Biochimica: l'ossidazione degli acidi grassi

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

All'interno della guida che seguirà andremo ad occuparci di chimica e, più specificatamente, entreremo nell'area riservata alla biochimica. Avrete già capito il tema di questa guida leggendovi il titolo, ma lo ripetiamo ugualmente: il tema sarà l'ossidazione degli acidi grassi. La guida sarà articolata secondo una divisione in tre differenti passi, che illustreranno ciascuno dei passaggi specifici.
Per chi non ne fosse a conoscenza, gli acidi grassi, non sono altro che dei componenti fondamentali di energia. Molti di questi acidi, sono dei veri e propri "messaggeri" intracellulari. Gli acidi grassi, sono portati e sviluppati da delle molecole specifiche: i trigliceridi e i triacilgliceridi che si accumulano sotto forma di massa o tessuto adiposo. Per avere un quadro di biochimica più chiaro, è sempre sensato e appropriato leggere dei testi specifici sull'argomento, ma in questa guida potrete trovare in linea generale la spiegazione su come avviene l'ossidazione degli acidi grassi.

27

Occorrente

  • Testi di biochimica.
37

Come vi ho appena anticipato all'interno del passo d'introduzione della seguente guida, ora andremo a sviluppare un ragionamento inerente alla biochimica, sull'ossidazione degli acidi grassi. Non perdiamo assolutamente tempo, e cominciamo nell'immediato a ragionare su questa specifica tematica.
Anche se la parola "grassi" può far storcere il naso, questi acidi sono davvero molto importanti per l'organismo. I trigliceridi (molecole che sviluppano gli acidi grassi), sono idrolizzati nell'intestino attraverso l'aiuto della "lipasi pancreatica". I grassi, forniscono energia metabolica pari a 6 volte in più di un peso uguale di glicogeno. Questo avviene perché in sostanza, gli acidi grassi sono "anidri" e perché sono in uno stato ridotto. Gli acidi grassi hanno delle origini che possono essere ritenute multiple. Infatti, essi possono esser derivati dai depositi, dalla dieta, dai grassi che vengono sintetizzati nel fegato o, in alternativa, possono anche essere trasportati.

47

In una percentuale medio alta degli uomini, l'energia sprecata e consumata giornalmente, (ossidazione) viene dai triacilgliceridi assunti attraverso la dieta. Un'altra grossa percentuale di energia, viene consumata da parte di alcuni organi importantissimi: cuore, fegato ecc., mentre un'altra parte ancora viene consumata dall'apparato scheletrico, dai muscoli ecc.. Spostandoci invece ad argomentare sugli animali posti in una situazione di letargo, i trigliceridi risultano essere l'unica fonte energetica dal quale ricavare il sostentamento. Occupandoci del settore vegetale, invece, per quanto riguarda le piante gli acidi grassi sono utili nel processo di germinazione.

Continua la lettura
57

Gli acidi grassi dunque vengono portati alle cellule attraverso l'albumina e successivamente vengono immagazzinati come riserva oppure "ossidati" per la produzione di energia. La proteina che lega gli acidi grassi, è chiamata (I-FABP) e nell'intestino questi acidi vengono tramutati nuovamente in trigliceridi. Attraverso questo quadro generale, si dimostra che l'ossidazione degli acidi grassi avviene per la produzione di energia. Questo argomento è decisamente intricato per la sua complessità e, proprio per questo motivo, è necessario andare a fondo approfondendo nei dettagli il suo studio, per poter capire le formule atte a regolarne i meccanismi specifici. Solo attraverso questo processo si potrà avere una visione completa.  

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Approfondite l'argomento con testi e guide di biochimica.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Appunti di biochimica: il ciclo dell'acido citrico

Ecco una guida concernente appunti di Biochimica, sul ciclo dell'acido citrico. La funzione principale di questo ciclo, detto anche ciclo degli acidi tricarbossilici o di Krebs consiste nell'ossidare i gruppi di acetile che vi "ingranano", sotto forma...
Università e Master

Come prepararsi per l'esame di Biochimica

Tutti coloro che frequentano un corso di laurea presso una facoltà di tipo biomedico, avranno sicuramente nel proprio piano di studi l'esame di biochimica. Si tratta di una materia fondamentale, in quanto si occupa di spiegare i meccanismi che stanno...
Università e Master

Come Attribuire Il Nome Agli Acidi Carbossilici

Gli acidi carbossilici sono composti organici caratterizzati dal gruppo carbossilico -COOH, formato dall'unione del carbonile CO e dell'ossidrile -OH. Come tutti i composti organici la loro nomenclatura segue delle regole rigide, sebbene siano in uso...
Università e Master

Appunti di biochimica: il ciclo dell'urea

Il ciclo dell'urea (conosciuto anche con il nome "ciclo ornitina") consiste in una serie di reazioni biochimiche che si verificano in molti animali, esso ha lo scopo di ridurre la concentrazione di ammoniaca (NH3) presente nel sangue (o in altri liquidi...
Università e Master

Appunti di biochimica: la glicolisi

La glicolisi è un processo metabolico catabolico, mirato quindi alla produzione energia. Essa si concretizza tramite la divisione di una molecola di glucosio in due di acido piruvico, estremamente meno complesse di quella iniziale. Di conseguenza, si...
Università e Master

Come Effettuare Una Addizione Elettrofila Di Acidi Alogenidrici Ad Un Alchene

Nella famiglia degli alcheni ci sono molteplici reazioni ed esse aprono vari scenari che sono molto vasti e anche complessi in buona parte dei casi. Soffermandoci su come effettuare un addizione elettrofila di acidi alogenidrici ad un alchene, la prima...
Università e Master

Le regole per determinare i numeri di ossidazione nei composti

La chimica è una materia molto affascinante che invoglia molti studenti per la possibilità di provare e sperimentare miscelando. Però per arrivare alla fase sperimentale si deve necessariamente passare attraverso la teoria e lo studio delle reazioni,...
Università e Master

Appunti di biochimica: il Dna polimerasi

Prima di iniziare a capire nello specifico cos'è il DNA polimerasi e le sue proprietà, cerchiamo di comprendere cosa intendiamo dire col termine biochimica. La biochimica nasce dall'unione di due termini largamente usati in ambito scientifico, ovvero...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.