Biologia: la compensazione del dosaggio genico

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nel settore della biologia, il fenomeno della compensazione del dosaggio genico è anche rinomato sotto la denominazione di "inattivazione del cromosoma X". Precisamente, si tratta di un meccanismo che viene messo in funzione dalle nostre cellule del corpo, in modo tale da impedire che un organismo di sesso omogametico, ossia dotato di cromosomi sessuali XX, disponga di un corredo genico doppio. Nel caso della specie umana, ovviamente, la donna è provvista di cromosomi sessuali del tipo XX. Invece, se parliamo di corredo genico doppio intendiamo un individuo che presenta il doppio dei prodotti proteici che ha un organismo di sesso eterogametico, osssia il maschio della specie umana. In questa breve ma dettagliata guida che tratta della biologia, andiamo a trattare la compensazione del dosaggio genico.

26

Il fenomeno di "inattivazione del cromosoma X" consente di controllare i livelli di espressione dei geni che sono legati a questo, consentendo alla donna ed all'uomo, come maschio, di presentare un corredo genico equivalente dal punto di vista quantitativo, dal momento che possono cambiare gli alleli. L'aspetto fondamentale in questo fenomeno è evidenziato dal fatto che le mutazioni, che ne impediscono il corretto funzionamento, sono generalmente incompatibili con la sopravvivenza dell'individuo.

36

Il fenomeno della compensazione del dosaggio ha luogo attorno al quindicesimo o al sedicesimo giorno dell’embriogenesi, e può essere riscontrato dal fatto che il cromosoma inattivato presenta la struttura cromatinica condensata fortemente, definita eterocromatina, che lo rende individuabile facilmente se viene osservato tramite il microscopio. La compattazione del DNA, infatti, rappresenta un meccanismo per mezzo del quale la cellula è in grado di rendere trascrizionalmente inattiva una porzione del genoma o, come nel caso della compensazione del dosaggio, un intero cromosoma, in eterocromatina. Pertanto, il DNA inattivato può essere riscontrato durante la fase definita con il nome di "interfase", che rappresenta il periodo della vita di una cellula che intercorre tra le varie divisioni mitotiche, come un ammasso di cromatina, addossato alla membrana interna del nucleo, noto con la denominazione comune di "Corpo di Barr".

Continua la lettura
46

La selezione di quale cromosoma X inattivare, se quello proveniente dal padre o quello proveniente dalla madre, avviene in maniera completamente casuale. Tuttavia, una volta che è avvenuta questa scelta, viene conservata nelle generazioni cellulari. Precisamente, in tutte le successive divisioni cellulari di quella cellula e della sua progenie, viene inattivato sempre quel determinato cromosoma X. L’inattivazione è resa possibile dal gene definito Xist, il quale viene espresso esclusivamente sul cromosoma X che è stato inattivato, e codifica un determinato RNA che avvolge il cromosoma da reprimere ed avvia il processo di condensazione.

56

Il meccanismo di inattivazione si suddivide in vari step, che andiamo ad elencare immediatamente. In primo luogo, è presente la fase del conteggio, in cui un solo cromosoma X può essere mantenuto attivo per ogni corredo autosomico diploide. Durante questa fase i cromosomi X sovrannumerari vengono inattivati. In secondo luogo, avviene la scelta del cromosoma da inattivare, la quale è completamente casuale, quindi imprevedibile. Il terzo step è dato dall’inizio dell'inattivazione vera e propria, che dipende da un “master control locus” detto X-inactivation centre o Xic, e dal trascritto del gene Xist che si legherà al cromosoma X selezionato per l’inattivazione. Infine, ha luogo la propagazione ed il mantenimento. Precisamente, in questa fase alcune modificazioni epigenetiche (metilazione dei residui di citosina, ipoacetilazione degli istoni) consentono di effettuare il mantenimento dell’X inattivo unicamente sotto forma di eterocromatina costitutiva.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Un esempio di tale fenomeno è il colore del pelo delle femmine di gatto tartarugato

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Dosaggio Del Dna Con Metodo Colorimetrico

Il dosaggio del Dna è un passo importante dell'analisi scientifica, perché permette di specificare la quantità di materiale genetico estratto da una determinata cellula. Attraverso questo metodo, potremo capire come fare per calcolare la sua concentrazione...
Università e Master

Come superare l'esame di biologia molecolare

Gli esami sono sempre un pensiero per gli studenti universitari. Tuttavia alcuni esami si affrontano con serenità, mentre altri richiedono molta concentrazione ed una notevole organizzazione per riuscire ad assimilare al meglio le nozioni fondamentali...
Università e Master

10 motivi per scegliere la facoltà di biologia

La scelta universitaria è molto importante: la facoltà universitaria, infatti, guiderà la futura carriera professionale di ogni studente, ed è fondamentale scegliere la facoltà più adatta alle proprie inclinazioni ed ai propri interessi per riuscire,...
Università e Master

Appunti di biologia molecolare

La biologia è lo studio di molecole situate nel nostro organismo o in altri elementi che la natura ci offre. In questi appunti di biologia molecolare andremo a vedere in modo semplificato ma comprensivo di cosa si occupa questo studio, abbiamo sentito...
Università e Master

Appunti di biologia: lo smistamento delle molecole

La biologia è una materia piuttosto complessa e difficile da imparare, richiede molta pazienza e uno studio serio ed approfondito, oltre a molti esperimenti in laboratorio per comprenderne a pieno i vari procedimenti. Le molecole organiche, formate da...
Università e Master

Appunti di biologia: approfondimento sulle cellule staminali

Nella disciplina della biologia, le cellule staminali sono definite come quelle cellule non ancora completamente mature, capaci di trasformarsi in unità biologiche diverse. In definitiva, esse possono riprodurre svariate tipologie di cellule, mediante...
Università e Master

Biologia: il traffico vescicolare

In biologia, il traffico vescicolare rappresenta un processo estremamente importante, perché consente la comunicazione fra l'interno della cellula e l'esterno, per mezzo delle essenziali vescicole di trasporto. Il traffico vescicolare si verifica grazie...
Università e Master

Appunti di biologia: le caratteristiche di asetticità

In questa guida vi offro alcuni appunti di biologia e per la precisione le principali caratteristiche di asetticità. I grandi medici come Galeno, Ippocrate e Celso non conoscevano il concetto di infezione, che nacque soltanto nel XIX secolo, ma conoscevano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.