Appunti di storia greca: le guerre persiane

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

In questa guida forniremo degli appunti di storia greca che trattano del tema "delle guerre persiane", cercando di riassumerne i momenti cruciali. Nel VI secolo a. C. Ciro il Grande riunifica i regni dei Medi e dei Persiani, creando una nuova potenza politica che prenderà il nome di Impero Persiano. In seguito tenta di estendere il proprio dominio anche sulle póleis greche in Asia Minore. Egli era tollerante con i popoli vinti, gli bastava che le città greche pagassero un tributo con scadenza annuale. Dario, il suo successore, decide di consolidare l’assetto amministrativo dell’impero.

25

Occorrente

  • Un manuale di storia greca. Un buon atlante storico. Tavole sinottiche.
35

Mileto, prima città a ribellarsi

Mileto, nel 499 a. C, è la prima città a ribellarsi. Il suo tiranno Aristagora propone, al satrapo dell’Asia Minore Artaferne, una spedizione contro l’isola di Nasso, dove solo da poco era stato creato un governo democratico. Artaferne gli assicura una flotta. L'isola però riesce a tenere testa con una difesa eroica che causa la disfatta dei Persiani. Aristagora, temendo ritorsioni da parte di Dario, cambia strategia fomentando il malumore antipersiano delle póleis della Ionia. Ne vien fuori una terribile rivolta a cui aderiscono i Cari, i Lidi ed i Ciprioti. Aristagora, al comando degli opliti, conquista Sardi, capitale della satrapia.

45

Accordo con Dario ad Atene

Ad Atene i filopersiani chiedono il raggiungimento di un accordo con Dario. Nel 493 a. C. Temistocle diviene arconte. Subito si mostra contrario ad ogni compromesso. Convinto che il solo esercito oplitico non avrebbe mai potuto sconfiggere Dario, convince i suoi ad accettare una nuova strategia: sorprendere il Gran Re su un versante bellico a lui ostile: il mare. La flotta viene potenziata e viene costruito il porto del Pireo. Il progetto rimane, però, in parte incompiuto a causa del ritorno di Milziade ad Atene. Milziade convince i concittadini ad abbandonare l'impresa. Alla morte di Milziade, Temistocle trova finalmente il sostegno per portare avanti il suo progetto, trasformando così Atene in una potenza marittima: prima in tutta la Grecia.

Continua la lettura
55

Attacco alla Grecia da parte di Dario

Nel 486 a. C., Serse, figlio di Dario, attacca la Grecia con una flotta di 1.200 navi ed un esercito di 200.000 uomini. L'idea è quella di attaccare la penisola via terra e via mare. A tal fine fa costruire un ponte di barche con il quale vengono riunite le rive dello stretto dell’ Ellesponto. All'arrivo dei Persiani, le póleis della Tessaglia e della Beozia si alleano con Serse. Nasce la lega panellenica e viene convocato un congresso a Corinto nel 481 a. C. La flotta greca, passata in Asia Minore, distrugge a Micale ciò che resta della flotta persiana, mentre le città ionie, insorte contro i tiranni insediati dai Persiani, riconquistano l’indipendenza. La controffensiva greca viene completata l'anno successivo con la conquista di Sesto (nel 478 a. C.).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Alessandro Magno: guida

Alessandro III, nacque a Pella nella Macedonia, il 20 luglio del 356 A. C. Il padre, re Filippo II di Macedonia volle dare al figlio un'educazione greca, tanto che scelse come suo maestro il filosofo greco Aristotele, che lo educò nell'arte e nella scienza...
Superiori

Appunti di letteratura greca: Isocrate

Isocrate è un maestro dell'oratoria antica ed il più longevo nella letteratura greca. Nella sua lunga esistenza, assiste all'evoluzione storico-politica del mondo ellenico del IV secolo a. C. Pertanto, vive l'egemonia tebana e l'ascesa del macedone...
Elementari e Medie

Le città più importanti dell'antica Grecia

Nel passato la Grecia è stata una delle più importanti civiltà del Mediterraneo, culla dei più grandi filosofi, artisti e poeti dell'antichità. Ancora oggi rimane l'esempio ideale per tutti coloro che si occupano di belle arti, nonché studiata in...
Superiori

Appunti di letteratura greca: Erodoto

Erodoto, storico greco, nacque ad Alicarnasso e, pare che sia stato esiliato dalla sua città intorno al 457 a. C., per aver cospirato contro il dominio persiano. Si recò a Samo, dove iniziò a viaggiare attraverso l'Asia Minore, Babilonia, Egitto. Non...
Elementari e Medie

Storia: l'impero persiano

L'Impero Persiano era vastissimo, era composto da ben ventotto paesi ma, quello che conta di più, era civile, ben organizzato e consapevole di occupare una posizione essenziale nel mondo di allora. Non a caso gli studiosi lo hanno definito il primo impero...
Superiori

La tragedia greca: Eschilo

Momento di sviluppo, cultura e condivisione, l'avvento del teatro rappresentò un momento di svolta per la popolazione ateniese. Grazie alle opere teatrali, infatti, l'individuo veniva messo in scena e i suoi sentimenti condivisi, le credenze religiose...
Superiori

Appunti sulla storia dei persiani

Dall'Iran odierno ha origine un gruppo etnico persiano. La loro storia è lunghissima ed anche ricca di fasi gloriose. Essi discesero da tribù diverse del sud est asiatico, poi si separarono in due gruppi verso il II millennio a. C. Tali gruppi che furono...
Superiori

Storia: l'impero di Alessandro Magno

Tutti i libri di storia narrano le gesta epiche di un personaggio che ancora oggigiorno è considerato e ricordato come uno dei più guerrieri valorosi e conquistatori di tutti i tempi. Stiamo parlando di Alessandro Magno. Egli nacque a Pella, che era...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.