Appunti sul realismo nella storia dell'arte

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

In storia dell'arte, il periodo del realismo rappresenta il momento in cui gli artisti si lasciano alle spalle i canoni romantici per abbracciare l'idea della bellezza del mondo esattamente per come lo si vede. Mentre nel periodo romantico si cercavano dei canoni di perfezione, il realismo mette in luce la bellezza del vero, considerandone non solo gli aspetti belli, ma anche il fascino dei difetti. Poiché questo capitolo dell'arte viene largamente studiato alle superiori, è importante cercare di approfondire l'argomento, ma lo è altrettanto cercare di riassumerne i concetti principali. Con i passaggi che seguono, a tale proposito, vi forniremo alcuni appunti utili.

25

Conoscere il realismo

Innanzitutto è importante sapere che mentre nell'arte romantica l'arte si focalizzava sugli aspetti più prestigiosi della vita, dedicando i propri dipinti e le proprie sculture a figure e paesaggi pressochè perfetti, l'arte realista si concentra sugli aspetti poveri e grezzi della vita di tutti i giorni, lasciati così come sono. Lo spazio è quindi dedicato ad ambienti e figure povere, che vengono solamente esaltate da luci fioche o parzialmente assenti .

35

Conoscere gli esponenti

Il principale esponente di questo movimento artistico era Gustave Courbet, che nacque in Francia il 10 gennaio del 1819. Iniziò la sua attività di artista nel 1840, ma fu ispirato dall'applicazione del realismo quando in Francia venne proclamata la seconda repubblica nel 1848; da qui in poi intraprese la creazione di grandi quadri con rappresentazioni di figure monumentali. Le sue opere venivano puntualmente rifiutate e non venivano mai esposte poiché suscitava scandali, andando a compromettere l'esaltazione della bellezza che fino a quel momento era rappresentata dal romanticismo. Insomma, si può dire che ancora non si riusciva a percepire la sensazione di bellezza negli oggetti e nelle opere al loro stato essenziale e povero.

Continua la lettura
45

Conoscere le opere

Questo pittore rappresentava le composizioni figurative, paesaggi marini e non, oltre a prediligere le problematiche sociali, avendo molto a cuore le dure condizioni dei contadini e dei poveri. Per lui il realismo non aveva niente a che fare con la ricerca della perfezione del tratto e delle forme, ma doveva fare un uso spontaneo e immediato del colore delle cose, anche secondo la loro imperfezione. Tutto doveva rappresentare la realtà così com'era, senza che vi fosse la necessità di aggiungere dei particolari o delle caratteristiche che richiamassero il bello. Per via delle sue ideologie attirava molte critiche e venne etichettato ironicamente come colui che esaltava il culto della bruttezza.

55

Conoscere lo sviluppo

Il realismo e i loro artisti seguaci andarono quindi contro corrente, infatti il forte sviluppo economico e tecnologico, di quegli anni suscitò nella classe borghese un vera e propria mentalità imprenditoriale, che non teneva conto delle condizioni dei lavoratori, che venivano sempre più sfruttati. L'arte, invece, esaltava la vita di tutti i giorni, soprattutto negli ambienti e nelle strade della periferia, rappresentando i gesti e le persone più umili, suscitando sempre più critiche, nei confronti di coloro che osavano portare avanti questo movimento letterario. Solamente in seguito vennero rivalutate mole delle opere dei maggiori esponenti: ci vollero parecchi anni prima che questo si verificasse.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Il Naturalismo francese

Quando si parla di Naturalismo francese generalmente si intende una corrente letteraria che si sviluppa in Francia nell'Ottocento. Essa prende le basi dalla corrente del Positivismo, la quale afferma una grande fiducia nel progresso e negli sviluppi scientifici....
Superiori

Caravaggio: vita e opere

Michelangelo Merisi da Caravaggio è stato uno dei più importanti esponenti del Barocco, un linguaggio artistico formatosi verso i primi anni del 1600. Il contesto culturale in cui si è sviluppato, è caratterizzato da continue guerre volte al ridimensionamento...
Superiori

Appunti di letteratura: Le principali correnti dell'800

Sono otto le correnti letterarie principali che si sono susseguite nel corso dell'800 in Europa, continente che era a tutti gli effetti il principale snodo culturale del mondo. Per integrare i vostri appunti di letteratura procederemo ad una carrellata...
Superiori

L'innovazione di Carlo Goldoni

Il teatro italiano è caratterizzato da una pluralità di forme letterarie e drammaturgiche scandite nel corso della sua stessa storia. Numerosi sono gli autori che hanno portato contributi particolarmente innovativi, così da essere considerati dei punti...
Superiori

Letteratura del XVII secolo

Il 1600 fu l'inizio della nascita del pensiero moderno. Allora infatti, la letteratura si basava sul concetto classico del Medioevo e le composizioni avevano forme ben specifiche, basti pensare ai poemi o alla mitologia. La filosofia invece, passò da...
Superiori

Petronio: vita e opere

Gaio Petronio è uno degli scrittori latini più conosciuto dell'età di Nerone. Fu inoltre autore di un frammento chiamato Satyricon. Sono purtroppo state pervenute poche notizie della sua vita. Fu amico dell'imperatore Nerone e probabilmente sotto la...
Maturità

Il positivismo: caratteristiche e influenze

Il positivismo è un particolare movimento culturale e filosofico che nasce nella prima metà del '800 in Francia ed è fortemente trainata dal progresso in campo scientifico dovuto alla rivoluzione industriale in atto in questo periodo. Il positivismo...
Superiori

Appunti di letteratura francese: il Simbolismo

Il Simbolismo è una corrente artistica che si sviluppò nella Francia del diciannovesimo secolo, e che investì in maniera particolarmente rilevante la letteratura, le arti figurative e, seppur in modo piuttosto marginale, anche la musica. Nasce come...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.