Appunti di fisica: la dilatazione termica

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La scuola è un luogo fondamentale dove poter studiare e approfondire le varie materie. Tra le tantissime materie troviamo l'italiano, la storia, la geografia, l'arte e la matematica. Quest'ultima è importante per calcolare al meglio qualsiasi cosa. La matematica si divide in altre materie geometriche e scientifiche. Con il termine scientifico indichiamo ovviamente l'educazione chimica. Tale materia viene studiata sia dal punto di visto teorico, che pratico. In questa guida attraverso passaggi facili e veloci, vedremo ciò che riguarda gli appunti di fisica: la dilatazione termica.

26

Occorrente

  • Quaderno
  • Penna
  • Calcolatrice
36

Quando il corpo di un solido presenta una dimensione nettamente prevalente sulle altre due, allora si può considerare solo l'allungamento nella dimensione prevalente, tralasciando gli allungamenti delle altre due. L'aumento di lunghezza (ΔL) è proporzionale a due fattori: la variazione di temperatura (ΔT) e alla sua lunghezza iniziale. Il coefficiente di dilatazione lineare viene indicato con λ (lambda). Questo coefficiente varia a seconda del materiale di cui è composto l'oggetto. Quindi oggi materiale ha un λ diverso dagli altri. Possiamo trovare la tabella dei coefficienti angolari QUI. Lambda si misura in gradi Celsius elevato alla meno uno (°C^-1). Si può anche indicare con K.

46

Considerando quello detto in precedenza possiamo dire che: ΔL = λ • ΔT • L (iniziale). Il puntino (•) sta ad indicare la moltiplicazione. Nel caso vi servisse trovare un'altro dei valori presenti nella formula basterà usare le formule inverse. Es: λ = ΔL / ΔT • L (iniziale). Per trovare ΔL e ΔT basterà fare: ΔT = T (finale) - T (iniziale) e ΔL = L (finale) - L (iniziale). La dilatazione termica di volume avviene quando non c'è una dimensione che prevale nettamente sulle altre, come nel caso di un cubo, di una piramide ecc... Quindi più o meno il concetto è simile a quello della dilatazione termica lineare. In questo caso però al posto che trovare ΔL, che si riferiva alla lunghezza prevalente, dovete trovare ΔV che sta ad indicare la variazione di volume.

Continua la lettura
56

La formula è simile a quella della dilatazione termica lineare. La variazione di volume viene aumentata di temperatura. Quindi la formula sarà: ΔV = V (iniziale) • ΔT • 3λ. Questa volta lambda si moltiplica per tre, cioè il numero di dimensioni. Per trovare 3λ la formula è simile a quella della dilatazione lineare: 3λ = ΔV / ΔT • V (iniziale). Il coefficiente di dilatazione di volume viene scritto anche con β che equivale a 3λ. In questa guida abbiamo visto ciò che riguarda gli appunti di fisica: la dilatazione termica.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Un consiglio che potete prendere in considerazione, è di utilizzare una buona calcolatrice scientifica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come Determinare La Dilatazione Volumica Di Un Solido

Riuscire ad ottenere buoni risultati nelle materie scientifiche non è un'operazione facile per tutti: molte volte difatti è proprio in tale ambito che si prendono i voti peggiori, che vanno ad impattare negativamente sulla media dei voti. Tra i molteplici...
Superiori

Caratteristiche e proprietà dei metalli

Se fate parte della schiera di studenti che dovranno studiare durante il periodo estivo perché sono stati rimandati in qualche materia di sicuro non vi invidio.Senz'altro tra di voi ci sarà chi è costretto a studiare la chimica. So cosa starete pensando:"...
Superiori

10 semplici esperimenti di fisica

La fisica è una scienza importante perché spiega il mondo in cui viviamo e fornisce altre basi per altre dottrine, come la chimica e la meteorologia. Essa studia i concetti fondamentali della materia e dell'energia, dello spazio e del tempo, e le interazioni...
Superiori

Appunti di fisica: la temperatura

Molto spesso si confonde il concetto di calore con quello di temperatura, pensando erroneamente che siano la stessa cosa. La temperatura infatti misura il calore dell'ambiente o di un corpo. Se si prendono a confronto due sistemi con temperature diverse...
Università e Master

Come applicare la seconda legge di Gay - Lussac

La seconda legge di Gay-Lussac è la legge sperimentale che esprime come la pressione di un gas aumenti quando, a volume costante, la sua temperatura subisce una variazione. Rappresentando graficamente l'andamento della pressione del gas in funzione della...
Superiori

Fisica: il primo principio della termodinamica

In fisica, la Prima Legge della Termodinamica stabilisce che il calore è una forma di energia, e che i processi termodinamici sono quindi soggetti al principio di conservazione dell'energia. Ciò significa che l'energia termica non può essere creata...
Università e Master

Come Risolvere Una Trasformazione Isocora Per Un Gas Ideale

La fisica ci insegna che i c. D. "gas ideali" (quelli che rispettano, contemporaneamente, la legge di Boyle-Mariotte e la prima e la seconda legge di Gay-Lussac) nella realtà non esistono. Tuttavia sappiamo che vi sono sostanze gassose che, in particolari...
Superiori

Come applicare la prima legge di Gay-Lussac

Lo stato di un gas è descritto da quattro grandezze: la massa, il volume, la temperatura e la pressione. Definiamo quindi trasformazione quando si passa da uno stato iniziale descritto da dei definiti valori delle grandezze sopra elencate ad uno stato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.