Appunti di programmazione C#

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Con l'avvento dell'era digitale i linguaggi di programmazione sono aumentanti a dismisura. Ci sono diverse categorie di linguaggi di programmazione, ognuna studiata e strutturate per agevolare determinati compiti. Dal linguaggio macchina (quello inizialmente adoperato per programmare i primi calcolatori), si è passato all'assembler e infine a linguaggi più semplici, che permettono a chiunque, senza particolari doti, di scrivere dei semplici programmi. Tra tutti c'è lo C#. Lo C#, meglio noto come C Sharp, deriva dal linguaggio di programmazione C++. È un linguaggio object oriented, ovvero orientato agli oggetti. Se volete saperne di più, nei prossimi appunti di programmazione C# vi forniremo tutte le nozioni di base per iniziare a creare programmini in C#.

27

Occorrente

  • Conoscenza di base linguaggi di programmazione
  • .NET Framework
37

Features per evitare errori

Questo linguaggio si differenzia dal C/C++ per quegli elementi atti ad evitare i tipici errori in cui si incorreva facilmente nella programmazione C classica, vale a dire che è stata migliorata la protezione per quanto riguarda l'accesso ad aree di memoria non protette tramite l'uso di puntatori, che nel C sharp possono essere utilizzati nelle aree del codice marcate esclusivamente con la parola chiave unsafe, inoltre, essendo interpretato vengono considerati eventuali overflow causati da istruzioni illegali, come il Java, il garbage collector libera la memoria dagli oggetti inutilizzati.

47

Funzioni utili

Essendo il C# un linguaggio sviluppato appositamente per la piattaforma. NET include una serie di funzioni per interagire con l'ambiente prettamente grafico e tra queste, l'istruzione per scrivere all'interno di una message box, ovvero una maschera contenente un messaggio, e recante un pulsante, per chiuderla ed effettuare determinate operazioni è MessageBox. Show ("Stringa da scrivere a video"); Per quanto riguarda le strutture comuni a tutti i linguaggi di programmazione, persistono tutte le sintassi tipiche dei più comuni linguaggi di programmazione, vale a dire che il for si realizza sempre tramite la sintassi for (inizializzazione; condizione di uscita; incremento){ istruzioni da iterare}.

Continua la lettura
57

Librerie

La dichiarazione #include, informa il compilatore di ciò che sono necessarie nelle librerie. Stdlib. H è un file di intestazione contenente le definizioni necessarie per l'utilizzo delle funzioni della libreria C standard. Molti sistemi lo includono automaticamente, ma esistono anche delle eccezioni. Stdio. H contiene le definizioni di funzioni di input e output standard. E 'molto raro che un programma C non presenta questo file di intestazione. Altri programmi avanzati, possono includere altre librerie, come cmath per l'utilizzo di funzioni trigonometriche. Il simbolo doppia barra, //, indica un commento che si estende fino alla fine della riga corrente.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Appunti di programmazione Java

Come ogni linguaggio di programmazione, il linguaggio Java ha una propria struttura, le regole di sintassi e i paradigmi di programmazione. Il paradigma di programmazione del linguaggio Java si basa sul concetto di programmazione orientata agli oggetti,...
Università e Master

Programmazione in C++: le classi

La tecnologia sta prendendo via via sempre più piede e quindi risulta negativo non conoscere almeno un linguaggio di programmazione. Tra i linguaggi più diffusi si trova sicuramente Java, ad esso è secondo C++, un mix tra linguaggio procedurale (ad...
Università e Master

Come riordinare gli appunti dopo la lezione

Gli studenti più meticolosi, che non vogliono perdersi la spiegazione del professore, sono soliti prendere appunti durante una lezione. In questo modo, ripassare a casa risulta essere molto più semplice e pratico. Tuttavia, poiché gli insegnanti tendono...
Università e Master

Appunti di psicologia: efficacia e utilizzo della PNL

La PNL è una scienza comportamentale sviluppata da Richard Bandler e John Grinder negli anni settanta che si pone come obiettivo quello di "installare" metodi e metaprogrammi nel nostro cervello in grado di sviluppare un potenziamento e successivamente...
Università e Master

Appunti di diritto degli enti locali

Per "ente locale" s’intende un ente pubblico la cui competenza degli organi si limita in una definita circoscrizione territoriale. Ha interessi pubblici e si contrappone agli enti nazionali, il cui scopo si estende all'intero territorio della nazione....
Università e Master

Appunti di Java

Java è uno dei linguaggi informatici di programmazione più adoperati nella vita quotidiana. Questo è un linguaggio object oriented diffuso per tutti i dispositivi, anche quelli di uso comune, come i comuni elettrodomestici(lavatrici) o i nostri cellulari...
Università e Master

Come rilegare gli appunti come un libro

Gli appunti sono un elemento fondamentale per tutte quelle persone che sono chiamate ad assistere a delle lezioni, ad una conferenza oppure semplicemente ad una formazione di lavoro e molto spesso rappresentano un vero e proprio dilemma perché vengono...
Università e Master

Appunti di Linguaggi Formali

Tra tutti i concetti legati al mondo dell'informatica, quello del "linguaggio" riveste sicuramente un ruolo di rilievo, essendo alla base di ogni tipo di programmazione. Esso è definito come un insieme di stringhe basate su un determinato alfabeto. L'informatica...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.