Biologia: geni e alleli

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La biologia è la scienza che per definizione si occupa degli argomenti riguardanti la vita. Una delle caratteristiche che contraddistinguono da millenni lo sviluppo della specie e che da sempre ha attratto l'uomo e interessato la scienza, riguarda la dinamica che porta alla trasmissione di alcuni caratteri ereditari da una generazione all'altra e che in questa guida cercheremo di esprimere in maniera semplice e completa, analizzando nello specifico i ruoli e le funzioni dei geni e degli alleli all'interno di questo processo.

24

Possiamo affermare senza timore di sbagliare, che i tratti ereditari che si trasmettono da genitore a figlio sono detti "geni" e questi non sono altro che segmenti di DNA (acido desossiribonucleico), che detengono quindi tutte quelle informazioni fondamentali perché proteine e RNA (acido ribonucleico) vengano sintetizzate favorendo il giusto equilibrio degli organismi viventi. Ogni gene, si colloca in un preciso posto del cromosoma, detto "locus", e da questo si deduce che le migliaia di geni presenti lungo i cromosomi ricoprano una posizione ben definita che li caratterizza e li differenzia di specie in specie.

34

Negli umani, caratterizzati da cellule diploidi, le indicazioni che servono a fornire i dati utili per la trasmissione dei tratti ereditari, si trovano all'interno di due geni, aventi uno, stampo paterno, e l'altro, origine materna. Questa unione viene definita in biologia come "coppia genica", e i 2 geni che vanno a costituire questo binomio vengono detti "alleli". La famosa "Legge di Mendel" si occupa di definire proprio gli alleli, dimostrando come essi possano essere sia uguali che diversi fra loro a seconda del risultato prodotto dal rimescolamento tipico della meiosi e dall'assestamento dato dalla fecondazione. Nel caso in cui la coppia di alleli sia uguale si è soliti parlare di condizione omozigote, nel caso contrario si tratta di condizione eterozigote.

Continua la lettura
44

A differenza di quanto accade per i cromosomi, ad oggi non ci è dato sapere il numero preciso di geni presenti per ogni specie, ma una stima realistica ci fa presupporre che l'uomo ne abbia sui 35000. La particolarità dei geni risiede nel fatto che ognuno di essi ha un compito diverso dal suo vicino, ed è proprio la loro azione che determina le caratteristiche fisiche ed estetiche che ogni giorno possiamo apprezzare in noi stessi e in chi ci circonda: sono i geni infatti che conferiscono la colorazione degli occhi, che stabiliscono la statura, o la forma del viso!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come Studiare Correttamente La Biologia

La biologia è una disciplina abbastanza problematica per gli studenti, a causa della complessità degli argomenti trattati e per la molteplicità dei temi da approfondire. Tuttavia utilizzando un buon metodo di studio è possibile riuscire a rendere...
Superiori

Come Organizzare Un Ripasso Di Biologia Durante Il Periodo Estivo

Molto spesso quando studiamo possiamo incorrere in piccoli ostacoli che possono in un certo qual modo ostacolare l'apprendimento complessivo di una determinata materia. Occorre dunque adottare le giuste metodiche per ottimizzare al meglio lo studio. Esistono...
Superiori

Biologia: il citoscheletro

Il citoscheletro è una struttura tridimensionale dinamica (muscolare e scheletrica) che riempie il citoplasma e permette sia il movimento che la stabilità dell'organismo umano: le sue lunghe fibre (microfilamenti, microtubuli e filamenti intermedi)...
Superiori

Biologia: classificazione dei batteri

Entriamo nel mondo della biologia: quale è la classificazione dei batteri?. I batteri appartengono al regno dei Bacteria. Chiamati anche eubatteri, comprendono moltissimi micro organismi cellulari, i procarioti. Sono grandi appena qualche micrometro,...
Superiori

Biologia: sintesi sui mitocondri e cloroplasti

La biologia è una materia piuttosto complessa e difficile da comprendere, in quanto ci sono moltissime cose da sapere. Ma per poter apprendere argomenti più difficili è necessario partire da delle buone basi e studiare alcuni processi basilari. Ecco...
Superiori

Biologia: il ciclo di Krebs

Il ciclo di Krebs, o ciclo dell'acido citrico, costituisce il punto cruciale del metabolismo aerobico, infatti è lo stadio finale del catabolismo dei carboidrati, degli acidi grassi e degli amminoacidi, oltre a rappresentare un importante sorgente di...
Superiori

Appunti di biologia: gli organismi unicellulari

Un organismo si definisce unicellulare se possiede soltanto una cellula, multicellulare se è formato da più cellule. I gruppi principali unicellulari sono: gli archeobatteri, i protozoi, i batteri, le alghe unicellulari ed i funghi unicellulari. La...
Superiori

Biologia: proteine, zuccheri e grassi

La Biologia è lo studio della vita (Bio = vita e Logos = studio), essa studia le sostanze organiche e inorganiche. Le sostanze organiche principali sono: gli zuccheri, le proteine, gli alcoli o idrocarburi, i grassi e gli acidi nucleici (DNA e RNA)....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.