Breve analisi de "Il nome della rosa"

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Questo noto romanzo, scritto da Umberto Eco e pubblicato nel 1980, è considerato uno dei più grandi capolavori della letteratura italiana. Molti film si sono ispirati infatti a questa grande opera d'arte, espandendo ancor di più la conoscenza del libro. Si tratta di un giallo ambientato in un monastero benedettino del Nord Italia nel periodo medievale, più precisamente nell'anno 1327, racconta le vicende di un monaco anziano di nome Guglielmo da Baskerville. In questa guida illustrerò una breve analisi de "Il nome della rosa", uno dei best seller più conosciuti al mondo.

26

Atmosfera ostile

Il romanzo giallo è sempre stato popolare, in gran parte perché ha a che fare con temi emotivamente carichi di criminalità e violenza. "Il nome della rosa" non fa eccezione. La storia inizia con illustrare un'atmosfera densa di ostilità e di intrighi, esattamente quello di cui il grande storico medievale Huizinga parlava, quando si riferiva all'odore misto di sangue e rose presente nell'aria. Persone innocenti bruciate come streghe ed eretici e cadaveri di monaci che continuano ad ambulare: sarebbe certamente impossibile accusare Eco di aver scritto un romanzo accademico asciutto.

36

Personaggio chiave

Il personaggio chiave tra tutti quelli presenti nel romanzo è certamente la figura del frate francescano, Gugliemo da Baskerville, uomo dotato di un estremo acume e di una capacità d'indagine fuori dal comune, il suo ruolo passa da inquisitore del periodo a investigatore per trovare la chiave dei misteri nel convento. Inizialmente incaricato dall'imperatore di recarsi all'abbazia per organizzare una riunione tra i delegati del Papa e dell'Imperatore, Guglielmo si ritrova insieme al suo compagno il novizio Adso da Melk, ad investigare, su richiesta dell'abate, riguardo la morte di un monaco avvenuta nella stessa abbazia.

Continua la lettura
46

Voce narrante

Adso da Melk, ossia la voce narrante dell'intera vicenda, è un inesperto novizio affidato a Guglielmo affinché questi lo istruisse. Il suo ruolo fa da spalla a Gugliemo, in quanto persona semplice e umile trattandosi di una persona semplice, a differenza di altri personaggi, appare il più adatto a raccontare la vicenda, ma a causa di ciò non è presente nel romanzo una sua accurata descrizione fisica o psicologica. Adso è un personaggio inventato proprio come Guglielmo, ma per tracciare la sua figura l'autore si è servito di persone realmente esiste, in questo caso di Adso da Montier-En-Der, un monaco francese noto anche per essere stato uno scrittore.

56

Guarda il video

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

I dolori del giovane Werther di Goethe in pillole

I dolori del giovane Werther è uno dei simboli dello Sturm und Drang, una corrente nata e sviluppatasi in Germania tra il 1785 ed il 1785. Scritto da Goethe nel 1774, è un romanzo epistolare, in cui il protagonista mette in risalto i suoi tormenti....
Superiori

Il "Tulipano Nero" di Dumas

Nato nel 1802 a Villers-Cotterets, Alexandre Dumas (padre), fu uno scrittore e drammaturgo francese, immensamente noto nel panorama letterario internazionale per romanzi come "Il conte di Montecristo", "I tre moschettieri" e "La Regina Margot". È considerato...
Superiori

L'Unità d'Italia in breve

L'Unità d'Italia non fu facile e, gli avvenimenti storici che portarono a questa unione, si protrassero per gran parte del 1800. Caduto Napoleone, si riunì il Congresso di Vienna (1814-1815) per dare all'Europa un nuovo assetto. Esso si propose di...
Superiori

La colonna infame di Alessandro Manzoni: appunti

La letteratura è una materia molto importante perché accresce il nostro bagaglio culturale e ci permette di conoscere molte delle opere realizzate dai grandi artisti nel passato. Grazie ad internet, potremo trovare moltissime guide che ci aiuteranno...
Superiori

Otto von Bismarck: appunti

La storia è una delle materie più importati da studiare, perché capendo quali sono stati gli errori commessi in passato potremo cercare di evitare di commetterli nuovamente. Tuttavia alcuni passaggi della storia richiedono ulteriori approfondimenti,...
Elementari e Medie

5 letture per bambini sull'amicizia

L’estate è il periodo migliore per i vostri bambini per fare nuove amicizie, ed è un ottimo periodo per dedicarsi alla lettura da fare insieme in spiaggia sotto l'ombrellone, o in campagna su un'amaca all'ombra di un albero. Se non sapete quali libri...
Superiori

Vita ed opere di Petronio

Petronio è uno di quegli autori attorno a cui girano moltissime dicerie e misteri: infatti, di questo personaggio non sono chiare moltissime cose tanto che, moltissimi studiosi, ancora oggi si confrontano su determinati aspetti di quest'ultimo. Quasi...
Superiori

Le cause della Prima Guerra Mondiale

La pace e la spensieratezza della bella époque purtroppo si basavano su un equilibrio politico instabile. Numerosi motivi di rivalità creavano divergenze tra le grandi potenze europee. I popoli dei grandi imperi etnici, erano in tumulto, perché desideravano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.