Appunti di geologia: la classificazione delle rocce

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

In geologia e petrografia (la scienza che le studia), le rocce sono definite come conglomerati di cristalli e minerali. Le rocce della litosfera sono suddivisibili in tre gruppi a seconda delle circostanze e delle cause della loro formazione e della loro struttura cristallina interna: possiamo quindi distinguere tra rocce magmatiche, sedimentarie e metamorfiche.
In questa guida spiegheremo in dettaglio tale classificazione con rigorosi appunti scientifici.

24

Le rocce magmatiche

Le rocce magmatiche solo quelle derivate dalla solidificazione del magma in seguito ad eventi vulcanici quali le eruzioni e sono tra le più presenti in natura. All'interno di questo gruppo, le rocce sono classificate in sottogruppi in base al luogo della loro formazione: sono dette effusive quelle che si formano in superficie, intrusive quelle che si formano a grande profondità nel sottosuolo, ipoabissali quelle che si formano in situazioni intermedie.

34

Le rocce sedimentarie

Le rocce sedimentarie sono le più rare in natura (circa il 5%) e costituiscono soprattutto le terre emerse. Si sono formate nel corso di un lungo e incessante processo di accumulo e compressione di clasti (elementi inorganici) e depositi organici provocato principalmente dagli agenti atmosferici. Questo processo di sedimentazione può essere suddiviso in quattro fasi: innanzitutto le rocce preesistenti vengono frantumate e degradate dall'opera del vento e dell'acqua o dalle attività biologiche (degradazione meteorica), poi tali clasti o frammenti vengono trasportati fino agli ambienti di sedimentazione (trasporto e erosione) dove si accumulano (sedimentazione), infine mediante l'azione della forza di gravità e grazie alla presenza di sostanze cementanti come i carbonati di calcio ed il biossido di silicio i clasti vengono compattati fino a formare la roccia (diagenesi).

Continua la lettura
44

Le rocce metamorfiche

Le rocce metamorfiche sono così chiamate perché sono state soggette a trasformazioni causate da variazioni di temperatura o di pressione. Il metamorfismo, cioè un cambiamento nella struttura o nella cristallizzazione dei minerali all'interno della roccia allo stato soldio, può essere suddiviso in tre tipologie a seconda delle circostanze in cui avviene: se è dovuto a forti pressioni, esercitate sia orizzontalmente (pressione orientata) che perpendicolarmente (pressione di carico) in prossimità delle linee di faglia, è detto metamorfismo cataclastico; se è dovuto a temperature elevate, e quindi a contatto con il magma incandescente la roccia si ricristallizza, è detto metamorfismo di contatto; se è dovuto all'azione combinata di temperatura e pressione è detto infine metamorfismo regionale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Appunti di chimica: la classificazione dei liquidi

In questa guida vedremo come vengono classificati i liquidi in chimica. Essi non sono altro che uno degli stati in cui si presenta la materia e che, specificatamente, se dovessero mancare tutte le forze esterne, si presenterebbero sotto forma sferica....
Superiori

Rocce Metamorfiche

In geologia, il metamorfismo risulta essere esattamente un insieme di fenomeni chimico-fisici che determinano la trasformazione delle rocce e dei minerali senza che si passi attraverso una fase fusa. I fattori che contribuiscono alla trasformazione delle...
Superiori

Come riconoscere le rocce sedimentarie

Di passioni nella vita ce ne sono moltissime, tutte per ogni gusto ed interesse. Tra le passioni e gli interessi più particolari c'è quello della conoscenza dei diversi tipi di roccia, e riconoscerne l'origine è alla base di questa passione. Le rocce...
Superiori

Classificazione delle carte geografiche

La classificazione delle carte geografiche è molto importante per chi studia la geografia, che si tratti della geografia che si impara a scuola, fin da piccoli, oppure di quella più complessa ed approfondita che si studia all'università. In ogni caso...
Superiori

Come classificare le rocce magmatiche

Una roccia magmatica si forma dal flusso magmatico, che troviamo presente in due terzi dell'intera crosta terrestre. Sono masse silicatiche costituite da diversi minerali e sostanze volatili, che possiamo catalogare in diverse categorie. Vediamo allora...
Superiori

La classificazione dei beni economici

Ogni strumento reputato idoneo al fine di soddisfare un bisogno viene denominato bene.I beni si distinguono, a loro volta in beni liberi o gratuiti e beni economici. Afferiscono alla prima categoria tutti i beni disponibili, privi di prezzo e fruibili...
Superiori

Come capire la Classificazione Decimale Deway

Il sistema di Classificazione Decimale Dewey (DDC) è uno strumento di organizzazione della conoscenza generale, che viene continuamente rivisto per tenere il passo con la conoscenza. Il sistema è stato concepito da Melvil Dewey nel 1873 ed è stato...
Superiori

Classificazione dei triangoli

Nello studio della geometria piana, una delle figure che si incontra per prima è il triangolo. Si tratta di un poligono di tre lati e tre angoli e, tra tutti, è quello che presenta il numero minore di lati, in quanto non è possibile costruire una figura...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.