Appunti sulla storia dei persiani

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Dall'Iran odierno ha origine un gruppo etnico persiano. La loro storia è lunghissima ed anche ricca di fasi gloriose. Essi discesero da tribù diverse del sud est asiatico, poi si separarono in due gruppi verso il II millennio a. C. Tali gruppi che furono migranti, si stabilizzarono in zone del globo diverse, e più precisamente nell'altopiano iraniano ed il subcontinente indiano. Benché i persiani siano un'antica etnia, potrete avere le prime testimonianze scritte dagli Assiri. Tutto quanto risale all'anno 844 a. C. Dove la prima iscrizione assira parlava di "Parsu", o di persiani. Questa iscrizione disponeva tale popolo nella zona dell'Azarbaijan, tra il 600-550 a. C. Quando iniziò l'espansione e la storia della conquista dei persiani. In seguito, potrete imparare diversi appunti dei persiani. Buona lettura!

24

Dal VI secolo a. C. per insediarsi, questo popolo di persiani scelse il Vicino Oriente. Con la parola "persiani", intenderemo gli abitanti della Persia antica. Si vorrà indicare, come già accennato, un'etnia originaria dell'Iran e dintorni dei giorni nostri. I persiani erano molto abili nell'arte della guerra, e per tal motivo, sottomisero imperi millenari. Mesopotamia ed Egitto conobbero il loro spirito combattivo. Ciro, che era il sovrano dei persiani, attuò una politica notevole di espansione. Con molto astuzia, e col passare del tempo, conquistò tante terre, fino ad arrivare alla Babilonia. Inoltre, si appropriò delle sue ricchezze innumerevoli e di Babilonia, e fu una svolta per tutto l'Impero.

34

Il sovrano dei persiani, quindi sempre Ciro, estese il suo impero comprendendo nelle conquiste Siria, Palestina ed Asia Minore. Il suo successore fu suo figlio di nome Cambise II. Quest'ultimo, portò a compimento il progetto che aveva il padre di espansionistico. Cambise ebbe le potenzialità di sottomettere sia l'Egitto, sia Cipro. Malgrado i grandi successi, Cambise improvvisamente morì. Questo portò un grande periodo di stabilità scarsa. Con l'ascesa al trono di Dario il Grande, questa scarsa stabilità si interruppe. Dario riprese l'opera di conquista dei suo predecessori. Inoltre sottomise la Tracia, la Libia, le isole Egee, e la Nubia. In questi tempi fu il periodo di massima espansione per i persiani, e così in pochi decenni i persiani erano in grado di costruire un Impero con pochi pari.

Continua la lettura
44

La Persia si scontrò anche con i greci, come grande Impero dedito all'espansione. Ciro il Grande riuscì inoltre a sottomettere tante città greche della costa orientale. Tra quelli che furono al trono dopo di lui c'era anche Artaserse, che era il figlio di Dario. Egli purtroppo subì sconfitte pesanti da parte della Grecia. A dispetto delle ferite inferte e delle difficoltà dai nemici, la Persia prosperò per tutto il V secolo. Il declino dell'Impero persiano cominciò circa intorno alla fine del IV secolo a. C., dove i persiani dovettero cedere ad Alessandro Magno, ovvero colui che fu uno dei più grandi conquistatori della storia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Appunti di storia medievale

Medioevo significa, alla lettera, "età di mezzo". Il termine viene utilizzato, con valore negativo, da alcuni intellettuali del 1300. Per questi studiosi, amanti dei classici latini, si trattava di un periodo buio, lontano dai modelli dall'antica arte...
Superiori

Storia della psicologia: appunti

Molto spesso quando studiamo alcune materie, potremmo aver bisogno di approfondire ulteriormente un particolare argomento in modo da riuscire a comprenderlo in maniera più semplice e corretta.Su internet potremo trovare molto facilmente tantissime informazioni...
Superiori

Appunti di storia sull'Inghilterra Vittoriana

Tra i periodi più affascinanti della storia moderna vi è l'epoca denominata "Victorian Age". Con il termine "Inghilterra Vittoriana" si intende il periodo storico e sociale che va dal 1838 al 1901, arco di tempo in cui la Gran Bretagna fu caratterizzata...
Superiori

Appunti di storia: la rivoluzione di Luglio

Dallo scoppio della rivoluzione francese nel 1789 l'Europa si era profondamente trasformata. La Restaurazione quindi non poteva essere un ritorno integrale al passato, in quanto in molti paesi c'erano stati dei mutamenti irreversibili. In Francia, ad...
Superiori

Appunti di storia greca: Sparta e Atene

Fra le molte città-stato della Grecia, due furono più potenti e rappresentative delle altre: Sparta, città di terraferma, oligarchica e chiusa, orientata all'arte della guerra; Atene, città marittima e commerciale, destinata a sviluppare forme democratiche...
Superiori

Appunti di storia: l'epoca vittoriana

L'epoca vittoriana si riferisce al periodo in cui regnò la regina Vittoria; fu un lungo periodo di pace, di sensibilità raffinata e di nazionale auto-fiducia per la Gran Bretagna. Alcuni studiosi datano l'inizio dell'epoca vittoriana in termini di preoccupazioni...
Superiori

Appunti di storia romana: le origini

Le origini di Roma sono avvolte nella leggenda. Miti antichi narrano di un re fondatore discendente dell'eroe troiano Enea: Romolo, figlio di un dio e salvato alla nascita da una lupa. Secondo la tradizione, altri sei re (gli ultimi tre etruschi), guidarono...
Superiori

Appunti di storia: gli ittiti

Il popolo degli Ittiti rappresenta la prima civiltà indoeuropea che conosciamo. Tra il II e il I milennio a. C, sottomisero le popolazioni stanziate nella striscia di terra a ridosso delle coste del Mediterraneo, cioè nella regione dell'Anatolia (Terra...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.