Appunti di storia portoghese

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La storia del Portogallo come nazione europea, affonda le proprie radici nell'alto medioevo tra il quattrocento e il cinquecento. Si può riassumere con alcuni appunti e eventi significanti. Grazie alle formidabili doti della marina portoghese e dei suoi esploratori, il Portogallo diventò una delle più grandi potenze mondiali. Ha dato vita ad un immenso impero coloniale, che toccava le coste e a volte si estendeva nell'entroterra, come nel caso del Brasile di tutti i continenti, dal sud-America, all'Africa, all'Australia.

26

Occorrente

  • Un buon manuale di Storia portoghese.
36

La battaglia di Alqazarquivir

La battaglia di Alqazarquivir segnò l'inizio del declino. Lo scontro avvenuto nel 1587 per il controllo del Marocco, tra il re portoghese Sebastiano I appoggiato dal sultano spodestato Muhammad Al-Mutawakil contro Abd-el-Malik rappresentò un disastro per il Portogallo. Conosciuta anche come la battaglia durante la quale morirono tutti e tre i sovrani. Dopo questa umiliante sconfitta il Portogallo venne incorporato nell'Unione Iberica.

46

Il Brasile la più grande colonia portoghese

Nel 1822 il Brasile, la più grande colonia portoghese raggiunse l'indipendenza, che fu meta tra l'ottocento e l'inizio del novecento assieme al nord-america di circa due milioni di emigranti lusitani. Il 1910 segnò il passaggio alla repubblica, fu infatti deposto il monarca dopo una brave ma intensa parentesi rivoluzionaria. Il nuovo governo repubblicano però negli anni seguenti dimostrò in più occasioni la sua debolezza. Venne nel 1926 destituito da un colpo di stato militare, al termine del quale Antonio de Oliveira Salazar si insediò alla guida del paese. Durante la sua guida, il Portogallo appoggiò prima Franco in Spagna, e poi i paesi dell'asse durante la seconda guerra mondiale.

Continua la lettura
56

La Rivoluzione dei garofani

Dopo il crollo del regime, con la "Rivoluzione dei garofani" e il successivo passaggio da un governo militare ad uno rivoluzionario, il Portogallo concede la totale indipendenza alle colonie africane, e nel 1976 viene approvata una nuova costituzione che fece del Portogallo una Repubblica unitaria con a capo un presidente eletto ogni cinque anni. Nel 1986 infatti entrò a far parte della CEE e grazie a delle politiche economiche di austerity e sviluppo nel 2001 è riuscita ad entrare anche nel piano monetario europeo con l'euro. Purtroppo adesso si trova in una profonda crisi economica, come l'intera economia mondiale. Corre il rischio addirittura di uscire dall'euro. Questo dimostra che il Portogallo ha ancora una lunga strada da percorrere per entrare tra i paesi più sviluppati al mondo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Consiglio di consultare più fonti cartacee e informatiche possibili.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Appunti di storia dell'architettura contemporanea

La storia dell'architettura contemporanea è una materia fondamentale in diversi corsi di laurea che si occupano della progettazione e della costruzione di edifici. Infatti è importantissimo conoscere la storia e l'evoluzione degli edifici più importanti...
Università e Master

Appunti di storia del restauro

Per gli amanti dell'arte del restauro e curiosi della storia: Appunti di storia del restauro. La stessa parola: "Restaurare, conservare" si spera oggi di poter correggere degli errori commessi nel passato. Questo pensiero di restaurare la troviamo in...
Università e Master

Appunti di storia e tecnica della fotografia

La fotografia è arte. Il suo compito principale è quello di immortalare la realtà in un determinato momento. Tuttavia, come ogni forma di arte, anche la fotografia, si spinge oltre a questo semplice cristallizzare la realtà generando delle emozioni,...
Università e Master

Appunti di storia cinese

La civiltà cinese ha origini antichissime, e la sua storia si alterna tra periodi di grande splendore a periodi di decadenza; i primi insediamenti cinesi risalgono al secondo/terzo millennio a. C, ma sarà solo grazie alla dinastia Qin nel 221 a. C che...
Università e Master

Storia del Diritto, alcuni appunti

La Storia del Diritto italiano è molto articolata e parte dal Medio Evo. Per poter comprendere al meglio il complesso mondo del Diritto, è necessario conoscere anche la parte storica della nostra Nazione e le tante precedenti esperienze che hanno il...
Università e Master

Appunti di Storia dell'Estetica Moderna

La storia è parte integrante di ogni avvenimento o quant'altro, il tempo contribuisce alla ricerca di altri processi e ce li espone con entusiasmo e novità. In questa guida introdurremo appunti di storia dell'estetica moderna, l'estetica è una parte...
Università e Master

Appunti di storia della scenografia

La scenografia consiste nell'ideazione dell'elemento scenico sia per il palcoscenico del teatro che per la ripresa di un film. Lo scenografo è quindi essenziale per creare l'ambiente circostante dove si svolgono le azioni previste nel compione, senza...
Università e Master

Appunti: storia della lingua italiana

I secoli dell'Alto Medioevo sono caratterizzati dalla nascita delle lingue neolatine. La lingua italiana fa parte del gruppo delle lingue romanze e della famiglia delle lingue indo-europee. È la discendente diretta del latino parlato dai Romani ed è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.