Autonomia amministrativa delle camere parlamentari

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L’organo titolato a svolgere la funzione legislativa e di controllo sul Governo, secondo la nostra Costituzione, sarebbe il Parlamento, che è un organo a struttura bicamerale perfetta. Cosa vuol dire? Vuol dire semplicemente che le due Camere, di cui esso si compone, quella dei Deputati e quella dei Senatori, assolvono ed hanno funzioni identiche. Nessuna delle due può vantare una supremazia di competenze rispetto all'altra. In questa guida verranno fornite delle nozioni relative all'autonomia amministrativa delle camere parlamentari.

26

Oltre la Autonomia Amministratva vi sono altre tipi di Autonomia come quella Regolamentare e quella Finanziaria

Per dare al lettore un quadro informativo più completo delle prerogative autogestionali della Camera dei Deputati e di quella dei Senatori non possiamo esimerci dal dire che, a lato dell’Autonomia Amministrativa, vi sono anche altri tipi di Autonomia come quella Regolamentare e quella Finanziaria. In merito alla prima tipologia di Autonomia bisogna dire subito che le Camere, ciascuna per proprio conto, sono chiamate a darsi un Regolamento a maggioranza assoluta dei suoi componenti, una specie di carta “principe” atta a disciplinarne l’organizzazione interna e a stabilire regole di buon funzionamento.

36

La Autonomia Finanziaria

Per quanto attiene all'altro tipo di autonomia, e più precisamente a quella Finanziaria, ogni anno ciascuna Camera è chiamata a deliberare il proprio bilancio e il proprio consuntivo, escludendo qualsiasi forma di controllo tradizionale esterno postumo come potrebbe, ad esempio, venire da parte della famosa Corte dei Conti. I fondi, una volta somministrati dal Ministero del Tesoro, vengono gestiti direttamente da ciascun ramo del Parlamento.

Continua la lettura
46

L'autonomia estesa anche all'assunzione dei dipendenti

L’autonomia si estende anche all'assunzione dei dipendenti siano essi commessi, uscieri, custodi, agenti cioè a tutto quel personale che assolve a mansioni di accoglienza, sorveglianza, sicurezza e manutenzione corrente. A queste assunzioni se ne affiancano molte altre, come quelle che inglobano tutta la serie di funzionari preposti al funzionamento degli uffici, che sono in numero abbastanza elevato. Se riguardiamo ad esempio ai segretari vediamo che è una categoria molto allargata.

56

Le due camere possono stipulare in proprio i contratti di lavoro con tutto il personale nominato

Sempre in nome e in virtù di questa autonomia le due Camere possono stipulare in proprio i contratti di lavoro con tutto il personale nominato. Non v’è dubbio che per un Parlamento l’autonomia amministrativa è d’importanza capitale perché con essa si evita che un qualsiasi lavoro preparatorio effettuato dagli uffici di segretaria, come anche, tanto per fare degli esempi, una redazione di processi verbali, le stesse deliberazioni o i resoconti ufficiali delle discussioni che si svolgono in aula.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Struttura interna delle camere parlamentari

Il Parlamento Italiano è basato su un bicameralismo, ossia in una strutturazione che ha due diverse camere: Camera dei Deputati ed il Senato della Repubblica. La struttura interna delle singole camere parlamentari è stabilita dalla costituzione; in...
Superiori

Il Parlamento in seduta comune

Molti sono appassionati di politica e dei vari movimenti e leggi che vengono approvate o meno ogni giorno in Parlamento, ma c'è una stragrande maggioranza di persone che invece non sanno ancora come funziona tutto l'organismo. Il Parlamento della Repubblica...
Superiori

Autodichia: giustizia domestica del Parlamento

Il termine "autodichia" deriva dal greco ed è composto da due parole, "autos", che significa da solo, e "dike", ovvero giustizia. Ecco quindi che diventa intuitivo il significato del termine con il quale si intende la facoltà di dettare e controllare...
Superiori

La funzione di inchiesta del Parlamento

La Costituzione della Repubblica affida al Parlamento italiano l'esercizio di quattro funzioni: quella legislativa, di controllo politico, di indirizzo politico e la funzione di inchiesta. Le quattro funzioni vengono svolte da entrambe le Camere, in...
Superiori

Funzioni giurisdizionali del Parlamento

Il Parlamento italiano è un organo collegiale e rappresentativo, costituito dalla Camera dei Deputati e dal Senato della Repubblica. Il popolo elegge ciascuno dei membri, che costituiscono il principale organo di vertice della Repubblica. Il suo obiettivo...
Superiori

La funzione di controllo e indirizzo politico del Parlamento

In questa guida ci occuperemo di approfondire l'argomento sulla funzione di controllo e l'indirizzo politico del parlamento. Una delle funzioni principali che la nostra Costituzione affida al Parlamento italiano, è proprio quella di controllo sull'operato...
Superiori

Il ruolo del Presidente della Repubblica

Il Presidente della Repubblica è una personalità molto importante nello Stato Italiano, esso indossa le vesti di Capo dello Stato, rappresenta l'unità nazionale e garantisce il funzionamento della Costituzione Italiana. Il Presidente della Repubblica...
Superiori

Differenze tra decreto legge e decreto legislativo

In questo tutorial di oggi, vogliamo spiegarvi, mettendo in risalto, le differenze principali tra decreto Legge e Decreto Legislativo. Oltre alle normali leggi, la Costituzione della Repubblica Italiana, si avvale anche del Decreto Legge e del Decreto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.