Appunti di igiene generale

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'Igiene generale è una disciplina che insegna quanto sia importante la salute di un individuo. Aiuta a capire come i fattori fisici, biologici e chimici siano necessari per comprendere la salute di una persona. Quando parliamo di salute nel campo medico, non ci riferiamo solamente alle terapie che vengono applicate per migliorarla, ma anche a ciò che si può fare per prevenire alcune malattie. Per capire meglio di che cosa stiamo parlando, vediamo insieme alcuni appunti di igiene generale.

25

Definizione di salute e malattia

Prima di tutto bisogna capire meglio il significato di due parole: salute e malattia. La prima è stata definita dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), come lo "stato di completo benessere fisico, psichico e sociale e non semplice assenza di malattia". Mentre la malattia è una condizione anomala vissuta dal corpo, che può essere causata dalle alterazioni funzionali o organiche. Sempre l'OMS ha stilato una lista dove vengono elencati gli indicatori di salute. Sono divisi in quattro categorie che sono: i tassi di mortalità e di morbilità, indicatori dei fattori di rischio, gli indicatori di copertura da parte dei servizi sanitari e gli indicatori relativi al sistema sanitario.

35

I vari modelli di malattia

Anche le malattie sono suddivise in due modelli: infettive e multifattoriali. Le prime vengono determinato da agenti patogeni (come virus, batteri o funghi) che entrano in contatto con l'organismo. Le seconde, invece, dipendono dai fattori ambientali e genetici.

Continua la lettura
45

Il concetto di "determinante di malattia"

Quando parliamo di malattia pensiamo subito alla causa, cioè a qualsiasi fattore o elemento che ne da origine. La causa può essere una sola (eziologia monofattoriale) e multipla (eziologia multifattoriale). Il "determinante di malattia", invece, è il fattore che incrementa la probabilità della malattia. Per probabilità intendiamo che quest'ultima possa verificarsi in un dato periodo di tempo. Nella lista dei determinanti di malattia troviamo le malattie trasmissibili.

55

Trasmissione delle malattie infettive

La trasmissione di una malattia infettiva avviene quando l'agente infettante da origine a una infezione e questo può avvenire in uno o più soggetti in grado di contrarre l'infezione. Queste malattie infettive possono essere endemiche, ossia molto presenti in un determinato territorio, per citare un esempio pratico la malaria nel continente africano. L'epidemia si verifica quando una malattia infettiva colpisce una collettività di persone. La pandemia, invece, è un'epidemia che riguarda più aree geografiche a livello mondiale, che provoca un numero elevato di morti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come superare l'esame di gastroenterologia

La gastroenterologia è quella branca della medicina che si occupa di studiare e dunque curare in particolare il tratto gastrointestinale e i suoi disturbi. Se vi interessa sapere come superare l'esame di gastroenterologia leggete questa guida nella...
Università e Master

Come prevenire il tumore al seno

Per sconfiggere il temuto tumore al seno, oggi si hanno a disposizione nuove e raffinate indagini di laboratorio, utili sia per "scovarlo" al suo esordio sia per frenare la sua avanzata, con probabilità di successo sempre più elevate. In questa guida...
Superiori

Vita e opere di Guy de Maupassant

Guy de Maupassant è uno dei più celebri scrittori francesi di fine Ottocento. Passato alla storia come l'autore di "Bel-Ami", in realtà fu più novelliere che romanziere. Dopo un primo periodo di adesione al Naturalismo, sviluppò una poetica originale...
Università e Master

Come interpretare le tabelle di contingenza

Come interpretare le tabelle di contingenza. Lo studio quantitativo di un fenomeno di interesse si sviluppa facendo rilevare contemporaneamente più caratteri si ogni unità statistica, serve per spiegare il fenomeno attraverso le interconnessioni tra...
Superiori

Breve guida a La coscienza di Zeno di Italo Svevo

La Coscienza di Zeno è l'opera più conosciuta di Italo Svevo. Pubblicata nel 1923, non ebbe inizialmente grande successo a causa delle condizioni storiche e culturali di quell'epoca. L'insuccesso fu anche causato dalle novità che l'opera stessa riportava:...
Superiori

Organizzazione mondiale della sanità: storia e obiettivi

L'Organizzazione Mondiale della Sanità, conosciuta comunemente con l'acronimo OMS o al di fuori del nostro paese con la sigla WHO (World Health Organization), è uno degli istituti specializzati dell'ONU (Organizzazione delle Nazioni Unite), così come...
Università e Master

Come calcolare le probabilità di sopravvivenza

La popolazione mondiale negli ultimi decenni è andata crescendo a dismisura, ma il suo andamento demografico non è mai del tutto casuale, dipendendo da una molteplicità di fattori considerando i quali è possibile prevedere, in modo approssimativo,...
Superiori

Letteratura: i migliori poeti crepuscolari

Quando parliamo di "Crepuscolarismo" non dobbiamo pensare a una scuola di pensiero o a un movimento bensì al ripudio, da parte di un gruppo di poeti, del modello dannunziano. I poeti crepuscolari, infatti, contrappongono, nelle loro poesie, il mondo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.