Appunti di letteratura inglese: James Joyce

Tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Quando si parla di letteratura inglese, non si può fare a meno di approfondire la figura di James Joyce, un autore vissuto a cavallo tra l'Ottocento e il Novecento, che diede un contributo fortissimo allo sviluppo della cultura occidentale, interpretando tramite le sue opere, i pensieri e i sentimenti da sempre propri della specie umana nel suo insieme. In questi appunti cercheremo di analizzare la figura di questo scrittore, indagando sulla sua vita e su ciò che intendeva esprimere attraverso le sue opere più importanti.

24

James Joyce nacque a Dublino nel 1882 in una famiglia cattolica di ceto medio. Dopo aver frequentato due scuole Gesuite, Joyce, studiò lingue moderne all'University College di Dublino dove si laureò. Trovando nella vita in Irlanda un ostacolo al proprio sviluppo artistico, nel 1902 Joyce costrinse se stesso ad una sorta di auto-esilio. Per queste ragioni si recò prima a Parigi, poi a Pola in Croazia nel 1904, e infine a Trieste. Proprio a Trieste, Joyce terminò i suoi primi due importanti lavori: "Dubliners" nel 1914, una collezione di racconti brevi, e un romanzo in parte autobiografico "Ritratto dell'Artista da giovane" nel 1916.

34

Allo scoppio della Prima Guerra Mondiale, Joyce partì per Zurigo, dove iniziò a lavorare sul suo capolavoro: "Ulisse". Le avventure e le tribolazioni dell'eroe epico, che affronta viaggi e pericoli prima di fare ritorno dall'amata moglie, sono utilizzate da Joyce in quest'opera per dipingere un parallelo rispetto agli eventi che caratterizzano le vite di uomini e donne comuni nella moderna Dublino. Joyce usa comunque il modello epico per accentuare la mancanza di eroismo, ideali, amore e verità nel mondo moderno. L'Ulisse di Joyce, rappresenta uno dei più grandi esempi di rielaborazione del mito, oltre che una grande espressione dell'arte di scrivere di Joyce, che tramite immagini apparentemente incongruenti e fornendo una descrizione minuziosa di una singola giornata irlandese, riesce a rappresentare il caotico fluire dei pensieri nella mente umana. Joyce che dal 1920 si era trasferito a Parigi, restò in Francia fino al 1940 quando, dopo l'occupazione tedesca, decise di trasferirsi a Zurigo con la propria famiglia, dove morì nel 1941.

Continua la lettura
44

Il rapporto tra Joyce e l'Irlanda fu quindi molto complesso. Da una parte, egli sembrava avere rigetto per qualsiasi cosa avesse una matrice irlandese; d'altra parte però, tutte le opere di Joyce, sono incentrate sull'Irlanda, e in particolare su Dublino per come l'aveva conosciuta. Il primo grande ritratto della vita a Dublino arrivò con "Dubliners"; come Joyce affermò in seguito, la sua intenzione era quella di scrivere un capitolo della storia morale del proprio paese, e per questa ragione scelse Dublino come scena principale, in quanto la città rappresentava a sua detta il "centro della paralisi". Questa secondo Joyce, era la paralisi del coraggio e della volontà, che conduceva gli uomini e le donne ad accettare le limitazioni imposte dal contesto sociale in cui vivevano. Il senso di stagnamento, è proposto attraverso le 15 storie che sono presentate all'interno del componimento sotto 4 differenti aspetti: infanzia, adolescenza, maturità e vita pubblica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Appunti di letteratura inglese: Thomas Stearns Eliot

La letteratura inglese, sin dalla sua nascita, ha sempre contribuito a cambiare profondamente lo scenario letterario ed artistico europeo, tramite i suoi importantissimi esponenti, che hanno caratterizzato secoli e secoli di letteratura. Agli inizi del...
Superiori

Appunti di letteratura inglese: Dickens

Chaeles Dickens nasce il 7 febbario 1812 a Portsmouth, secondo di otto figli. E`stato uno degli scrittori inglesi piu famosi soprattutto per i suoi racconti umoristici e per i suoi romanzi sociali. E` stato il più grande romanziere dell'epoca vittoriana,...
Superiori

Appunti sul Modernismo inglese

Il Modernismo è una corrente letteraria che nacque in Inghilterra prima della seconda guerra mondiale, e si sostituì al classico Romanticismo che lo aveva preceduto fino all'inizio del novecento. Il pensiero su cui era fondato trovò molti apprezzamenti...
Superiori

Appunti di letteratura greca: Omero

In questa guida vi mostrerò alcuni appunti riguardanti Omero. Omero è il nome legato tradizionalmente alle opere più celebri ed importanti della letteratura greca, ovvero l'Iliade e l'Odissea. Le notizie e le informazioni che si hanno su questa figura...
Superiori

Appunti sul Romanticismo inglese

Il Romanticismo è un movimento filosofico e culturale nato in Germania alla fine del XVIII secolo. Successivamente si diffonde in tutta l'Europa assumendo sfumature e contorni ben precisi. Il termine romantico sta ad indicare qualcosa di insolito che...
Superiori

Letteratura inglese: William Shakespeare

William Shakespeare (1564-1616) fu un attore, poeta e drammaturgo, uno dei più famosi nella letteratura inglese, conosciuto in tutto il mondo. È vissuto in Inghilterra durante un'epoca culturalmente molto feconda, considerata alla stregua del Rinascimento...
Superiori

Appunti di letteratura italiana: il Decadentismo

Il Decadentismo è un movimento letterario che si sviluppa in Europa tra la seconda metà dell'Ottocento e gli inizi del Novecento. Il termine Decadentismo proviene dalla parola francese decadent, la quale racchiude due significati: uno negativo, e con...
Superiori

Appunti di letteratura: La Chanson de Roland

Appunti di letteraturaLa "Chanson de Roland" ("Orlando" in italiano) è la più conosciuta e famosa canzone di gesta francese. Facente parte del ciclo carolingio, rappresenta un poema cavalleresco in volgare della letteratura medievale francese di cui...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.