Appunti di storia romana: le origini

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Le origini di Roma sono avvolte nella leggenda. Miti antichi narrano di un re fondatore discendente dell'eroe troiano Enea: Romolo, figlio di un dio e salvato alla nascita da una lupa. Secondo la tradizione, altri sei re (gli ultimi tre etruschi), guidarono Roma nei primi secoli della sua storia, durante i quali la città si espanse, si dotò di mura, templi e piazze, oltre che di un'articolata organizzazione sociale. In questa guida presenterò alcuni appunti riguardanti questa fase della storia romana.

25

Fondazione

Roma sarebbe stata fondata il 21 aprile dell'anno 753 a. C. E ad essa i Romani attribuivano origine divine. Partendo da antiche leggende, Virgilio ne raccontò la storia nell'Eneide: Enea, figlio di Venere, fuggito da Troia in fiamme col vecchio padre Anchise e il figlio Iulo, giunse, dopo molte peripezie, guidato dagli dei, alla foce del Tevere. Accolto dal re Latino, sposò la figlia mentre Iulo diventava re di Albalonga. Qui finisce l'Eneide ma il racconto continua, tramandato dai grandi storici di Roma, che hanno raccolto altre leggende. Anni più tardi, si narra, divenne re di Albalonga Numitore, ma il fratello Amulio lo spodestò e costrinse la figlia di lui, Rea Silvia, a non sposarsi ma a diventare sacerdotessa della dea Vesta.

35

I fratelli secondo la leggenda

Secondo la leggenda, i due fratelli stabilirono di fondare una città, ma non vi era accordo sul luogo. Consultarono quindi gli dei, secondo la pratica etrusca di osservare gli uccelli in volo. Gli auspici furono favorevoli a Romolo, che scelse il colle Palatino. Mentre stava tracciando, secondo un rito etrusco, il solco quadrato che avrebbe rappresentato i confini della città, Remo profanò tale solco e venne ucciso da Romolo, che divenne così l'unico re. Già gli antichi autori sottolineavano la posizione favorevole di Roma, in una regione dal clima mite, ad una giusta distanza dal mare. Il Tevere, allora navigabile, costituiva un importante collegamento con l'interno della regione e offriva uno sbocco al mare.

Continua la lettura
45

Numerosi re governarono Roma

Nei primi secoli della sua storia, Roma fu governata da re, i quali detenevano il sommo potere, erano capi dell'esercito, gran sacerdoti e giudici, con diritto di vita e di morte sui sudditi. Il trono non era tuttavia ereditario; il re era nominato dal senato e acclamato poi dall'assemblea delle curie, le associazioni di famiglie con funzioni politico-militari istituite da Romolo. La tradizione ricorda sette re, ma è sicuro che fossero di più. Romolo, il fondatore, è una figura leggendaria e secondo la tradizione regnò assieme a Tito Tazio, re dei Sabini: sotto di loro le due stirpi latina e sabina si unirono.

55

I re etruschi

A questo punto ci fu un brusco cambiamento e si susseguirono tre re etruschi: Tarquinio Prisco (cioè il primo), lasciò un ottimo ricordo, impegnandosi dal punto di vista urbanistico; Servio Tullio è ricordato soprattutto per le riforme con cui riorganizzò l'esercito, ampliando il numero di armati e quindi la potenza militare di Roma. Tarquinio il Superbo, così chiamato per le sue inclinazioni tiranniche, venne deposto alla fine del VI secolo a. C. E la città passò dalla monarchia alla Repubblica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Storia: i grandi imperi

Non esiste una data precisa e concordata alla quale far risalire l'origine della Civiltà. Quel che è certo è che i grandi Imperi che la Storia ha visto nascere, svilupparsi e decadere sono uno dei più grandi esempi dell'incredibile, e a volte inaspettato,...
Superiori

Storia: la repubblica romana

Per storia della Repubblica Romana si intende il periodo storico in cui la forma di governo adottata da Roma fu la Repubblica. Tale periodo storico va dal 509 a. C. fino al 31 a. C., quando Ottaviano diede inizio all'Impero. Prima di quell'evento già...
Superiori

Appunti di storia romana: Giulio Cesare

Gaio Giulio Cesare nacque nel 100 a. C. da un'antica e nota famiglia patrizia romana, la gens Iulia, che annoverava tra i suoi antenati Romolo, il primo re di Roma.Gaio Giulio Cesare è stato uno dei personaggi più importanti della storia di Roma, fu...
Superiori

Latino: Virgilio e l' "Eneide"

L'argomento di questo articolo di oggi sarà Virgilio e l' "Eneide", ossia una delle maggiori opere di quest'ultimo, probabilmente la più importante. Il celebre poeta, nacque in un paese nei dintorni di Mantova e, sin da ragazzo, mostrò particolare...
Superiori

Virgilio: vita e opere

Virgilio era uno degli autori cardine della letteratura latina dell'età augustea. Nacque in un villaggio nei pressi di Mantova il 15 ottobre del 70 a. C. La sua formazione si svolse principalmente in due città, Roma e Napoli che furono anche i luoghi,...
Superiori

La fine dell'Impero Romano d'Occidente

L'anno in cui si fa risalire la fine dell' Impero Romano d'Occidente è il 476 d. C. In quell'anno, infatti, Odoacre, che era il generale a capo delle milizie germaniche dell'Impero, depose l'ultimo imperatore romano d'Occidente, Romolo Augusto. Per comodità...
Superiori

Appunti di epica: confronto tra l'Iliade, l'Odissea e l'Eneide

L'Iliade, l'Odissea e l'Eneide sono senza alcun ombra di dubbio i poemi più belli e famosi della letteratura in stile epico. Questi 3 poemi hanno tantissime similitudini che però si diversificano per lo stile della scrittura e per i temi che vengono...
Elementari e Medie

Storia: gli Etruschi

La storia degli Etruschi non è ancora completamente definita, poiché sono arrivate ai giorni nostri delle notizie piuttosto discordanti. Alcuni studiosi infatti ritengono che questa popolazione abbia abitato da sempre la penisola italica. Altri invece...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.