Appunti di ottica geometrica

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Ipotizzando che lungo il cammino della luce, ci siano posti degli ostacoli di dimensioni maggiori rispetto alla lunghezza d'onda della luce stessa, la sua propagazione può essere trattata seguendo il modello corpuscolare. La parte più cospicua e soddisfacente del modello corpuscolare prende il nome di ottica geometrica. Per meglio capire ecco per voi alcuni appunti di studio.

26

Le tre leggi fondamentali dell'ottica geometrica

I fenomeni che possono essere spiegati (insieme a moltissimi altri) utilizzando le tre leggi fondamentali dell'ottica geometrica sono: l'ombra di una casa (di un albero e di qualsiasi altro oggetto) proiettata sulla superficie del terreno in un giorno soleggiato; la riflessione di un'immagine in uno specchio o attraverso la superficie di uno stagno d'acqua; l'immagine spezzata di un remo immerso parzialmente in acqua; la sensazione di bagnato su una pavimentazione di asfalto in un assolato giorno d'estate; l'arcobaleno; lo scintillio di una gemma; l'immagine riprodotta su uno schermo del cinema o sulla retina dell'occhio; la struttura di una cellula vista al microscopio; un miraggio.

36

La prima legge dell'ottica geometrica

La prima legge dell'ottica geometrica (o legge di Fermat), afferma che in un mezzo omogeneo e isotropo la luce si propaga in linea retta. Un oggetto opaco posto fra una sorgente di luce puntiforme e uno schermo, proietterà un'ombra dai contorni ben definiti. Se come oggetto opaco consideriamo un corpo sferico, i contorni dell'ombra coincideranno con i contorni della circonferenza di base di un cono che ha il vertice nella sorgente, la base sullo schermo ed è tangente all'oggetto. Tuttavia la possibilità di avere sorgenti puntiformi è solo un'astrazione teorica verificabile nella realtà solamente in modo approssimato. Infatti una sorgente è normalmente estesa, ovvero ha delle dimensioni proprie (quella di una lampada, di una fiammella di una candela, del sole che illumina il sistema solare ecc.).

Continua la lettura
46

Conseguenza all'estensione della sorgente luminosa

Una conseguenza dovuta all'estensione di una sorgente luminosa è che se, ad esempio, consideriamo il caso precedente avremo - oltre a una zona d'ombra - anche una zona di penombra. La distinzione fra ombra e penombra si ottiene considerando i coni d'ombra emessi da due sorgenti puntiformi coincidenti con i punti estremi che limitano l'estensione della sorgente luminosa. La zona d'ombra è la zona comune ai coni d'ombra delle due sorgenti, mentre la penombra è quella zona appartenente a un solo cono d'ombra. E questo è il caso dell'eclissi totale o parziale del sole o della luna, che si verificano rispettivamente quando la Terra entra nel cono d'ombra della luna, oppure, quando la luna entra nel cono d'ombra della Terra.

56

Il fenomeno della camera oscura

Altro fenomeno ottico conseguenza della propagazione rettilinea è la "camera oscura". Se tra un oggetto illuminato e uno schermo bianco (sostituito nelle macchine fotografiche con l'apposita pellicola) viene posto uno schermo opaco con un piccolo foro, allora i raggi di luce provenienti dall'oggetto e passanti attraverso il foro proiettano sullo schermo bianco (o sulla pellicola fotografica) un'immagine invertita dell'oggetto.

66

Definizioni di intensità luminosa

All'ottica geometrica si devono anche le definizioni di intensità luminosa. Anche per la luce, come per il suono vengono definite le intensità con cui misurare il flusso di energia diffusa nello spazio e nell'unità di tempo da una sorgente di luce, che supponiamo puntiforme. Il flusso di energia luminosa di una sorgente puntiforme diminuisce all'aumentare della distanza in modo inversamente proporzionale al quadrato della distanza medesima. L'unità di misura della luminanza è il nit e si dice che una sorgente luminosa estesa ha la luminanza di un nit se irradia la potenza luminosa di una candela per ogni metro quadrato di superficie considerata in direzione perpendicolare alla sorgente estesa. Ciò che è importante osservare, è che il flusso di intensità luminosa diminuisce con il quadrato della distanza dalla sorgente emittente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Ottica: la dispersione della luce

La luce che si propaga attraverso un sistema ottico può essere attenuata mediante l'assorbimento, la riflessione e la dispersione. Se noi mandiamo su un prisma un fascio di luce bianca, osserveremo che all'uscita, il fascio è composto nei vari colori...
Superiori

Come Calcolare E Disegnare L'Omotetia Diretta Di Una Figura Geometrica

L'omotetia è la trasformazione geometrica di un oggetto sul piano, che riguarda le dimensioni lineari ma non quelle angolari. In questo modo si ottengono ingrandimenti e riduzioni in scala senza deformazioni della forma propriamente detta. L'omotetia...
Superiori

Ottica: le lenti protettive

In questa guida verranno dati alcuni utili suggerimenti su nozioni di ottica: le lenti protettive. Come tutti voi sapranno, è molto importante curare la salute del proprio corpo, in particolare quella della vista ancora di più. Gli occhi sono organi...
Superiori

Ottica: le lenti bifocali

Quando dobbiamo scegliere che tipo di lente è meglio acquistare, dobbiamo conoscere le caratteristiche di ogni tipo. Uno di questi è proprio il tipo di lente bifocale, di cui parleremo in questa guida e insieme scopriremo a cosa servono e perché sono...
Superiori

Geometrica analitica: la parabola

Nella guida a seguire saranno forniti alcuni consigli molto utili per coloro che si devono approcciare a problemi matematici e, nello specifico, alla geometria analitica. Vi sarà infatti spiegato come procedere nel calcolo e come conoscere le regole...
Superiori

Ottica: i corpi estranei superficiali

Ci sarà sicuramente capitato che un corpo estraneo o un granello di polvere penetri nel nostro occhio. In questi casi molto spesso non sappiamo come comportarci per riuscire a rimuoverlo in maniera corretta. Per prima cosa potremo provare a ricercare...
Superiori

Ottica: la natura della luce

La luce ha un ruolo fondamentale nella vita dell'essere umano: non solo infatti consente la sintesi della vitamina D, ma regolarizza anche il nostro orologio biologico interno. La varietà dei fenomeni fisici connessi con la propagazione della luce ha...
Superiori

Prendere appunti: consigli per farlo al meglio

Prendere appunti è necessario in moltissime situazioni della vita quotidiana. Molti iniziano a prendere appunti fra i banchi di scuola, ma sicuramente non si finisce di prenderli lì. Anche nella vita lavorativa si può avere infatti l'esigenza di prendere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.