Bimbo bilingue: consigli per l'apprendimento

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Essere bilingue è una ricchezza che comporta numerosissimi vantaggi: il cervello dei bilingue, come è stato dimostrato da vari studi, è più reattivo rispetto al cervello di una persona che parla solo una lingua. I bilingue sono anche in grado di concentrarsi meglio e riescono a svolgere con più facilità diverse attività. Parliamo di una ricchezza in quanto le lingue sono in grado di influenzare la nostra visione del mondo e conoscere più lingue significa avere una mente più aperta alle diverse culture. Ma per diventare bilingue è fondamentale iniziare sin da piccoli: le lingue imparate da bambini implicano un'elaborazione sensoriale mentre le lingue imparate da grandi sono influenzate da un meccanismo razionale del cervello, è per questo che imparare una lingua da adulti comporta uno sforzo maggiore. Un bimbo imparerà più facilmente due lingue. Vediamo allora dei consigli per l'apprendimento delle lingue.

26

Parlare al bambino nella propria lingua madre

Si tratta del metodo OPOL (One Person, One Language). Ogni genitore deve parlare al bambino nella propria lingua madre cosicché egli possa sentire quelle lingue per più tempo possibile e in diversi contesti. Si tratta di un metodo molto efficace ma è fondamentale la presenza di entrambi i genitori.

36

Parlare la lingua minoritaria a casa

Secondo questo metodo, MLAH (Minority Language At Home), l'intera famiglia deve parlare la lingua minoritaria a casa tutto il tempo. Ciò significa che se una famiglia italiana vive in Francia, dovrà parlare italiano a casa e non il francese, lingua che il bambino apprenderà in altri contesti (scuola, amici, tv). Ciò porta il bambino ad apprendere la lingua dominante più lentamente rispetto ai suoi coetanei ma si tratta solo di una fase transitoria: grazie alla scuola egli imparerà perfettamente anche la seconda lingua.

Continua la lettura
46

Parlare una lingua per le vacanze e una per il resto dell'anno

La famiglia può anche suddividere il tempo in cui parlare una o l'altra lingua: potete scegliere di praticare una lingua durante il periodo scolastico e l'altra durante le vacanze (natalizie, estive...) magari pensando a dei viaggi nel paese d'origine. Potete pensare anche di organizzare la settimana: parlare una lingua durante il week-end e l'altra durante i giorni restanti.

56

Parlare le lingue fuori casa

Il bambino bilingue ha bisogno di sentire e praticare le due lingue in contesti diversi, è quindi importante che le due lingue vengano usate anche fuori casa, magari, come suggerito prima, in vacanza. Inoltre è importante che senta parlare quelle lingue da altre persone: il contatto con i parenti che parlano la lingua minoritaria è molto importante e non deve essere trascurato.

66

Usare i libri e la musica

Provate a raccontare al vostro bimbo delle storie in lingua, a spiegargliele a interagire con lui anche grazie alle immagini. Può giocare un ruolo importante anche la musica: i bambini sono attratti dalla musica e inconsapevolmente sono esposti alla lingua del cantante. Inoltre li aiuterete a coltivare la passione per la lettura e la musica!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

I vantaggi dell'essere bilingue

Ogni persona parla la sua "lingua madre", ovvero quella che viene usata nel Paese in cui nasce. Apprendere la lingua madre non è difficile, poiché fin da bambini è quella che si sente intorno a sé, e poi, a scuola, si può approfondire la conoscenza...
Lingue

Apprendimento: l'inglese in un mese

In un solo mese è possibile acquisire tutte le nozioni di base dalle quali partiremo per imparare una lingua in maniera approfondita e sempre più dettagliata. La lingua Inglese, in particolare, si presta molto bene a questo tipo di apprendimento in...
Lingue

Il linguaggio dei segni: corsi per l'apprendimento

Non è mai semplice relazionarsi con persone afflitte da patologie dell'udito o che non hanno l'uso della parola. In questa guida, tentiamo di fornire le giuste informazioni riguardo al linguaggio dei segni, fondamentale per comunicare con queste persone....
Lingue

5 consigli per migliorare lo spagnolo

La lingua spagnola sta diventando col passare degli anni oggetto di interesse; infatti sempre più persone sono affascinate da questa meravigliosa lingua all'apparenza facile, ma che in realtà, per la sua ampia varietà lessicale e per la sua grammatica...
Lingue

Consigli per imparare lo spagnolo

All'interno della presente guida andremo a occuparci di lingue. Entrando più nello specifico, ci occuperemo della lingua spagnola. Come avrete già compreso dal titolo che accompagna la guida, andremo a offrirvi in pochi passi un'insieme di consigli...
Lingue

Consigli per imparare il thai

Il Thai è l'idioma ufficiale della Thailandia. Di intenso ed indubbio fascino, trae le sue antiche origini dalla Cina Mediorientale. Per impararlo avrai bisogno di molto impegno e costanza. È infatti una lingua tonale ed analitica; ha un'ortografia...
Lingue

10 consigli per imparare una lingua da soli

Per chi ama viaggiare andando a visitare paesi in tutto il mondo sorge spontanea la necessità di imparare nuove lingue. Un po' per bagaglio culturale, un po' per necessità, imparare una lingua da usare in un posto straniero è sempre una buona cosa,...
Lingue

Come imparare una lingua straniera

Riuscire ad imparare una lingua straniera da zero, è un processo non breve e abbastanza impegnativo, che richiede continuità nello studio e nell'applicazione pratica. Nel meccanismo d'acquisizione linguistica intervengono varie componenti. Esse si concretizzano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.