Biologia: sintesi sui mitocondri e cloroplasti

Tramite: O2O 29/08/2017
Difficoltà: media
14

Introduzione

La biologia è una materia piuttosto complessa e difficile da comprendere, in quanto ci sono moltissime cose da sapere. Ma per poter apprendere argomenti più difficili è necessario partire da delle buone basi e studiare alcuni processi basilari. Ecco quindi una breve sintesi sui mitocondri e cloroplasti. Questi due microscopici organelli si trovano sia nelle cellule vegetali che in quelle animali. Il loro compito principale è quello di generare energia all'organismo vivente che abitano. Ciò che li accomuna è la presenza di una doppia membrana (interna ed esterna). Mitocondri e cloroplasti differiscono invece per il processo di conversione energetica. Ma vediamo di approfondire meglio l'argomento attraverso i passi di questa guida, in cui cercheremo di far luce su alcuni processi importanti di sintesi.

24

Cosa sono i cloroplasti

Esaminiamo la struttura interna. I cloroplasti sono organelli più complessi dei mitocondri. I sacchi tilacoidi compongono ogni singolo organello del cloroplasto. Le lamelle stromale collegano le varie pile dei sacchi tilacoidi. La loro funzione è quella di tenere le pile ben separate tra loro. Lo stroma è un altro componente dell'organello. Di consistenza, semi liquida, occupa lo spazio che divide le pile tilacoidi e gli stromali. Per capire il funzionamento dei cloroplasti, possiamo prendere in esame il processo della fotosintesi clorofilliana. La clorofilla ricopre le pile di tilacoidi. Ha il compito di convertire i fotoni della luce solare, l'acqua e l'anidride carbonica in zuccheri ed ossigeno. Come conseguenza, nello stroma dei cloroplasti, si forma l'adenosina trifosfato.

34

Cosa sono i mitocondri

I mitocondri sono provvisti di matrice. Ogni matrice comprende una complessa catena di enzimi respiratori. Tali enzimi non sono presenti nei cloroplasti. Lo scopo degli enzimi respiratori è quello di convertire l'acido piruvico e altre specifiche molecole organiche in ATP. Nel corpo umano, un malfunzionamento o una compromissione della respirazione mitocondriale può essere concomitante con uno scompenso cardiaco.

Continua la lettura
44

Differenze tra mitocondri e cloroplasti

In sintesi, quali sono le differenze e le analogie tra mitocondri e cloroplasti?. Mitocondri e cloroplasti differiscono per quanto riguarda la forma. I cloroplasti sono ellissoidali, simmetrici sui tre assi. La forma oblunga è tipica dei mitocondri, anche se cambiano frequentemente forma durante la loro vita. La cellula mitocondriale ha una membrana interna più sviluppata rispetto a quella del cloroplasto. Ha una lunga serie di creste, formate dagli interstizi della membrana stessa. Le creste servono a massimizzare la funzionalità delle aree superficiali. Sulla superficie della membrana interna avvengono importanti reazioni chimiche. Una delle principali reazioni chimiche consiste nel filtrare certe molecole per creare catene di proteine. Le catene proteiche avranno il compito di legarsi a certe molecole presenti nella matrice. Qui, si combineranno con l'ossigeno, al fine di creare energia e nutrire l'organismo vivente di cui fanno parte.
La sintesi è un processo complesso e di non facile comprensione a chi si affaccia per la prima volta nello studio della biologia, ma è anche molto interessante. Se vi state cimentando anche voi nello studio della sintesi dei cloroplasti e mitocondri, e volete qualche informazione in più, i suggerimenti di questa guida faranno esattamente al caso vostro.
Vi auguro quindi buono studio.
A presto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Biologia: geni e alleli

Le materie scientifiche sono generalmente le più temute dagli studenti di scuole medie e superiori per via della complessità degi argomenti trattati. Tuttavia, si tratta di discipline che ci aiutano a capire come funziona il nostro mond. Una delle materie...
Superiori

Scienze: la sintesi delle proteione

Una delle tante funzioni dell'acido nucleico è quella di codificare le informazioni necessarie per la sintesi delle proteione. La sintesi proteica (o traduzione genica) è quel processo biochimico attraverso cui una sequenza di nucleotidi viene convertito...
Superiori

Come fare la sintesi di un testo narrativo

Uno degli esercizi che viene fatto solitamente a scuola, specialmente in letteratura italiana, è la sintesi di un testo narrativo, proposta dall'insegnate per rendersi conto se i propri alunni hanno compreso appieno l'argomento letto o spiegato. Non...
Superiori

Biologia: classificazione dei batteri

Entriamo nel mondo della biologia: quale è la classificazione dei batteri?. I batteri appartengono al regno dei Bacteria. Chiamati anche eubatteri, comprendono moltissimi micro organismi cellulari, i procarioti. Sono grandi appena qualche micrometro,...
Superiori

Filosofia: Locke in sintesi

La storia umana conta numerosi filosofi. Leggendo il loro pensiero l'umanità trova il giusto percorso di vita. John Locke è uno di essi. In questa guida analizzeremo Locke in sintesi nella filosofia. Prima però sappiate che John Locke nacque a Wrington...
Superiori

Biologia: il citoscheletro

Il citoscheletro è una struttura tridimensionale dinamica (muscolare e scheletrica) che riempie il citoplasma e permette sia il movimento che la stabilità dell'organismo umano: le sue lunghe fibre (microfilamenti, microtubuli e filamenti intermedi)...
Superiori

Appunti di chimica: la sintesi di Kiliani-Fischer

Come la matematica e altre materie particolarmente complesse, anche la chimica è una di quelle che, per essere compresa a fondo, ha bisogno di essere affrontata in maniera precisa, chiara e puntigliosa. Bisogna capirne l'essenza, comprenderne il meccanismo,...
Superiori

Appunti di biologia: gli organismi unicellulari

Un organismo si definisce unicellulare se possiede soltanto una cellula, multicellulare se è formato da più cellule. I gruppi principali unicellulari sono: gli archeobatteri, i protozoi, i batteri, le alghe unicellulari ed i funghi unicellulari. La...