Breve analisi di "Alla Sera" di Foscolo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

In questa guida ci occuperemo di uno dei più importanti sonetti di Ugo Foscolo: questo sonetto è formato da due quartine e due terzine. Il sonetto fu pubblicato all'inizio dell'ottocento, nello specifico, nel 1803 e composto pochi mesi prima. Fu scritta da Ugo Foscolo in un periodo di grave crisi esistenziale dell'autore stesso. L'immagine che predomina in questa poesia, è quella della sera, che ha un senso negativo, ed una possibile soluzione per placare la sua tempesta interiore. Vediamo quindi una breve analisi di "alla sera" di Ugo Foscolo. Leggete la guida di seguito per saperne di più per conoscere in maniera più dettagliata una delle opere più importanti scritta da uno dei letterati e poeti più celebri dell'Italia e del mondo. Anche se si tratta di una breve analisi, è particolarmente esaustiva.

25

Struttura metrico-stilistica

Il sonetto presenta rime alternate, secondo lo schema ABAB, ABAB, CDC, DCD. Nella prima quartina leggiamo: "Forse perché della fatal quiete/ Tu sei l'immago a me sì cara vieni/ O Sera (...)", in cui avvertiamo subito che la sera è per Foscolo immagine della morte (fatal quiete), che il poeta definisce cara. Riflettere sulla sera significa per Foscolo riflettere sulla morte, definita fatal quiete, ossia pace prescritta dal fato, in quanto per Foscolo non ha alcun valore religioso. Nei versi successivi, Foscolo mostra che la "forza" della sera agisce sia in primavera, accompagnata da venticelli del tempo sereno, sia in inverno, momento in cui scendono sulla terra le "inquiete tenebre".

35

Ultimo verso della seconda quartina

L'ultimo verso della seconda quartina recita "(...) e le secrete/ vie del mio cor soavemente tieni", un verso significativo, in quanto mostra come l'immagine della sera si impadronisca del poeta e ne detiene il possesso delle segrete vie del cuore. Nelle due terzine è accentuato il contrasto tra la serenità trasmessa dalla sera e l'irrequietezza del poeta. Nella prima terzina leggiamo che la sera ha per Foscolo il potere di far vagare i suoi pensieri nella direzione della morte ("Vagar mi fai co' miei pensieri su l'orme/ che vanno al nulla eterno (...)").

Continua la lettura
45

Cos'è e com'è la vita del poeta

Proseguiamo con: "(...) e intanto fugge/ questo reo tempo, e van con lui le torme / delle cure onde meco egli si strugge; le mentre io guardo la tua pace, dorme/ quello spirto guerrier ch'entro mi rugge". Questi sono i versi più significativi dell'intero sonetto, poiché spiegano in poche, ma concise parole, cos'è e com'è la vita del poeta: un tempo malvagio costellato da innumerevoli ansie (le torme) che corrodono il tempo stesso ed il poeta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Breve analisi de "Il gelsomino notturno" di Pascoli

Nato a San Mauro Pascoli nel 1855 (dal 1932 il nome del paese fu cambiato proprio in suo onore), Giovanni Pascoli fu inizialmente influenzato dalle teorie positivistiche ed edonistiche di D'Annunzio, da cui però si scostò ben presto per approcciarsi...
Superiori

Breve analisi de "Il fu Mattia Pascal"

"Il fu Mattia Pascal" è un'opera narrativa contemporanea di Luigi Pirandello. Questo libro fa parte di tutta una serie di romanzi attualmente adottati nelle scuole italiane. In ogni caso, è un'opera che ha davvero segnato la letteratura italiana. Apparve...
Superiori

Storia: breve analisi de "La coscienza di Zeno"

In questa guida vi farò una breve analisi della storia de "la coscienza di Zeno". La coscienza di Zeno è un romanzo ambientato a fine '800 inizio '900, è una delle opere più importanti, anzi forse proprio la più importante di Italo Svevo. La prima...
Superiori

Come fare l'analisi di un testo narrativo

Il testo narrativo generalmente racconta una storia, una serie di eventi che si svolgono nel tempo e che si riferiscono a uno o più personaggi. Il testo narrativo può essere una favola, una novella, un romanzo. Ogni testo narrativo, a qualunque genere...
Superiori

Come Effettuare L'Analisi Quantitativo lessicale Di Un Testo Letterario

Le risorse che le scienze sociali offrono per la nostra riflessione, sono essenzialmente composte d tematiche orali e dalle comunicazioni scritte. Le comunicazioni orali includono i testi di discorsi, annotazioni, segnalazioni di interviste e conversazioni....
Superiori

Analisi dei personaggi de "I promessi sposi"

"I promessi sposi", classico della letteratura italiana di Alessandro Manzoni, a distanza di tanto tempo, suscita l'interesse di tutti. Tanto che ne esistono delle versioni cinematografiche, riproposte ancora oggi in TV. La trama è più o meno nota a...
Superiori

Analisi logica: struttura e complementi

L’analisi logica è il procedimento attraverso cui individuiamo le categorie sintattiche che compongono la frase. Le categorie sintattiche sono: soggetto, predicato, complementi, attributi, apposizioni. Focalizziamo ora la nostra attenzione sulla struttura...
Superiori

Analisi del "De rerum natura" di Lucrezio

Lucrezio è una dei più famosi ed importanti poeti della letteratura latina. Oggi è universalmente riconosciuto come il primo poeta laico della nostra civiltà. Una delle sue opere più conosciute è il De rerum natura, trattato epico-filosofico nel...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.