Appunti di fisica: l'induzione elettrostatica

Tramite: O2O 04/05/2018
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'elettrostatica è un ramo della fisica che studia l'interazione tra cariche elettriche a riposo e quindi non in movimento, d'altronde, il termine "statico" trae la sua origine dal greco e significa fermo, fisso. Il fenomeno dell'induzione elettrostatica consiste, invece, nella ridistribuzione delle cariche elettriche all'interno di un oggetto in presenza di un altro elemento posto nelle vicinanze. L'elettrizzazione dei corpi è data dal bipolarismo, ovvero dalla presenza in natura di due cariche che si differenziano da un segno positivo o negativo, attraverso i quali è possibile creare un'attrazione se i segni sono opposti oppure un respingimento se sono uguali. Di seguito sono riportati alcuni appunti di fisica il cui intento è quello di spiegare come funziona l'induzione elettrostatica.

25

Cenni generali

Ogni corpo è formato da atomi che, a loro volta, sono costituiti da un nucleo in cui sono presenti delle particelle positive, protoni, intorno alle quali si muovono gli elettroni, particelle cariche negativamente. A riposo la carica positiva del nucleo è uguale alla somma della carica negativa che gira intorno e, di conseguenza, l'atomo risulta neutro. Tuttavia, nel nucleo di un atomo può crearsi uno squilibrio se perde o acquisisce elettroni, nel primo caso tenderà ad avere una carica positiva mentre nel secondo caso la carica sarà negativa.

35

Modalità di elettrizzazione di un corpo

A seconda della capacità di acquisire e trattenere la carica elettrica è possibile classificare i corpi in conduttori e isolanti. La carica elettrica può essere acquisita in tre modi: per strofinio, per contatto e induzione. Il metodo per strofinio è quello più comune, meglio se si tratta di elementi isolanti. Non a caso l'origine etimologica del termine elettricità deriva dal greco elektron che vuol dire ambra, una resina che ha la particolarità di elettrizzarsi per strofinio attraendo i corpi posti nelle sue vicinanze. L'elettrizzazione per contatto consiste, invece, nel ricaricare un corpo mettendolo in contatto con un altro precedentemente elettrizzato. Infine, la carica elettrica per induzione si ha quando non avviene un contatto diretto tra due corpi.

Continua la lettura
45

Esempio di induzione elettrostatica

Supponiamo di avere un conduttore non elettrizzato, sostenuto da un piede isolante e di avvicinare ad esso un corpo carico, ad esempio, positivamente. Gli elettroni del conduttore che sono liberi di muoversi al suo interno tenderanno ad avvicinarsi, in quanto cariche negative, alla carica positiva, richiamati dalla forza di attrazione elettrica. Se, invece, avviciniamo al conduttore un corpo carico negativamente accadrà il fenomeno opposto, ovvero la faccia del conduttore prossima al carico risulterà positiva e quella opposta negativa. Il fenomeno può essere studiato utilizzando un conduttore formato da due parti separabili, ciascuna collegata con un elettroscopio. Avvicinando all'estremità del conduttore un corpo carico le due lamine degli elettroscopi collegati alle opposte estremità del conduttore divergono, indicando l'accumulo di carica previsto. La macchina più semplice è l'elettroforo di Volta, che è costituito da una base di materiale resinoso (isolante), detta schiacciata, e da un disco di metallo munito di manico isolante. Le macchine elettrostatiche sono utili in tutti quei casi in cui necessitano forti elettrizzazioni per lo studio dell'interazione fra cariche ferme e non, ma anche per studiare il moto continuo delle cariche, poiché esse consentono solamente l'attuazione di scariche elettriche.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Appunti di fisica: la temperatura

Molto spesso si confonde il concetto di calore con quello di temperatura, pensando erroneamente che siano la stessa cosa. La temperatura infatti misura il calore dell'ambiente o di un corpo. Se si prendono a confronto due sistemi con temperature diverse...
Superiori

Appunti di fisica: legge di Hooke

L'uomo ha da sempre studiato e osservato la natura per trovare risposte riguardo ai numerosi e svariati fenomeni che gli accadevano intorno. Tali grandezze sono spesso regolate da leggi di fisica, una tra queste è la legge di Hooke che studia il comportamento...
Superiori

Appunti di fisica: la dilatazione termica

La scuola è un luogo fondamentale dove poter studiare e approfondire le varie materie. Tra le tantissime materie troviamo l'italiano, la storia, la geografia, l'arte e la matematica. Quest'ultima è importante per calcolare al meglio qualsiasi cosa....
Superiori

Appunti di fisica: il moto parabolico

La fisica, si sa, risulta spesso essere una delle materie più ostiche per gli studenti delle scuole superiori. Le difficoltà principali derivano sicuramente dalla presenza di molti concetti matematici, che vengono spesso mal digeriti dai ragazzi. È...
Superiori

Appunti di fisica: il Ciclo di Carnot

A volte alcuni argomenti scientifici possono sembrare davvero difficili, ad una prima lettura, quasi incomprensibili, specialmente per chi non mastica quotidianamente le scienze o sta tentando di dare una rispolverata ai concetti studiati a scuola dopo...
Superiori

Il moto rettilineo: appunti di fisica

Il moto rettilineo è una conseguenza evidente di una interazione fisica: un mattone cade, una particella si muove, un timpano vibra. In particolare questo tipo di moto descrive il movimento di un oggetto lungo una linea retta, con (moto uniformemente...
Superiori

Appunti di fisica: il lavoro

Questi sono appunti di fisica su lavoro. Una forza applicata a un corpo fa lavoro quando si verifica uno spostamento del suo punto di applicazione. Il concetto di lavoro è strettamente legato a quello di moto. Quindi un uomo fa lavoro quando solleva...
Superiori

Storia della fisica: crisi della fisica classica

Sul finire dell'Ottocento i problemi legati all'universo sembravano del tutto risolti. Negli ultimi decenni del secolo, però, a causa dell'avanzamento del sapere teorico e dello sviluppo delle tecniche di misura in laboratorio, esplosero nuovi problemi...