Appunti di storia: i Sumeri

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Studiare la storia è sicuramente per chi piace un qualcosa di molto bello ed appassionante. In molte infatti sono le civiltà degne di stima e considerazione che hanno portato un proprio contributo al progresso dell'umanità, tra di queste spicca certamente la civiltà sumera. In questa guida infatti vedremo:"Appunti di storia: i sumeri".

24

Nel 3000 A. C. In Mesopotamia, si insediò la civiltà sumera. Il popolo dei sumeri, era prevalentemente costituito da agricoltori e da allevatori di bestiame, era un popolo molto forte, dedito al lavoro e soprattutto tenace. Si può dire che i sumeri portarono numerose innovazioni nel settore agricolo, erano infatti capaci di costruire grandi dighe e canali che irrigavano i vari campi alla perfezione. Erano anche abili a forgiare i metalli, il primo metallo che forgiarono fu il bronzo, che impiegavano largamente per la creazione di attrezzi agricoli. La civiltà sumera, aveva poi una grandissima passione e conoscenza per l'astrologia. Gli astrologi sumeri inventarono anche un vero e proprio calendario molto simile al nostro, inoltre avevano grande passione per lo studio delle costellazioni.

34

I sumeri di casta più elevata, si rivelavano degli ottimi matematici, capaci di risolvere equazioni algebriche molto complicate. Grandi ingegneri, erano capaci di realizzare canali per rendere i fiumi più navigabili e bonificarono gran parte della bassa Mesopotamia. Costruirono numerosi città, templi e palazzi in maniera precisa ed impeccabili. Inoltre, istituirono la scuola come luogo di cultura ed istruzione. Oltre ad avere una buona educazione in materia sanitaria, i sumeri amavano vestirsi bene e curarsi nell'abbigliamento, non sono rari i casi in cui donne sumere di casta elevata, mostravano orgogliosamente i loro gioielli e vestiti sontuosi. Per curarsi, utilizzavano spesso le erbe mediche od unguenti, non amavano la guerra ma preferivano il negoziato e le trattative, inoltre era un popolo dedito al commercio.

Continua la lettura
44

Nella civiltà sumera, il re oltre ad essere re era anche un sacerdote ed era il portavoce del volere degli dei, faceva le leggi ed era a capo di tutte le cerimonie religiose. Esisteva poi in questa civiltà una scala sociale, dopo il re vi erano gli scribi ed i funzionari, poi i soldati, gli artigiani, i contadini e gli allevatori di bestiame ed infine gli schiavi. Gli schiavi erano solitamente dei prigionieri di guerra, spesso costretti a lavorare per i loro padroni senza essere pagati, ma ricompensati con del cibo. Infine sono stati proprio i sumeri ad inventare la scrittura, introducendola in Mesopotamia nel 3000 A. C. Per loro infatti la scrittura si rivelò un qualcosa di indispensabile, legata alle necessità amministrative crescenti della comunità.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Appunti di storia: la civiltà egizia

In questa guida daremo alcuni appunti di storia sulla grande civiltà egizia. Stabilire con certezza il periodo in cui nacquero gli egizi è una cosa impossibile. Questo è dovuto al fatto che i reperti storici sono andati persi sotto i cumuli di limo...
Elementari e Medie

Appunti di storia: i franchi e il feudalesimo

In questa guida, vogliamo proporvi dei veri e propri appunti di storia e nello specifico vogliamo aiutarvi a capire ed anche a studiare, nella maniera più corretta possibile, i Franchi ed anche il Feudalesimo, in modo da poterlo memorizzare con estrema...
Elementari e Medie

Appunti di storia: l'età preistorica del ferro

Il periodo storico, o meglio preistorico, in cui gli uomini iniziarono a lavorare i metalli per la costruzione di utensili ed armi, abbandonando così l'uso della pietra, è detto appunto "età dei metalli". Tale arco di tempo si divide in età del bronzo,...
Elementari e Medie

Appunti di storia: i Medi

I Medi erano un antico popolo iraniano che vivevano in una regione conosciuta come "media". Precisamente, questa zona corrisponde all'attuale nord-ovest dell'Iran ed al sud-est della Turchia. Questa popolazione parlava una lingua iranica nord-occidentale,...
Elementari e Medie

Appunti di storia: il regno visigoto

Tra il V e l'VIII secolo d. C. In Europa occidentale, precisamente tra il sud-ovest della Francia e il nord-ovest della Penisola Iberica, si sviluppò il regno visigoto. Esso fu uno degli stati che succedettero all'Impero Romano e fu inizialmente creato...
Elementari e Medie

Appunti di storia: il trattato di Lisbona

Il trattato di Lisbona è un documento (o meglio un trattato internazionale) firmato da tutti gli stati membri dell' Unione Europea (UE), che definisce il funzionamento dell' Unione stessa. Infatti esso contiene un insieme di articoli, i quali definiscono...
Elementari e Medie

Appunti di storia: la prima guerra balcanica

All'interno di questa guida, andremo a trattare un tema molto importante all'interno della Storia del 1900, le guerre balcaniche. Nello specifico, ci dedicheremo alla prima guerra balcanica, cercando di fornire un riassunto che abbia all'interno tutti...
Elementari e Medie

Storia: i popoli della Mesopotamia

La Mesopotamia è quella parte di territorio compresa tra due fiumi, ovvero il Tigri e l'Eufrate. In tempi veramente antichi godeva di una posizione privilegiata e favorì la nascita delle prime comunità agricole della storia. Le civiltà mesopotamiche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.