Appunti di tossicologia

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La tossicologia è un ramo della farmacologia che si occupa degli effetti negativi di determinate sostanze sull'organismo. Chi deve sostenere un esame o, semplicemente vuol conoscere qualche nozione di tossicologia, nella guida che segue potrà trovare degli utili consigli a riguardo. Continuate quindi a leggere per avere degli utilissimi appunti e dispense in ambito di tossicologia.

25

La tossicologia determina l'azione diretta o indiretta delle sostanze intossicanti

La tossicologia concentra il suo interesse nell'ambito della chimica, in quanto si occupa dello studio relativo ai meccanismi, ai trattamenti ed alla sintomatologia degli avvelenamenti di esseri umani ed animali ad opera di veleni, farmaci o droghe. La tossicità delle sostanze viene valutata attraverso l'utilizzo del parametro della dose. La tossicologia determina l'azione diretta o indiretta delle sostanze intossicanti e dei relativi enzimi, identificando quali di questi determinano la tossicità, sotto quali condizioni il processo si verifica ed in quali soggetti.

35

Gli effetti clinici sull'organismo sono di quattro tipi

Vengono, inoltre, presi in analisi i possibili metodi per trattare il fenomeno dell'avvelenamento. Le principali variabili, riguardanti l'entità di un possibile danno biologico causato da una sostanza tossica, sono strettamente correlate alla sua natura chimica, alla modalità di assorbimento dell'organismo, alla concentrazione della dose assorbita, alla durata di esposizione, ai fattori genetici ed alle condizioni di salute del soggetto. Gli effetti clinici sull'organismo, provocati dalle varie sostanze tossiche, sono di quattro tipi: acuti, subacuti, cronici e subcronici. La principale distinzione che può essere fatta è quella relativamente inerente la tossicità organico-mirata e la tossicità non organico-mirata.

Continua la lettura
45

La concentrazione tossica viene fornita dagli indici tossicologici

L'indicazione della concentrazione tossica viene fornita dagli indici tossicologici. Ad esempio, per le sostanze letali, gli indici usati sono: LD50, LDLo, LC50. Per sostanze con indice di nocività media, gli indici sono: EC50, IC50, TD50. Per sostanze con pericolo basso o di poca soglia, ci si avvale di questi parametri: TCLo, TLV. Per tipologie non gravi o con effetti assenti, sono usati gli indici: NOAEL, LOAEL, NEC, NOEC. Infine si usano altri parametri per sostanze ritenute poco pericolose o accettabili: LOEC, MATC. Gli agenti tossici più nocivi per la salute dell'organismo sono i pesticidi, i metalli, i solventi, i vapori, le radiazioni, i veleni animali, le piante, i funghi e gli amianti. Non mi resta quindi che augurarvi buono studio.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Gli agenti tossici più nocivi per la salute dell'organismo sono i pesticidi, i metalli, i solventi, i vapori, le radiazioni, i veleni animali, le piante, i funghi e gli amianti.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare il valore dei radicali

All'interno di questa guida, andremo a parlare di matematica. Nello specifico, in questo caso, ci occuperemo dei radicali. Proveremo a rispondere a questa domanda specifica: come si fa a calcolare il valore dei radicali?Buona lettura!La matematica è...
Università e Master

Come si calcola il Coefficiente di Variazione in statistica

Una delle funzioni della statistica è quella di dare indicazioni sintetiche, sulle rilevazioni statistiche effettuate, tramite l'utilizzo di appropriati indici e valori. In questo articolo calcoliamo un indice di variabilità relativa: il coefficiente...
Superiori

Chimica: come risolvere i bilanciamenti

Si definisce equazione chimica la rappresentazione simbolica degli elementi chimici di una reazione. Ogni reazione chimica rispetta la legge di conservazione della massa che in sintesi afferma che nelle reazioni gli atomi non si creano e non si distruggono...
Superiori

Come determinare la composizione percentuale di un composto chimico

La chimica è una materia piuttosto interessante ma anche molto complicata e di difficile apprendimento se non si è portati. Per impararla al meglio occorrono moltissimi anni e tanto studio, unito a della pratica costante. Ma affinché lo studio porti...
Superiori

Come calcolare il pH di una miscela di acidi

In chimica, il pH è l'unità di misura che consente di determinare il grado di acidità, o basicità, delle soluzioni acquose. Si tratta di una grandezza, espressa matematicamente come logaritmo decimale negativo, che indica il livello di concentrazione...
Superiori

Come calcolare l'angolo limite

In questa guida vi spiegherò come calcolare l'angolo limite, spero che sarò il più chiaro possibile, per far si che il vostro risultato sia eccellente. Sono un geometra, è stata sempre una mia passione, fin da piccolo. Oggi condividerò con voi ciò...
Università e Master

Come Usare Uno Sclerometro

Lo sclerometro è lo strumento per le prove di durezza del calcestruzzo; le prove eseguite con questo attrezzo non sono ufficialmente riconosciute per le molteplici varianti che possono influire sui risultati (umidità, particolarità non standard del...
Superiori

Come calcolare l'indice relativo di rifrazione

Nel mondo della fisica, quando si parla di onda, si intende una perturbazione che prende vita da una sorgente, ed è poi in grado di diffondersi nel tempo e nello spazio senza portare con sè materia, ma soltanto energia. Un'onda si può propagare sia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.