Appunti di lingua svedese

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Lo svedese è un idioma di origine germanica ed ha caratteristiche simili al danese e al norvegese. Si tratta di un linguaggio abbastanza diffuso nella penisola scandinava. Oltre a risultare la lingua ufficiale della Svezia e delle isole Aland, lo svedese viene parlato anche dal 6% della popolazione finlandese. Nonostante le molteplici varianti dialettali, questo idioma ha assunto da tempo alcune regole standardizzate. Se desiderate apprendere lo svedese, potrete stare relativamente tranquilli. Vi basterà studiare approfonditamente qualche principio fondamentale e tutto diventerà più semplice. Qui di seguito vi riporto pertanto degli appunti di lingua svedese.

27

Occorrente

  • Dizionario italiano-svedese
  • Materiale audio per l'ascolto e la pronuncia
  • Eserciziario di grammatica svedese
37

La fonetica, i sostantivi e gli articoli indeterminativi

La fonetica è certamente l'aspetto iniziale da approfondire quando si affronta una nuova lingua e lo svedese non fa eccezione. Per non sbagliare sulla pronuncia, occorre imparare i suoni dell'alfabeto cominciando dalle vocali. I sostantivi sono un altro importante tassello per studiare lo svedese. I nomi di questa lingua non hanno differenze fra maschile-femminile e si possono raggruppare in due tipologie. Il nome neutro e quello neutro, che a sua volta include qualche categoria di oggetti inanimati come "rum" (stanza) e "hus" (casa). Per distinguere le parole neutre da quelle non neutre, bisogna far riferimento agli articoli. L'articolo indeterminativo non neutro è "EN", mentre l'articolo indeterminativo neutro è "ETT".

47

Gli articoli determinativi ed i sostantivi non neutri e neutri

L'articolo determinativo in lingua svedese si forma aggiungendo quello indeterminativo al termine della parola. Ad esempio, "en färg" vuol dire "un colore" e "färgen" significa "il colore". Qualora il sostantivo dovesse finire con una vocale, vi basta aggiungere una "n". Con riferimento al plurale delle parole, la regola varia in funzione dei generi. Per i sostantivi non neutri, bisogna cambiare la vocale della radice: "hand (mano) → händer"; "man (uomo) → män"; "bror (fratello) → bröder". Nel caso dei sostantivi neutri, la parola rimane invariata o diventa plurale quando termina con una vocale, grazie all'aggiunta di una "n". Ad esempio, si ha "äpple (mela) → äpplen".

Continua la lettura
57

I verbi al presente indicativo e all'infinito

Il sistema verbale svedese risulta piuttosto complicato, nel senso che non prevede alcuna coniugazione. I verbi rimangono invariati anche qualora cambiasse il soggetto. Ad esempio, il verbo "essere" al presente indicativo resta sempre "är" in tutte e cinque le forme. Ogni verbo all'infinito termina in "a" e viene preceduto da "ATT". Qualora vogliate scrivere "parlare" in lingua svedese, dovrete quindi trascrivere "att tala".

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Consultate il dizionario italiano-svedese ogni volta che non ricordate il significato delle parole.
  • Ascoltate molti audio di lingua svedese.
  • Esercitatevi il più possibile sulla grammatica svedese.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

La forma interrogativa in svedese

Lo svedese è una lingua non diffusa nel mondo e che si parla solo in Scandinavia, tuttavia potrebbe essere necessario impararla, poiché specie per i giovani, ci sono tantissime opportunità di lavoro, visto che si tratta di un paese che vanta un'economia...
Lingue

Appunti di lingua russa

La lingua russa è molto diffusa in Eurasia, ed è basata sui caratteri cirillici. Tuttavia ciò non significa che è difficile da imparare; infatti, anche in Italia esistono dei corsi rapidi per apprenderne almeno i principi fondamentali. In riferimento...
Lingue

Svedese: come formare comparativi e superlativi

Lo svedese, parlato da circa nove milioni di persone in Svezia, Finlandia, Estonia e Norvegia, fa parte del gruppo delle lingue indoeuropee (o indogermaniche) e appartiene al sottogruppo dei linguaggi scandinavi, con il danese, norvegese e islandese....
Lingue

Lingua ungherese: appunti di grammatica

La lingua ungherese appartiene al ceppo ugro-finnico e viene parlata in Ungheria, ma anche nelle zone circostanti come Slovacchia, Romania, Croazia, Serbia, Slovenia, Ucraina ed Austria per un totale di circa 13.6 milioni di parlanti come lingua madre...
Lingue

Appunti di lingua serba

La lingua serba fa parte del gruppo delle cosiddette “lingue slave meridionali” insieme allo sloveno, al croato ed al bosniaco. Questo gruppo linguistico di origine indo-europea, che rientra nel più ampio gruppo delle “lingue slave”, presenta...
Lingue

Consigli per imparare lo svedese

Lo svedese è una delle lingue scandinave più parlate, molto affine alle altre limitrofe come il norvegese ed il finlandese. Non si tratta per nulla di una lingua semplice da imparare, servono molto studio e tanta dedizione. Moltissime organizzazioni...
Lingue

Lingua araba: appunti di grammatica

Studiare le lingue è il modo migliore per avvicinarsi ad una cultura e approfondire le proprie conoscenze di una determinata civiltà. Per farlo però è necessaria molta pratica e pazienza per poterla apprendere al meglio. Chi è alle prime armi trova...
Lingue

Appunti di lingua giapponese

Il Giappone è una delle mete più ambite e la cultura giapponese è tra le più affascinanti al mondo, complici manga, film, la celebre fioritura dei ciliegi e la futuristica Tokyo che tutti vorrebbero visitare. Per passione, esigenze lavorative o interesse...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.