Appunti di linguistica inglese

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Mettiamo qua sotto a disposizione del lettore, un insieme di appunti di linguistica inglese. Il testo seguente è da intendersi con un aiuto allo studio della materie, che potrà essere utile sia a studenti alle prime armi, sia a chi frequenti percorsi universitari specifici. Con questo non si vuole avere la presunzione di esaurire l'argomento, piuttosto si vuole fornire un semplice strumento che possa essere di aiuto a molti.

27

Cos'è l'inglese

La lingua inglese è, ovviamente, di derivazione indoeuropea, tuttavia non tutti sanno che appartiene alla stirpe delle lingue germaniche occidentali. La sua diffusione mondiale può essere assoggettata alla sua semplice grammatica ed alla pochezza di declinazioni. In questo modo è stato possibile utilizzarla per le comunicazioni di commercio mondiale e, ovviamente, questo ha contribuito alla sua diffusione. Nel mondo sono numerosissime, ormai, le popolazioni che hanno adottato questa lingua come ufficiale, oppure come lingua secondaria e sono centinaia di milioni gli individui che la parlano abitualmente ogni giorno.

37

Dialetti d'inglese

Da un punto di vista diacronico, l' inglese si suddivide in Anglosassone, relativo al V secolo Dopo Cristo, Inglese Antico, dal V secolo al XV secolo, Medio Inglese, relativo al XVI secolo, Primo Inglese Moderno, fino alla prima metà del Settecento, ed Inglese Moderno, diffusosi dalla seconda metà del Settecento ad oggi. Nel periodo compreso tra l'inizio dell'Inglese Antico e la fine del Medio Inglese, si verificò il cosiddetto grande spostamento vocalico ovvero la principale alterazione fonetica che condusse l' inglese alla sua pronuncia attuale.

Continua la lettura
47

Il mutamento fonologico

Alla fine del XIV secolo ebbe inizio il processo di mutamento fonologico durante il quale le vocali alte e lunghe [iː] e [uː] si modificarono nei dittonghi [əɪ] e [əʊ]. Le restanti vocali lunghe, diventarono invece maggiormente alte: [eː] mutò in [iː], [aː] in [eː], [oː] in [uː] e [ɔː] divenne [oː]. Per quanto riguarda quindi la fonologia, in inglese sono soprattutto le vocali, rispetto alle consonanti, a differenziarsi maggiormente nell' ambito delle varietà possibili.

57

L'origine delle parole

L' origine delle parole si suddivide principalmente in germanica e latina, in base alla derivazione se di stampo germanico o prevalentemente derivante dal latino e dal franco-normanno. Ebbero particolare influenza sull'inglese le lingue d'oïl, il francese, il normanno, il norreno, il nederlandese, il basso tedesco, il precedentemente citato latino ed il greco. In inglese, tutti i vocaboli attinenti all'ambito della marina militare sono di origine olandese.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Appunti di linguistica francese

Sicuramente oggi, rispetto al passato, la lingua francese è meno popolare. In alcune epoche trascorse la sua conoscenza si richiedeva in tutti gli ambiti. E infatti la lingua francese regala sempre quel tocco di fascino in più. Ma questa lingua neolatina,...
Lingue

Appunti di linguistica tedesca: la morfologia

La scuola è stato l'ambiente per eccellenza che ci ha accolti ogni mattina con la prospettiva di studiare e capire termini e linguaggi sino a quel momento sconosciuti. In questa guida vedremo: appunti di linguistica tedesca: la morfologia, in termini...
Lingue

Appunti di linguistica araba

La conoscenza di più lingue, oggi riveste un ruolo fondamentale nell'ambito sociale e specialmente in campo lavorativo, dove sarà più facile trovare un impiego di notevole importanza. L'acquisizione dalla parte grammaticale dei diversi linguaggi, rappresenta...
Lingue

Appunti di inglese giuridico

All'interno della presente guida, andremo a occuparci della lingua inglese. Per entrare più nello specifico, ci occuperemo di inglese giuridico. Come avrete compreso attraverso il titolo della guida stessa, ora andremo a darvi alcuni appunti relativi...
Lingue

Linguistica italiana: le lingue neolatine

Le lingue neolatine in generale, presentano una grammatica abbastanza vasta, di cui è necessario eseguire uno studio approfondito, per capirne appieno il significato. In questo tipo di lingue, sono presenti diverse decadenze e accenti differenti, che...
Lingue

L’inglese britannico e l’inglese americano

L'inglese e l'americano sono due accezioni come sinonimi, inerenti a un codice linguistico univoco, con regole uguali sia a livello di pronuncia che a livello morfo-sintattico. In realtà sussistono numerose differenze tra l’inglese che viene parlato...
Lingue

Come fare l'analisi linguistica di un testo

Di norma, fare un'analisi linguistica del testo significa dover leggere e comprendere a fondo un testo ben preciso. Questo tipo di esercizio porterà lo scrivente ad analizzare il testo per intero, quindi dovrà dar prova di aver ben assimilato le tematiche...
Lingue

Linguistica italiana: morfologia lessicale

La morfologia è la branca della linguistica italiana che studia come sono strutturate le parole. Ogni parola viene associata ad uno o più morfemi, mentre ogni morfema lessicale è associato ad una sequenza di uno o più fonemi, che costituiscono la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.