Appunti sulla teoria della relatività

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Avete dubbi sulla teoria della relatività e non sapete come risolverli? Non temete, in questo tutorial vi forniremo dei brevi appunti a riguardo.
Prima di introdurre l’argomento, dovete avere chiaro il concetto di teoria della relatività. Il principio della relatività si basa su specifiche regole matematiche. Ha lo scopo di descrivere i fenomeni fisici esistenti in natura. Enunciato da Albert Einstein tra il 1905 e il 1913, si suddivide in relatività speciale e generale. Si tratta, quindi, di un'elaborazione fisica che mira a stabilire le leggi che regolano l'ordine cosmico. E’ un argomento complesso, che necessita di comprensione e studio adeguato. Vi consigliamo, quindi, di porre attenzione alle nozioni espresse.

26

Occorrente

  • Un buon manuale di fisica
36

I primi studi sulla teoria della relativtà

CENNI STORICI.
Attorno alla formula E = mc2 si svolge l'intera storia dell'uomo. I primi studi sulla teoria della relatività risalgono addirittura all’antica Grecia. Filosofi come Eraclito, Platone ed Aristotele elaborarono numerose tesi sulla natura dell’uomo e del cosmo. Ma è con Galileo Galilei che la scienza moderna subisce una svolta. Nel 1609, infatti, Galilei elabora il suo principio di relatività. Egli afferma che le leggi della fisica sono le stesse in tutti i sistemi caratterizzati dal principio
d'inerzia. Ne dedurrete che, secondo tale criterio, ogni fenomeno è riconducibile alle medesime formule algebriche.

46

Il concetto di relatività secondo Albert Einstein

EINSTEIN.
Albert Einstein parte proprio dal concetto di Galilei per elaborare la sua teoria della relatività. Riesamina la composizione dei moti e ne prende in considerazione il concetto di tempo. Proprio sulla nozione di temporalità, Einstein sostiene l’esistenza di un tempo assoluto. Cosa significa? Semplice, si tratta di un tempo che scorre uniformemente nello spazio ed è presente in ogni sistema di riferimento. Da questo concetto, deriva la sua teoria della relatività speciale basata sulla formula E = mc2.

Continua la lettura
56

Teoria della relatività generale

RELATIVITA’ SPECIALE E GENERALE.
Secondo la formula di Einstein, la teoria della relatività semplice si fonda su tre forze fisiche:
E: energia cinetica.
m: massa.
c: velocità della luce.
Ne dedurrete che l'energia corrisponde al prodotto della massa di un corpo per la velocità al quadrato.
L'intuizione della relatività speciale, quindi, si basa sullo studio delle onde elettromagnetiche. In particolare, esamina la velocità della luce. L’enunciato sostiene che la velocità della luce nel vuoto è sempre la stessa. Non dipende dal moto della sorgente della luce, né dalla velocità dell'osservatore. Naturalmente, la teoria è valida solo in sistemi in cui vige il principio di inerzia. Qualche anno dopo, Einstein enuncia anche la teoria della relatività generale. Secondo tale teoria, la massa inerziale e la massa gravitazionale di un corpo si equivalgono.
Come avrete notato, la teoria della relatività è un concetto che necessita di specifiche conoscenze. Vi consigliamo di studiare con zelo e di applicarvi con regolarità. In questo modo, riuscirete a colmare eventuali lacune.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Uno studio costante e regolare vi aiuterà nella comprensione e nell’applicazione della teoria della relatività.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Storia della fisica: crisi della fisica classica

Sul finire dell'Ottocento i problemi legati all'universo sembravano del tutto risolti. Negli ultimi decenni del secolo, però, a causa dell'avanzamento del sapere teorico e dello sviluppo delle tecniche di misura in laboratorio, esplosero nuovi problemi...
Lingue

Tedesco: regole di pronuncia

Week-end romantico a Berlino e avete paura di non imbroccare nemmeno una parola in tedesco? Siete in vacanza in Baviera e parlate in inglese per non rischiare la figuraccia chiedendo un "Espresso"? Non vi preoccupate: "kartoffeln" si legge proprio come...
Università e Master

Appunti di meccanica razionale

La meccanica razionale è un esame molto temuto dagli studenti universitari della facoltà di ingegneria. Questo richiede una solida base degli esami principali del corso universitario e diverse ore di studio per una comprensione ottimale che permetta...
Superiori

Fisica: la conservazione della massa

In fisica la legge di conservazione della massa afferma che la materia può essere modificata da una forma in un'altra. Le miscele possono essere separate e le sostanze possono essere scomposte, ma la quantità totale della massa che le componeva rimane...
Università e Master

Guida pratica sulla teoria delle stringhe

La teoria delle stringhe è uno studio riguardante la fisica: si tratta di una teoria ancora in fase di sviluppo, la quale si basa su due fondamentali principi che andremo ad enunciare nel prossimo passo. Iniziamo col dire che la teoria delle stringhe...
Università e Master

Come funziona un acceleratore di particelle

L’acceleratore di particelle più potente al mondo si chiama "Large Hadron Collider" (LHC) e si trova al confine tra Francia e Svizzera, nei pressi di Ginevra. Esso è formato da un anello di 27 km, costruito a 100 metri di profondità. La funzione...
Superiori

Fisica: il principio di conservazione dell'energia

In fisica, un principio fondamentale è quello di conservazione dell'energia. Secondo questo principio, in un sistema isolato (cioè dove non esistono forze esterne) l'energia totale si mantiene sempre quantitativamente uguale, anche se avvengono trasformazioni...
Superiori

Differenze tra Modernismo e Postmodernismo

Parlare di modernismo e postmodernismo non è affatto semplice, anche perché spesso le differenze sono minime. Il postmodernismo è un termine coniato nel 900 e che viene utilizzato in diversi ambiti culturali e commerciali. Infatti qualcuno potrebbe...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.