Appunti di storia: l'unificazione tedesca

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Con "unificazione tedesca" si vuol intendere un insieme di processi avvenuti nel corso del XIX secolo, che portarono alla formazione di un Impero tedesco. Già nel 1848, anno definito "Primavera dei popoli" a causa dell'ondata di moti rivoluzionari borghesi che caratterizzarono i paesi europei, c'erano stati dei tentativi rivoluzionari che prospettavano un'unificazione della Germania. Il 18 maggio 1848 si riunì a Francoforte il Parlamento federale degli Stati tedeschi e dell'Austria, eletto a suffragio universale, per dare una costituzione alla Confederazione germanica e creare uno stato tedesco unitario. Erano sempre più numerosi i segnali che mettevano in luce il bisogno di un'unificazione, non solo sul piano politico ma anche economico. Ecco degli utili appunti di storia che descrivono i passaggi che portarono a una vera e propria unificazione della Germania.

24

Obiettivo di unificazione

A partire dagli anni '50 gli stati tedeschi sono interessati dal fenomeno industriale ma la frammentazione è un ostacolo per lo sviluppo economico. Per ovviare a questo limite, gli stati della confederazione si accordarono per realizzare un'unione doganale (Zollverein), che permise di ridurre la competizione interna. Negli anni '60, il re di Prussia chiamò Bismarck come suo cancelliere, il quale iniziò a prefiggere e programmare un obiettivo: la Prussia doveva inglobare gli stati tedeschi, e per fare ciò aveva bisogno di rafforzare l'esercito, fornirlo di armi moderne. Bismarck forte dell'appoggio politico del sovrano e di altri esponenti politici, gli Junker prussiani, andò avanti. L'unificazione tedesca fu realizzata attraverso una serie di guerre.

34

Guerre

Nel 1864 si svolse la guerra contro la Danimarca. Si assiste a un'alleanza austro-prussiana contro la Danimarca. Con la guerra dei trent'anni (1618-1648) la Danimarca aveva conquistato due ducati (Schleswig e Holstein), i quali, seppur appartenenti ad essa, erano abitati da tedeschi. La Prussia usa ciò come pretesto e dichiara guerra rivendicandone il possesso. Austria e Prussia escono vincitori dal conflitto spartendosi i territori conquistati. Nel 1866 si assiste alla guerra Austro -Prussiana. In occasione di questa guerra Bismarck chiamò l'Italia ad allearsi.

Continua la lettura
44

Nascita dell'impero tedesco

Nel 1870 si svolse la guerra Franco -Prussiana. Il casus belli fu il seguente: si era reso vacante il regno di Spagna, quindi Bismarck aveva proposto un membro della casa reale prussiana. La situazione si fece sempre più tesa fino a quando non si arrivò a un vero e proprio conflitto. Il re francese sottovalutò la forza prussiana, che forte di un esercito di 500 000 uomini sconfisse l'esercito francese a Sedan il 2 Settembre 1870. A gennaio del 1871, i Prussiani occuparono Versailles, e nel salone degli specchi, i principi tedeschi acclamarono Guglielmo I imperatore di Germania. Era nato l'impero tedesco (il 2° Reich), lo stato più potente d'Europa, sottoforma di confederazione parlamentare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Il Congresso di Vienna in breve

Il Congresso di Vienna fu una conferenza che si tenne tra la fine del 1814 e l'inizio del 1815 nel castello di Schoenbrunn, residenza estiva degli Asburgo, nell'allora capitale dell'Impero austriaco. Vi parteciparono le principali potenze europee dell'epoca...
Elementari e Medie

Le principali cause della seconda guerra mondiale

Gli anni che intercorrono tra il 1939 e il 1945 vedono il contesto mondiale macchiarsi delle indelebili tracce del conflitto più grande nella storia dell'uomo.  Nel testo che segue troverete una breve rassegna delle cinque principali cause che hanno...
Superiori

L'Unità d'Italia in breve

L'Unità d'Italia non fu facile e, gli avvenimenti storici che portarono a questa unione, si protrassero per gran parte del 1800. Caduto Napoleone, si riunì il Congresso di Vienna (1814-1815) per dare all'Europa un nuovo assetto. Esso si propose di...
Superiori

Storia: la caduta del muro di Berlino

Il 1989 fu l’anno decisivo per i Paesi comunisti. Infatti, l'Unione Sovietica, la Cina, la Polonia e l'Ungheria cambiarono il loro sistema politico. Ma nella storia, la caduta del muro di Berlino fu l'evento più importante. La Germania Est costruì...
Elementari e Medie

Le città più importanti della Germania

Nella guida che avremo ora l'occasione di portare avanti, il nostro argomento sarà la Germania, in quando andremo a occuparci delle città più importanti di questo Stato. Geograficamente, la Germania confina con la Danimarca, con l'Austria, con la Svizzera,...
Superiori

Storia: il Risorgimento

Con il termine Risorgimento in storia ci si riferisce a un periodo caratterizzato da una rivoluzione culturale, politica e sociale che, dopo diverse peripezie, portò all'Unità Italiana. Il Risorgimento rese l'Italia un Paese geograficamente unito e...
Università e Master

Appunti di storia cinese

La civiltà cinese ha origini antichissime, e la sua storia si alterna tra periodi di grande splendore a periodi di decadenza; i primi insediamenti cinesi risalgono al secondo/terzo millennio a. C, ma sarà solo grazie alla dinastia Qin nel 221 a. C che...
Superiori

Storia: i grandi imperi

Non esiste una data precisa e concordata alla quale far risalire l'origine della Civiltà. Quel che è certo è che i grandi Imperi che la Storia ha visto nascere, svilupparsi e decadere sono uno dei più grandi esempi dell'incredibile, e a volte inaspettato,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.