Appunti di giapponese

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se si trascorrere del tempo in Giappone o con i giapponesi, si può imparare a capirli in una conversazione con molta facilità. Il linguaggio del corpo, il vocabolario e il contesto possono aiutare a trasmettere il significato. La lingua giapponese è considerata un linguaggio estremamente "complicato", per l'orecchio di un anglofono. Mentre alcuni concetti sono semplificati (come ad esempio, i pochissimi plurali reali), la grammatica presenta una formulazione diversa o totalmente esterna alla lingua inglese. Ecco alcuni appunti di giapponese.

25

Leggere e scrivere in giapponese è abbastanza impegnativo, così tanto da imparare il kanji.
La grammatica è il quadro generale di una lingua. Senza il quadro generale, i vari elementi di un linguaggio possono apparire scollegati e scoraggianti. Il giapponese, presenta cinque vocali, di cui quattro sono più o meno presenti nella lingua inglese, come: 'a', 'i', 'O', e 'è. La quinta vocale è un unrounded 'u'. Inoltre, la 'i' e la 'u' sono soggette a devoicing, tra consonanti sorde, come p, t, e k. La buona notizia è che questo è molto più facile da pronunciare, che a scrivere.
Il giapponese ha una struttura più semplice rispetto all'inglese.

35

Nel linguaggio scritto, le particelle pronominali, indicano i rapporti delle parole all'interno di una frase. Seguono altre parole come i sostantivi, i verbi e gli aggettivi che sono parte fondamentale di una frase. La lingua giapponese utilizza un totale di 188 particelle pronominali. La particella "wa" segna l'argomento della frase e la particella "ga" segna il soggetto della frase. Nell'esempio, "So dove si vive" (watashi wa Anata ga Doko ni Sunde iru ka shitte IRU), "I" sarebbe l'argomento, mentre "tu" sarebbe il soggetto. Non tutte le frasi giapponesi hanno sia un argomento, che il soggetto e in molti casi, l'argomento è implicito. Molti libri e gli insegnanti giapponesi insegnano che "wa" e "ga" sono la stessa cosa e non importa quando e dove si usano.

Continua la lettura
45

La particella "wo" (o "O") segna l'oggetto diretto di una frase giapponese. Nell'esempio, "ho intenzione di portarla a casa" (watashi wa kanojo wo cioè ni okuru), "lei" sarebbe l'oggetto diretto.

La particella "ni" può essere usata per marcare la direzione, il tempo o l'oggetto indiretto di una frase giapponese.

55

La particella "ni" è anche usata per segnare il tempo in una frase giapponese. Ad esempio, "me ne vado a ore 3" (watashi wa Sanji ni hanareru).

L'uso finale per la particella "ni" nella grammatica giapponese è quello di marcatore dell'oggetto indiretto. Nell'esempio, "sono stato portato a casa da lui" (watashi wa kare ni cioè okurareta fatto), "lui" è l'oggetto indiretto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Lingue: appunti di Giapponese

Contrariamente ad altre lingue quella giapponese è rappresentata da tre differenti categorie di parole, e la più diffusa si basa su frasi originarie proprio del Giappone. Poi, c'è la categoria composta da vocaboli che derivano invece dalla lingua cinese,...
Lingue

Come leggere in giapponese

La lingua giapponese è la lingua ufficiale del Giappone e, così come il cinese, il suo apprendimento appare molto difficoltoso sia nello scritto che nell'orale. La lingua giapponese è scritta con dei segni specifici. Conoscerli è fondamentale al fine...
Lingue

Differenze fra cinese e giapponese

Sia il cinese (attualmente il "mandarino") che il giapponese, sono due lingue molto complesse. Entrambe di origine asiatica, possono creare confusione a chi non risulta particolarmente pratico. Tra i due idiomi, però, ci sono moltissime diversità, legate...
Lingue

10 curiosità sulla lingua giapponese

La lingua giapponese è davvero una delle più affascinanti e apprezzate nel mondo. Ciò è dovuto non solo alla millenaria storia della civiltà giapponese, quanto più che altro sull'influsso che la sua cultura continua ad apportare ancora d'oggi. Moltissimi...
Lingue

Come Tradurre Nomi In Giapponese Con Japanese Translator

Negli ultimi anni, in molti sono attratti dall'idea di studiare giapponese, una lingua che, a detta di molti appare molto viva, proprio come l'inglese. Sarà perché Tokio è la città (in verità gruppo di distretti) più viva e dinamica al mondo, sarà...
Lingue

Come imparare il giapponese online

Se state progettando una vacanza d'affari o un viaggio in Giappone, imparare la lingua giapponese vi sarà molto utile. Evitate di spendere il vostro denaro in libri o in corsi: in rete sono disponibili diversi strumenti per aiutarvi ad imparare il giapponese,...
Lingue

Lingua giapponese: gli aggettivi

Generalmente l'aggettivo in giapponese va a qualificare il nome a cui è preposto, ha un uso ben diverso dalla lingua italiana e può costruire un predicato, senza l'aiuto di un verbo. Vi sono ben sei forme di coniugazione che vengono utilizzate, ciascuna...
Lingue

Consigli e trucchi per migliorare il proprio giapponese

Il giapponese è una delle lingue considerata di origine nipponica; parlata in numerosi paesi fra cui il Giappone appunto e numerosi paesi di immigrazione giapponese. In realtà è considerata anche una lingua un po' isolata e molto difficile da apprendere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.