Appunti di storia romana: Ottaviano Augusto

Tramite: O2O 04/06/2017
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Il passaggio dalla Repubblica all'Impero, nella storia romana, si incarna nella figura cardine di Ottaviano Augusto, che seppe costruire il proprio potere in maniera lenta e graduale, senza strappi troppo evidenti rispetto alla precedente tradizione repubblicana. In questa guida presenterò alcuni appunti riguardanti il primo imperatore di Roma.

24

Contesto storico

Innanzitutto è opportuno delineare il contesto storico in cui egli si trovò ad agire: alla morte di Cesare emersero il console Marco Antonio, ex luogotenente del dittatore, e Gaio Ottaviano, giovanissimo figlio adottivo di Cesare. Antonio cercò il compromesso (facendo riconoscere le volontà testamentarie di Cesare, da un lato, e dall'altro concedendo l'amnistia ai congiurati), ma l'oligarchia senatoria anticesariana lo temeva e pensò di utilizzare Ottaviano contro di lui. Antonio riparò in Gallia dopo uno scontro con le forze del Senato, mentre Ottaviano si fece nominare console ma, comprendendo di non poter scalare il potere da solo, decise di accordarsi con Antonio e con Lepido (altro ex cesariano, ma figura più marginale): nacque così il secondo triumvirato (43 a. C.), una vera e propria magistratura riconosciuta dalla legge. I triumviri liquidarono l'aristocrazia conservatrice, all'interno con le liste di proscrizione, sul campo di battaglia sconfiggendo i repubblicani a Filippi (42 a. C.). Nel 40 a. C. I triumviri si spartirono le zone d'influenza (a Ottaviano l'Occidente, ad Antonio l'Oriente) e, dopo un decennio di tensioni crescenti, la battaglia di Azio del 31 a. C. Segnò la fine di Antonio.

34

Il principato

Ottaviano, rimasto dominatore di Roma, costruì gradualmente il principato, una forma di stato nuova, ma in apparente continuità con le istituzioni repubblicane. Il potere del princeps consisteva in una sapiente somma di cariche politiche ordinarie (tribuno, pontefice, console), di poteri militari (controllo sugli eserciti, supervisione su tutte le province), di titoli (Augusto, padre della patria).

Continua la lettura
44

Il disastro

A parte la campagna di conquista intrapresa in Germania e risoltasi in un disastro (Teutoburgo, 9 d. C.), la politica estera di Augusto si orientò al consolidamento dei domini romani. Così accadde nella penisola iberica, non ancora pacificata, nelle regioni a nord delle Alpi e in Pannonia (l'attuale Ungheria): queste ultime furono sì nuove conquiste, ma allo scopo principale di rafforzare e dare continuità territoriale all'Impero, che raggiunse il confine naturale del Danubio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Storia: la repubblica romana

Per storia della Repubblica Romana si intende il periodo storico in cui la forma di governo adottata da Roma fu la Repubblica. Tale periodo storico va dal 509 a. C. fino al 31 a. C., quando Ottaviano diede inizio all'Impero. Prima di quell'evento già...
Superiori

Appunti di storia medievale

Medioevo significa, alla lettera, "età di mezzo". Il termine viene utilizzato, con valore negativo, da alcuni intellettuali del 1300. Per questi studiosi, amanti dei classici latini, si trattava di un periodo buio, lontano dai modelli dall'antica arte...
Superiori

Appunti di storia: la rivoluzione di Luglio

Dallo scoppio della rivoluzione francese nel 1789 l'Europa si era profondamente trasformata. La Restaurazione quindi non poteva essere un ritorno integrale al passato, in quanto in molti paesi c'erano stati dei mutamenti irreversibili. In Francia, ad...
Superiori

Appunti di storia: gli ittiti

Il popolo degli Ittiti rappresenta la prima civiltà indoeuropea che conosciamo. Tra il II e il I milennio a. C, sottomisero le popolazioni stanziate nella striscia di terra a ridosso delle coste del Mediterraneo, cioè nella regione dell'Anatolia (Terra...
Superiori

Appunti di storia greca: Sparta e Atene

Fra le molte città-stato della Grecia, due furono più potenti e rappresentative delle altre: Sparta, città di terraferma, oligarchica e chiusa, orientata all'arte della guerra; Atene, città marittima e commerciale, destinata a sviluppare forme democratiche...
Superiori

Appunti di storia del Novecento

Il Novecento è stato un secolo importantissimo dal punto di vista storico, per gli stravolgimenti e gli eventi di portata mondiali che hanno sconvolto gli assetti internazionali. Secolo di sanguinosi conflitti, grandi rivoluzioni politiche e tecnologiche...
Superiori

Appunti di storia: la destra storica

Alla morte di Camillo Benso Conte di Cavour, il 6 Giugno 1861, la classe dirigente era costituita dalla destra storica, formatasi come schieramento politico già nel 1849. Si trattava dell'insieme degli eredi di Cavour, chiamati così perché sedevano...
Superiori

Appunti di storia: il conflitto nella Rift Valley

La spaccatura che attraversa l'Africa orientale, fino alla zona più a sud, si chiama Rift Valley. Composta da segmenti diversi è il risultato, della separazione di due placche tettoniche, quella araba e quella africana. Il processo ha avuto inizio più...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.