Appunti di storia della scenografia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La scenografia consiste nell'ideazione dell'elemento scenico sia per il palcoscenico del teatro che per la ripresa di un film. Lo scenografo è quindi essenziale per creare l'ambiente circostante dove si svolgono le azioni previste nel compione, senza di questi non può quindi realizzarsi nessuna opera. A volte per costruire una scena ci si può avvalere anche di un ambiente naturale, come può essere una strada, una casa o un paesaggio. Le ambientazioni per così dire "della vita di tutti i giorni" contribuiscono a creare nello spettatore quel senso di coinvolgimento che è necessario nel cinema e soprattutto nel teatro. Se si utilizza invece un ambiente artificiale diviene essenziale l'utilizzo dei tecnici, che devono montare luci e oggetti che compongono il quadro d'azione. Essenziale, nella scenografia, è anche quindi l'utilizzo degli operai che costruiscono effettivamente la scena della commedia. Lo scenografo deve sapere sempre come adattare il copione alle scenografie che ha in mente, un compito non facile. In questa guida esamineremo degli appunti di storia della scenografia.

26

Occorrente

  • libro di storia
36

Ad Hollywood si utilizzavano solo scenografie artificiali

Ad Hollywood, la patria del cinema a stelle e strisce, si utilizzavano, in origine, solo scenografie artificiali, ricostruendo quindi interamente l'ambiente sul quale si voleva operare. Con l'avvento del cinema neorealista si passò invece all'utilizzo delle scene reali, quindi di quelle che si potevano trovare negli scorci delle città, in modo che lo spettatore potesse meglio identificarsi nella scena che vedeva, identificando luoghi, negozi ecc. Il realismo ha dimostrato di essere molto gradito dal pubblico, che ormai mal gradirebbe scene interamente ricostruite artificialmente. I grandi studi di produzione come la nostrana Cinecittà sono tuttavia ancora indispensabili per ricreare certe ambientazioni. Specialmente se si tratta di opere che narrano una realtà non contemporanea alla loro produzione.

46

Film con rifacimenti scenici digitali

Con l'avvento dei programmi di grafica computerizzati, specialmente le serie televisive ed i film si sono serviti dei rifacimenti scenici digitali, risparmiando molto tempo e costi, creando una nuova categoria di scenografo. Il professionista che opera nel settore digital svolge una mansione che è a metà tra l'ideatore di scena e l'informatico.

Continua la lettura
56

Il teatro rimane ancorato alle vecchie tradizioni

Fortunatamente il teatro rimane ancorato alle vecchie tradizioni, avvalendosi di scenografi e tecnici per la ricostruzione delle varierappresentano la scenografia, o anche tridimensionali, ricreando proprio, con plastica e cartone, gli ambienti in cui si svolge l'azione. Spesso vengono ricreati tridimensionalmente gli interni di ambienti domestici o di lavoro. Spero che questo escursus sulla storia della sceneggiatura sia stato d'interesse.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • reperire informazioni sullo sviluppo del digital imaging

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come organizzare una recita scolastica

La recita scolastica è uno dei momenti più emozionanti per la vita di un genitore, che attende con ansia il momento in cui il proprio figlio pronuncia le battute provate e studiate. Riuscire a preparare e organizzare una recita scolastica, però, non...
Elementari e Medie

Come preparare una recita per la scuola materna

All'interno della presente guida ci occuperemo di recitazione. Lo faremo da un punto di vista davvero divertente e formativo, in quanto l'obiettivo che ci porremo sarà quello di dedicarci alle recite dei più piccoli. Andremo a spiegarvi Come preparare...
Superiori

La tragedia greca: caratteristiche ed esponenti

La tragedia greca è un genere teatrale sviluppatosi nell'Antica Grecia, luogo in cui trasse origine, e studiato ancora adesso nelle scuole di tutto il mondo. Veniva messa in scena in occasione di eventi con connotazioni religiose, oppure sociali, ed...
Superiori

Sei personaggi in cerca d'autore di Pirandello: analisi

Senza ombra di dubbio "Sei personaggi in cerca di autore" rappresenta uno dei capolavori di Pirandello e uno dei capisaldi della letteratura italiana, per il suo fondamentale portato di novità e la bellezza che contraddistingue le opere dell'autore siciliano.Ad...
Superiori

Greco: la tragedia di Sofocle

Insieme ad Eschilo ed Euripide, Sofocle è l'unico autore tragico greco di cui si siano conservate opere intere. Visse ad Atene nel V secolo a. C., epoca cruciale per la democrazia della polis attica, e fu protagonista non soltanto sulle scene ma anche...
Superiori

Bertolt Brecht: il teatro e la poesia in breve

Bertolt Brecht è stato uno scrittore, poeta e drammaturgo, che ha letto ed analizzato in modo critico la prima parte del XX secolo. Ci si trova infatti in un periodo caratterizzato dalla guerra e dalle ideologie. Brecht si schiera dalla parte del socialismo...
Superiori

Letteratura italiana: il teatro di Eduardo De Filippo

Oggi tratteremo del grande Eduardo De Filippo: indubbiamente uno dei più importati registi, attori, poeti e sceneggiatori italiani del Novecento. Un eccellente drammaturgo, così come testimoniano le sue numerosissime opere teatrali di successo, delle...
Università e Master

Appunti di storia del cinema russo

Durante il periodo imperiale russo ebbe inizio la storia del cinema in questa nazione. Infatti, nel maggio 1986, la società "Cinématographe Lumière"dei fratelli Lumière (i famigerati imprenditori francesi inventori del proiettore cinematografico)...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.