Astronomia per bambini: la nascita di una stella

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

I bambini sono molto curiosi e cercano di scoprire il perché di ogni cosa. Talvolta, però, spiegare loro fenomeni complessi può risultare una sfida. È facile cadere nel tranello d'utilizzare termini e concetti astrusi, aulici e magari perdersi in chiacchiere. È vero, sul web potremo trovare tantissime guide che ci illustreranno tutto quello che i nostri bambini ci chiedono con della terminologia più adatta per loro, in questo modo riusciremo a fornire loro delle informazioni corrette che li aiutino a comprendere meglio tutti i vari fenomeni. Tuttavia, è molto importante rispondere a tutte le curiosità del bambino in maniera coinvolgente e diretta, perché in questo modo sarà sempre più stimolato a conoscere ogni cosa che accade intorno a lui. L'astronomia è un campo che appassiona molto i bambini, per la sua carica di potenza e mistero. Nei passi successivi, in particolare, cercheremo di spiegare con una terminologia adatta ai bambini, in che modo avviene la nascita di una stella.

28

Occorrente

  • Libro di astronomia per bambini
38

Cos'è una stella

Partiamo dalle basi. Sarà importante dire ai bambini che la scienza che studia le stelle e i pianeti e tutto quel che è nello spazio si chiama astronomia, questo perché studia gli astri. Gli astri sono quei corpi visibili ad occhio nudo (pianeti, satelliti naturali e artificiali, asteroidi e, ovviamente, le stelle.)Le stelle sono corpi celesti, ossia corpi di materia presenti nello spazio. Brillano di luce propria, questo vuol dire che le stelle emanano energia direttamente dal loro nucleo e che questa energia è così potente da irradiarsi tutta intorno. La definizione di stella, per l'astronomia, è la seguente: sferoide luminoso di plasma che genera energia dal nucleo.

48

Le nebulose

Il processo di nascita di una stella ha luogo nelle nebulose. Quest'ultime sono vaste zone presenti nello spazio dove c'è un'elevata concentrazione di polveri, atomi e gas. Tutte queste particelle, sotto l'azione dell'attrazione gravitazionale (una forza che agisce su tutti i corpi, nello spazio come sulla terra), cominciano a condensarsi verso una zona specifica. Il movimento di queste particelle verso una zona "centrale" genera altra forza d'attrazione, infatti l'intensità dell'attrazione nella zona va ad amplificarsi e su di essa continuano a cadere, attratte, altre particelle di nebulosa. A questo punto potreste utilizzare un esempio, che non è perfettamente calzante, ma aiuterà i bambini a immaginare la scena. È simile a quando mettiamo una calamita al centro di tanti magneti, la forza d'attrazione si propagherà dalla calamita ai magneti più vicini e da loro a quelli più lontani, trascinandoli tutti a riunirsi in un unico "grumo" di magneti sopra la calamita.

Continua la lettura
58

La protostella

La gravità e gli urti fra le particelle generano calore, così, l'energia cinetica (quella che permetteva alle particelle di spostarsi) si trasforma in energia termica. Tutte le particelle insieme, a questo punto, alimentate da energia termica, generano una "proto-stella". "Proto" è un prefisso che sta a significare: il primo, la prima versione, strutturalmente semplice, anteriore.
Continuamente nello spazio si formano proto-stelle, ma per arrivare alla nascita di una vera e propria stella c'è ancora qualche passo da seguire.

68

La fusione nucleare

Le nebulose che ospitano la formazione delle stelle contengono inoltre tante altre particelle, come ad esempio la polvere interstellare e le molecole di acqua. Mentre queste altre particelle sono ancora attratte verso la zona centrale, ormai protostella, il nucleo di quest'ultima fa surriscaldandosi (sempre sotto azione dell'energia termica). Questo processo può durare persino milioni di anni, nei quali la temperatura aumenta sempre di più, fino a raggiungere i dieci milioni di gradi. Al raggiungimento dei dieci milioni di gradi di temperatura si attiva la fusione nucleare. I nuclei degli atomi presenti nella protostella si fondono fra di loro, dando origine a loro volta ad atomi di elio e una grande quantità di energia.

78

Il combustibile delle stelle

Ecco che così si assiste alla nascita di nuova stella. Le stelle sono diverse per dimensioni, forma e carica energetica. Le giovani stelle sono di colore azzurrognolo. Di solito non si forma una sola stella, ma molte di più. Ogni stella, al suo interno, continua la fusione nucleare che la tiene "in vita", la fa crescere, evolvere e, ad un certo punto, morire. Le stelle muoiono a causa di fine di "combustibile", ossia l'idrogeno.

88

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Galileo Galilei e la nuova astronomia

Nell'antichità si credeva che il cielo fosse semplicemente la dimora degli dei; nonostante questo molti studiosi greci adottarono un metodo di approccio scientifico nei confronti dei misteri celesti. Poiché il Sole, la Luna e tutti gli altri pianeti...
Elementari e Medie

Come disegnare una doppia stella a 8 punte

La stella è una delle figure maggiormente amate nel disegno, sia dalle persone adulte che dai/dalle ragazzi/e, dagli adolescenti e, specialmente, da/dalle bambini/e; di essa, ne esistono moltissime varianti (tutte caratterizzate, più o meno, dallo stesso...
Elementari e Medie

Come disegnare una doppia stella a 6 punte

Tutti, prima o poi, ci siamo cimentati nel disegnare lo schizzo di una stella, sin da bambini; perché le stelle sono un soggetto attraente ed affascinante, romantico ed elegante. Quante volte, specialmente durante le fresche notti estive, ci siamo ritrovati...
Elementari e Medie

Come disegnare una stella a 5 punte

Il pentagramma o stella a cinque punte, è una figura geometrica facilmente realizzabile a partire dalla figura del pentagono, essa è formata da cinque segmenti intersecantisi. In geometria un pentagono è un poligono di cinque lati e cinque angoli uguali,...
Elementari e Medie

Come muore una stella

Le stelle brillano di luce propria e possono assumere varie colorazioni. Producono immense quantità di energia all'interno del proprio nucleo, attraverso un lungo processo di fusione nucleare. L'energia emessa si irradia nello spazio circostante sotto...
Elementari e Medie

Come disegnare perfettamente la Stella di David

Simbolo legato a una delle più tristi pagine della storia del Novecento, l'olocausto, la Stella di David ha anche altri significati. Pertanto, armati di tanti fogli, matita, compasso, gomma, squadrette accoppiate ed, eventualmente, di un pennarello per...
Elementari e Medie

Come costruire una stella a 8 punte

Se siamo degli amanti del disegno, dobbiamo sapere che ci sono una serie di tecniche necessarie per risucire ad eseguire un disegno corretto. Se non abbiamo mai avuto modo di studiare le varie tecniche, potremo provare a ricercare su internet alcune semplici...
Elementari e Medie

Come costruire una stella a 6 punte con 2 triangoli incrociati

Se avete in mente di realizzare qualcosa di creativo ed originale, continuate la lettura di questa guida. Infatti, prendendo in considerazione 2 triangoli equilateri costruiti in modo da essere incrociati all'interno di una singola circonferenza, è possibile...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.