Appunti di teoria del rischio finanziario

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Sul mercato si negoziano i flussi di moneta tra soggetti in deficit, quali imprese e stati, che hanno dei fabbisogni finanziari da soddisfare e soggetti in surplus, come le famiglie o gli istituti di credito, che hanno, invece, disponibilità finanziarie da investire nel mercato. Tuttavia ci sono diversi gradi di rischio finanziario che non offrono garanzie in partenza. Nei passi successivi analizziamo dunque nel dettaglio gli appunti di teoria del rischio finanziario.

24

Il titolo azionario

Sul mercato finanziario, il rischio rappresenta l’incertezza rispetto al valore futuro di un’attività, un investimento o uno strumento finanziario. Viene definita rischiosa qualunque attività patrimoniale il cui flusso monetario prodotto è, almeno parzialmente, casuale e quindi non può essere conosciuto in anticipo con certezza. La classica attività rischiosa è il titolo azionario, il cui prezzo non è stabile per cui non si può stabilire se tenderà ad aumentare o a diminuire in un determinato lasso di tempo.

34

I fondi comuni di investimento.

Un certo grado di rischio è contenuto, tuttavia, anche in altri strumenti. I titoli obbligazionari, ad esempio, contengono una certa quantità di rischio, in quanto colui che li ha emessi potrebbe all'improvviso dichiarare fallimento e non essere quindi più in grado di restituire il capitale e i relativi interessi a coloro che hanno sottoscritto i suoi titoli. Vediamo ora le principali tipologie di rischi finanziari. Il rischio principale è quello che si corre quando l'investimento è legato soltanto ad uno o a pochi strumenti finanziari. Si può evitare di correre questo rischio investendo non su un solo titolo azionario, bensì ad esempio, su un gruppo di azioni oppure in alcuni tipi di fondi comuni di investimento.

Continua la lettura
44

Investimenti in valuta straniera

Il rischio valutario, infine, insorge per gli investimenti denominati in una valuta straniera (come dollari, sterline e altre), il cui risultato sarà influenzato sia dall'andamento degli strumenti finanziari che dal rapporto di cambio fra l'euro e la valuta in cui è denominato l'investimento. Tale rapporto di cambio può essere favorevole oppure sfavorevole. In poche parole prima di fare degli investimenti è fondamentale valutare attentamente, per ciascuna possibile opzione di investimento, i rischi finanziari correlati. Infine è importante sottolineare che chi decide di fare degli investimenti finanziari usando i vari strumenti di trading online ha delle ampie scelte, ma anche qui i rischi sono dietro l'angolo per cui bisogna agire in modo consapevole e responsabile.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Appunti di marketing: la teoria della coda lunga

Il marketing e, più in generale, le discipline economiche si basano tutte su teorie e concetti chiave relativi al funzionamento del sistema economico in generale. Tali teorie, elaborate da economisti, Premi Nobel e professionisti del settore, oltre a...
Università e Master

Appunti di Diritto finanziario

Per diritto finanziario s'intende un insieme di norme giuridiche relative sia alle entrate pubbliche (che rappresentano i proventi derivanti dai beni economici) sia alle uscite pubbliche (che sono le spese sostenute dallo Stato italiano per riuscire ad...
Università e Master

La Teoria dell'Agenda Setting

La Teoria dell'Agenda Setting è una conoscenza inerente la comunicazione di massa. Formulata negli Anni '70 da Maxwell McCombs e Donald Shaw. Tale teoria analizza l'influenza che i mass-media hanno sulle conoscenze degli individui. Secondo la Teoria...
Università e Master

Guida pratica sulla teoria delle stringhe

La teoria delle stringhe è uno studio riguardante la fisica: si tratta di una teoria ancora in fase di sviluppo, la quale si basa su due fondamentali principi che andremo ad enunciare nel prossimo passo. Iniziamo col dire che la teoria delle stringhe...
Università e Master

I numeri più strani della teoria delle stringhe

In fisica, la teoria delle stringhe ha completamente rivoluzionato il mondo scientifico grazie alle sue intuizioni innovative che sono ancora oggi oggetto di molteplici studi da parte di ricercatori in tutto il mondo. Il termine deriva dall'inglese "string"...
Università e Master

La teoria delle scelte del consumatore

La teoria delle scelte del consumatore, a differenza di tante altre, è abbastanza recente.Nata in periodo neoclassico, essa si basa su alcuni concetti fondamentali.Parte dal presupposto che ogni consumatore può soddisfare i propri desideri scegliendo...
Università e Master

Chimica: la teoria delle bande

La teoria delle bande riguarda il legame chimico presente nei metalli, elaborata in seguito alla teoria degli orbitali molecolari. Il legame metallico presenta un particolare interesse in quanto il reticolo cristallino di tali aggregati è tale da avere...
Università e Master

Erving Goffman: La teoria del frame

Quando percepiamo qualcosa, qualunque cosa, da una frase, a un concetto, a ciò che udiamo e sperimentiamo nella realtà, siamo proprio certi che la nostra percezione sia scevra da ogni influenza di tipo selettivo? Ovvero: prendiamo la realtà così come...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.