Appunti su Umbero Saba

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Tra i grandi esponenti del 900 italiano c'è senza dubbio Umberto Saba. Di origine triestina, Umberto Saba nacque a Trieste il 9 marzo del 1883. Il suo vero nome era Umberto Poli, ma quasi tutti lo conosco con lo pseudonimo Saba. La sua infanzia fu tormentata dalla morte del padre e dalla sua crescita (almeno per i primi tre anni) con la balia Peppa, quella che poi lui stesso definirà "madre di gioia". All'età di tre anni la madre biologica ne richiese l'affido, fu per il poeta un'esperienza traumatica di cui terrà nota nei suo scritti. Di seguito alcuni appunti su Umbero Saba.

26

Umberto e la "poesia onesta"

Per poter comprendere a fondo la poetica di Saba è necessario chiarire la sua idea di poesia onesta, come lui stesso la definì nell'opuscolo pubblicato sulla rivista toscana La Voce nel 1910 dal titolo Ciò che resta da fare ai poeti è la poesia onesta. Per l'autore l'onestà risiede nella capacità del poeta di raccontare la quotidianità della vita che si intreccia col forte desiderio di ricerca della verità quella più profonda, attraverso l'uso della psicanalisi e gli studi di Freud e Nietzsche. Una verità nascosta, quella interiore, che può essere rivelata solo dal dolore. Un esempio è La verità che giace al fondo, in cui il poeta inizia un viaggio alla scoperta dell'inconscio (con l'uso di versi chiari e semplici), lacerando il velo di Maya che copre il mondo, guidando l'uomo attraverso il significato autentico della vita. Siamo ormai lontani dall'Estetismo di D'Annunzio e dal mito del poeta vate.

36

Temi, luoghi e figure della poesia di Saba

I temi così come i luoghi domestici e le figure amate appresentano una costante in tutta la sua poetica: la città di Trieste, i suoi abitanti, la moglie, la nostalgia del passato ed i ricordi di infanzia, la fugacità della vita e del tempo che scorre irrefrenabile. La sua è una poesia di esistenza che indaga sull'animo umano e sulla consapevolezza dell'immutabilità del destino; una malinconia che Saba allieva con gli affetti e con i luoghi a lui cari. Un esempio è la poesia Amai della raccolta Mediterranee, in cui l'idea di semplicità e quotidianità è ben resa dalle ormai famose parole trine; in cui l'inconscio costituito dall'insieme dei nostri ricordi e delle nostre emozioni guida sempre le nostre scelte; in cui il dolore è la condicio sine qua non si può conoscere il proprio Io.

Continua la lettura
46

Il Canzoniere

Tra le sue opere più note vi è Il Canzoniere pubblicato nel 1948. Si tratta di un'opera senza interruzioni, concepita come un lungo poema che attraversa la vita del poeta scandendo la sua evoluzione artistica ed umana. Tuttavia, pur trattandosi di un'autobiografia, non c'è traccia di individualismo; tutto ruota attorno alla condizione umana ed alla condivisione comune del dolore. Ma è questa grande verità umana racchiusa in un linguaggio semplice che caratterizza le sue opere ad averlo reso tra i più importanti poeti del secolo scorso.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per ulteriori approfondimenti si veda il Documentario su Umberto Saba prodotto dalla DUEAFILM nel 2011
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come analizzare "La Madre" di Giuseppe Ungaretti

"La madre" è una bellissima poesia scritta nel 1930 e, contenuta all'interno della raccolta "Sentimento nel tempo" di Giuseppe Ungaretti, compresi i modi de "L'Allegria", volti alla ricerca della poesia "pura", concentrata in improvvise folgorazioni,...
Maturità

Mappe concettuali per la maturità: idee

Gli esami della maturità sono vicini e ci si appresta a preparare tutto il materiale per l'ultimo step dell'esame: la prova orale. Per arrivare pronti alla prova orale bisogna avere bene in mente tutti i concetti e gli argomenti studiati durante l'anno...
Superiori

Come Individuare Una Ipotiposi

L'ipotiposi è una figura retorica molto efficace, che ritorna numerose volte nella letteratura italiana da Dante in avanti. Proprio per questo motivo, molti degli autori affrontati negli anni del liceo ricorrono a questa figura retorica. In questa guida...
Superiori

Letteratura: vita e opere di Carlo Emilio Gadda

Carlo Emilio Gadda occupa un posto di rilievo nella letteratura italiana del Novecento perché ha contribuito al rinnovamento della narrativa tradizionale e alla nascita del romanzo contemporaneo. Le sue opere, in particolare il Pasticciaccio e La cognizione...
Superiori

Letteratura: la poetica di Giovanni Pascoli

La poetica di Giovanni Pascoli riflette tutto il suo disagio nei confronti della vita, da cui emerge la sua fragilità di individuo, nonché una perenne insicurezza dalla quale cerca di evadere tramite la scrittura. Il modo migliore che escogita per sfuggire...
Superiori

Analisi del testo "I Limoni" di Montale

Eugenio Montale è tra i poeti più importanti del Novecento italiano. Nacque a Genova da una famiglia di commercianti e nel 1917 prese parte alla Prima Guerra Mondiale, come ufficiale sul fronte della Vallarsa in Trentino, dove conobbe illustri letterari...
Superiori

Antologia: la poesia

"Non leggiamo o scriviamo poesie perché è carino. Noi leggiamo e scriviamo poesie perché siamo membri della razza umana". Così dice ai suoi allievi il professor Keating nel "L'Attimo fuggente", esprimendo quel bisogno di poesia che è insito nell'essere...
Superiori

A Silvia di Giacomo Leopardi: commento e analisi

Commento e analisi della poesia "A Silvia". Giacomo Leopardi, scrivendo da Pisa alla sorella Paolina il 2 maggio 1828, le annunciava di aver fatto dei versi "all'antica e con quel suo cuore di una volta", dopo sei anni di silenzio poetico pressoché totale....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.