Appunti di storia: l'era mesozoica

Tramite: O2O 22/04/2019
Difficoltà: media
17

Introduzione

Nella storia quando si parla di Mesozoico ci si riferisce ad un periodo di circa 185 milioni di anni, compresi fra i 250 milioni e i 65 milioni di anni fa circa. Essendo un arco di tempo molto lungo, si suddivide in tre periodi: triassico, giurassico e cretaceo. Si sta parlando di un lasso di tempo dove l'uomo non era ancora apparso sulla terra, però il globo era comunque abitato da altri esseri viventi, fra tutti i dinosauri. Ecco alcuni semplici appunti sull'era mesozoica.

27

Le catastrofi

Se non è possibile per ovvie ragioni stabilire una data certa di inizio e di fine del periodo storico, abbiamo comunque due eventi naturali che hanno cambiato sensibilmente il clima e la morfologia del pianeta terra, che ne circoscrivono in maniera chiara il periodo. Il mesozoico infatti inizia con il ripopolamento del globo a seguito dell'estinzione di massa Permiano-Triassica, dove si estinse circa il 96% delle specie animali marine e scomparve circa il 50% delle famiglie animali esistenti. Le specie che sopravvissero divennero dominanti e ripopolarono il pianeta. Così, dall'evoluzione delle varie specie, nascono i dinosauri. Termina invece con l'estinzione del Cretaceo-Terziario, forse causata da un impatto astronomico, che debellò di nuovo la popolazione animale del pianeta, estinguendo il 50% delle specie viventi fra cui tutti i dinosauri che non volavano.

37

Il triassico

È il primo periodo del mesozoico ed è sostanzialmente un era di ripopolamento se si considera che meno del 5% degli organismi marini sopravvisse alla catastrofe. Un ripopolamento molto lento, soprattutto all'inizio, che parte dagli oceani abitati da un enorme numero di pesci, molluschi, conchiglie e crostacei. Una diversificazione tale che ha favorito l'evolversi delle varie specie, si vedono infatti i primi rettili, ancora non dinosauri, che sviluppano comunque un apparato respiratorio diverso dai pesci, come il "Placodonte Placodus". L'ambiente era comunque già abitato da rettili carnivori, simili a grandi lucertole come i Proterosuchus e da erbivori che vivevano in mandrie, come il Lystrosauro. Per quanto riguarda la flora vivevano delle specie vegetali adattate al clima arido del tempo, soprattutto felci e conifere.
Il triassico termina con una nuova crisi biologica condizionata da variazioni climatiche che ha portato all'estinzione di moltissime specie viventi.

Continua la lettura
47

Il giurassico

In epoca giurassica il super continente delle terre emerse inizia ad avere delle spaccature. Le terre si separano generando climi diversi fra una zona e l'altra, rendendo così anche comprensibile le diversità di specie animali a seconda delle zone a partire da quest'era e per tutte quelle successive. È il periodo dove dominavano i dinosauri, dei grandi rettili che abitavano i mari, la terra e i cieli. L'evoluzione, dettata da un cambiamento climatico che tende a essere più mite e umido ma soprattutto per la differenziazione geografica appena esposta, ha portato all'estinzione di molte specie. I mari diventano sempre più popolati da varie tipologie di squali e razze, ma è nella terra ferma e nei cieli che vi sono le novità più grandi. I cambiamenti climatici hanno favorito il proliferarsi della giungla, con l'aumento e la diversificazione del cibo sono aumentato le specie di dinosauri erbivori (esempio il Brachiosaurus) e si vedono i primi uccelli primitivi (esempio l'Archaeopteryx).

57

Il cretaceo

Se il giurassico può essere definita l'era dei grandi dinosauri erbivori, nel cretaceo sono i grandi rettili vertebrati carnivori, come il Tyrannosaurus rex, a raggiungere l'apogeo, arrivando a dimensioni mai viste. Solamente la catastrofe di fine periodo ne decretò la definitiva scomparsa, e si salvarono solamente alcune specie, per la maggior parte nate nel cretaceo. I mammiferi invece rimangono di piccole dimensioni, compaiono per la prima volta i mammiferi placentati, antenati degli odierni insettivori. Anche gli uccelli hanno vissuto una progressiva evoluzione, con ritrovamenti di antenati della specie del colombo, tutt'oggi esistente. Per quanto riguarda la flora invece possiamo dire che la vegetazione del cretaceo è molto simile a quella attuale, salvo tutte le specie monocotiledoni, che faranno la comparsa in epoche successive.

67

Guarda il video

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Appunti di storia: le invasioni barbariche

Con il termine invasioni barbariche si indica il periodo di tempo in cui i popoli germanici penetrarono nel territorio dell'Impero romano. All'inizio essi si insediarono mediante infiltrazioni negli eserciti di confine. Successivamente questi insediamenti...
Elementari e Medie

Appunti di storia: la prima rivoluzione industriale

Gli storici dividono la rivoluzione industriale in due parti approssimativamente consecutive ossia la prima che durò dalla metà del XVIII secolo fino al 1830 circa e fu per lo più confinata in Gran Bretagna, mentre la seconda dalla metà del 19°...
Elementari e Medie

Appunti di storia: il regno visigoto

Tra la fine del IV e gli inizi del V secolo d. C. la parte occidentale dell'Impero Romano fu sottoposta all'insostenibile pressione di numerose popolazioni di origine germanica, mettendo seriamente in crisi le legioni che dovevano difendere i confini...
Elementari e Medie

Appunti di storia: il trattato di Lisbona

Il trattato di Lisbona è un documento (o meglio un trattato internazionale) firmato da tutti gli stati membri dell' Unione Europea (UE), che definisce il funzionamento dell' Unione stessa. Infatti esso contiene un insieme di articoli, i quali definiscono...
Elementari e Medie

Appunti di storia: la prima guerra balcanica

All'interno di questa guida, andremo a trattare un tema molto importante all'interno della Storia del 1900, le guerre balcaniche. Nello specifico, ci dedicheremo alla prima guerra balcanica, cercando di fornire un riassunto che abbia all'interno tutti...
Elementari e Medie

Storia: l'impero persiano

L'Impero Persiano era vastissimo, era composto da ben ventotto paesi ma, quello che conta di più, era civile, ben organizzato e consapevole di occupare una posizione essenziale nel mondo di allora. Non a caso gli studiosi lo hanno definito il primo impero...
Elementari e Medie

Come studiare la storia

Se si incontrano delle difficoltà nello studio della storia perché è difficile ricordare date, nomi di battaglie, generali e politici non bisogna disperare in quanto esiste una soluzione per tutto. La storia è molto importante; essa permette di conoscere...
Elementari e Medie

Storia: le caratteristiche dell'Homo Habilis

Nella storia degli ominidi, l'Homo Habilis è l'antenato del genere Homo che ha succeduto l'australopiteco. Vissuto in Africa Orientale e in Sud Africa più di 2 milioni di anni fa, presenta delle interessanti caratteristiche evolutive rispetto al suo...