gallico è stato scritto da Cesare come diario di guerra in terza persona. Giulio Cesare narra le sue azioni con oggettività difendendo le sue azioni politiche-militari osteggiate dal Senato a Roma. Le sue capacità politiche e militari erano molto temute dalla corporazione politica che era corrotta. Un'altra caratteristica del suo diario è l' "oratio obliqua", cioè la narrazione attraverso il discorso indiretto.
Questo permette al suo libro di avere uno stile più uniforme. I temi di riferimento, sono ideologici: Fortuna, Clemenza, Astuzia e Celebrità. Il suo successo era dato dal destino e dai suoi eventi fortunati.

Il De Bello Gallico di Giulio Cesare è ancora oggi oggetto di studi. Alcuni storici, sostengono che la scrittura sia avvenuta di anno in anno, questo rispecchierebbe, la suddivisione in 8 libri. Altri professionisti invece, sostengono che sia stato scritto in un'unica stesura molto tempo dopo.

67
Guarda il video
77
Consigli
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come analizzare la Chanson de Roland

La "Chanson de Roland" ("Orlando" in italiano) è la più conosciuta e famosa canzone di gesta francese. Facente parte del ciclo carolingio, rappresenta un poema cavalleresco in volgare della letteratura medievale francese di cui sono pervenute diverse...
Superiori

I personaggi più influenti della storia italiana

Il bacino mediterraneo ha dato i natali e ospitalità a personaggi illustri in ogni epoca e tutt'oggi la storia studiata sui libri di tutto il mondo narra le vicende avvenute sul questo incredibile scorcio del pianeta.Stendere una lista dei personaggi...
Superiori

Come analizzare "La Madre" di Giuseppe Ungaretti

"La madre" è una bellissima poesia scritta nel 1930 e, contenuta all'interno della raccolta "Sentimento nel tempo" di Giuseppe Ungaretti, compresi i modi de "L'Allegria", volti alla ricerca della poesia "pura", concentrata in improvvise folgorazioni,...
Superiori

Letteratura italiana: il teatro di Eduardo De Filippo

Nel corso della sua storia secolare il teatro italiano è sempre stato percorso da nomi illustri della tradizione spettacolare. Solo il ‘900 è stato una vera e propria fucina di talenti assoluti, su cui spiccano nomi come Carmelo Bene, Dario Fo e,...
Superiori

La poetica di Fabrizio De Andrè

“Dio ci salvi dal maledetto buon senso” se tutti fossero normali e se fossero dotati esclusivamente di buon senso non esisterebbero gli artisti e probabilmente neppure i bambini.Fabrizio De Andrè, cantautore contemporaneo si dedicò alle classi...
Superiori

Come analizzare dei dati statistici

L'analisi dei dati rappresenta un'azione che si pone in essere all'interno di un sistema composto da più tappe, tutte fondamentali ed interdipendenti fra loro. Dopo che si saranno raccolti i risultati di una indagine, sarà dunque il momento di passare...
Superiori

"Cuore" di De Amicis: analisi

Di origine ligure, lo scrittore Edmondo De Amicis, presto si trasferì a Torino dove, dopo aver combattuto a Custoza nel 1866, si diede al giornalismo. Nel capoluogo piemontese ebbe modo di respirare i moti patriottici del Risorgimento, proprio in questo...
Superiori

Matematica: la legge di De Morgan

La matematica, si sa, è la materia più temuta dagli studenti. La difficoltà della materia unita alla poca applicazione al ragionamento sono un mix micidiale che fa allontanare gli studenti dalla matematica. Ciò nonostante il fascino matematico è...