Benessere termoigrometrico

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il benessere termoigrometrico costituisce un'importante ruolo nella sicurezza sul lavoro. O meglio sulla piena operatività dei lavoratori. Il Testo Unico (Decreto legislativo 81/2008) si limita però ad affermare che bisogna garantire agli operatori una situazione di benessere termico. La normativa nazionale risulta quindi essere carente da questo punto di vista. Diventano quindi necessarie indicazioni scientifiche e normative apposite. Queste ultime propongono alcuni indici microclimatici di comfort e/o stress, che permettono di interpretare al meglio le condizioni microclimatiche.

26

Occorrente

  • Strumentazione per la valutazione degli indici microclimatici
  • Equazione di bilancio termico
36

Come primo passo serve un monitoraggio e controllo dell'aria. La conoscenza dei vari parametri del microclima è necessaria per il mantenimento di un buon benessere termoigrometrico. Inoltre la valutazione di alcuni di questi parametri consente di trarre utili informazioni sullo sviluppo di microrganismi nocivi (colonie batteriche o fungine). Per tali misurazioni si possono utilizzare o centraline microclimatiche, in grado di rilevare i parametri fondamentali, o una sonda termoigrometrica, strumento più rapido.

46

Scendendo ulteriormente nei dettagli, il corpo umano può essere assimilabile a una macchina alimentata a combustibile. Materiale che converte in buona parte (80-90%) in calore, la restante in lavoro muscolare. Dunque è un sistema termico a tutti gli effetti, con flussi in entrata e in uscita. Se la sommatoria di questi flussi è pari a 0 ci si trova nella condizione di Omeotermia. Si ha quindi una momentanea stabilità nell'equilibrio termico.

Continua la lettura
56

L'equilibrio termico di descrive tramite l'equazione di bilancio termico, che è BT:+M-+C-+R-E=c_p*dT/dt. M è il calore metabolico prodotto, sempre positivo. C è la quantità di calore scambiata per convezione. R è la quantità di calore scambiata per irraggiamento. E invece è la quantità di calore sempre negativa scambiata attraverso la sudorazione. A secondo membro si trova il termine di accumulo o di dispersione, a seconda del segno che esso assume.

66

Il benessere termoigrometrico di una persona avviene quando tale equilibrio viene mantenuto senza sforzo. Altrimenti si incorre in una situazione di discomfort. Nel caso peggiore i nostri sistemi di termoregolazione non sono sufficienti e così il fattore di accumulo diventa diverso da zero. Per garantire la piena operatività lavorativa e per evitare l'insorgenza di manifestazioni patologiche, è bene garantire la costanza termica dell'organismo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come Individuare Una Enallage

Molto spesso a scuola viene richiesto di eseguire la parafrasi del testo. Questo fa sì che il linguaggio aulico e letterario, venga trasformato in significato pratico e più comprensibile. Nel fare la parafrasi del testo, capita di frequente di imbattersi...
Università e Master

Come eseguire una trasformazione batterica mediante shock termico

Studiare e sperimentare i concetti centrali della biologia è davvero molto interessante quanto utile. La biologia è infatti una delle discipline più affascinanti per capire così il mondo che ci circonda. Per tale motivo in questa guida affronteremo...
Università e Master

Appunti di chimica: i principi della termodinamica

La termodinamica è una delle branche più importanti di discipline come chimica e fisica. In questa guida saranno illustrati soprattutto gli aspetti riguardanti la chimica: si parlerà quindi di termochimica, più che di termodinamica, anche se i fenomeni...
Superiori

Fisica: il principio zero della termodinamica

Nell'Ottocento venne chiarito il concetto di temperatura. Chiariamo fin da subito che per "temperatura" non si intende un'idea soggettiva collegata alle percezioni sensoriali di caldo e freddo. La temperatura di un corpo, infatti, aumenta o diminuisce...
Superiori

Guida ai motori termici

Lo scopo di un motore solitamente, la trasformazione o la produzione di l'energia tramite movimento. Nei motori termici l'energia che si produce è il calore, mentre il combustibile rappresenta l'energia presente all'interno del motore stesso. Questo...
Superiori

Appunti di fisica: la termodinamica

Ogni corpo allo stato solido, liquido o gassoso risulta essere in relazione con gli altri precisamente attraverso degli scambi di energia e calore; inoltre, un insieme di almeno due corpi si chiama sistema fisico. La termodinamica è una parte della fisica,...
Superiori

Appunti di fisica: la temperatura

Molto spesso si confonde il concetto di calore con quello di temperatura, pensando erroneamente che siano la stessa cosa. La temperatura infatti misura il calore dell'ambiente o di un corpo. Se si prendono a confronto due sistemi con temperature diverse...
Lingue

Come chiedere indicazioni stradali in francese

Le vacanze invocano il tuo nome come ammalianti sirene. Come fare a resister loro? Che la tua meta sia la vicina Lione, la romanticissima Parigi, la Provenza con i suoi profumi, partire conoscendo un frasario minimo per poter comunicare in caso di bisogno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.