Appunti di elettronica digitale: Inverter CMOS

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Questa guida mette insieme alcuni appunti di elettronica digitale sull'Inverter CMOS, il nucleo di tantissimi sistemi digitali. L'inverter è un dispositivo elettronico in grado di convertire la corrente continua (CC o DC, dal termine inglese Direct Current) in ingresso in corrente alternata (CA o AC, dall'inglese Alternating Current) in uscita, a una determinata frequenza e tensione. Essendo, dal punto di vista funzionale, l'opposto di quello che, comunemente, viene chiamato raddrizzatore di corrente, l'inverter è spesso chiamato anche "raddrizzatore-invertitore". L'inverter è indispensabile nel caso di quei dispositivi che funzionano solo con la corrente alternata, consentendo loro di sfruttare la corrente continua. Gli utilizzi dell'inverter sono tantissimi: impianti fotovoltaici a isola o grid connected, controllori di velocità per motori elettrici, nell'illuminazione, alimentatori switching e gruppi di continuità. Con l'introduzione della tecnologia CMOS (Complementary Metal-Oxide Semiconductor), pensata appositamente per essere usata nei circuiti integrati, si riesce a ridurre, in modo considerevole, il consumo di corrente elettrica.

26

La tecnologia CMOS è utilizzata oggi in tantissimi circuiti usati in altrettante applicazioni. Anche i computer e i telefoni cellulari sfruttano i circuiti CMOS per i loro vantaggi: alta velocità, bassa dissipazione di potenza (idealmente nulla), margini di rumore elevati e buona capacità di funzionamento con varie tensioni in ingresso.

36

L'inverter CMOS è statico, nel senso che mantiene il suo stato finché resta collegato all'alimentazione. Nell'immagine allegata è stato rappresentato lo schema di un inverter CMOS, caratterizzato da alcune eccellenti proprietà: un ottimo swing logico (da 0 a ѴDD) e una non-linearità adeguata. Questo inverter è, attualmente, il più diffuso e il più usato.

Continua la lettura
46

Per concludere, ricordiamo che un circuito inverter CMOS elementare è formato da due MOSFET complementari: un NMOS e un PMOS legati in serie. La tabella di verità di un inverter è molto semplice ed è stata rappresentata nell'immagine allegata. Il funzionamento dell'inverter CMOS è molto semplice se viene spiegato con le seguenti formule: Ѵin = 0Ѵ e ѴGSn = 0Ѵ quando il transistore n è spento e ѴGSp = ѴDD quando il transistore p è acceso. In pratica, tra ѴDD e massa non c'è corrente. Quando Ѵin = ѴDD, ѴGSn = ѴDD e ѴGSp = 0 la situazione è simmetrica a quella descritta prima.

56

Guarda il video

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Appunti di fisica: i circuiti

Questi appunti di Fisica sono volti a fornire all'utente alcuni elementi chiarificatori circa lo studio dei circuiti elettrici. Occorre prima di tutto dare la definizione di corrente elettrica ovvero quel flusso di elettroni che si muove in maniera ordinata,...
Maturità

Come creare un circuito CR con filtro passa alto

Nel campo dell'elettronica, si definiscono "filtri" quei circuiti che sono in grado di processare un segnale modificandone l'ampiezza e la fase. Si può operare una prima macro-distinzione, fra i filtri, suddividendoli in "passivi" e "attivi". Mentre...
Università e Master

Come risolvere un circuito magnetico

Un circuito magnetico è un nucleo ferromagnetico nel quale si induce un campo magnetico per mezzo di avvolgimenti percorsi da corrente elettrica alternata o per mezzo di magneti permanenti. Tali circuiti vengono impiegati per trasferire potenza attiva...
Superiori

Come applicare il teorema di Thevenin

Il teorema di Thevenin, un ingegnere francese che è vissuto tra il 18° ed il 19° secolo, rappresenta una via di risoluzione abbastanza semplice, riguardante le reti lineari complesse. Ovviamente, a prima vista può apparire come qualcosa di complicato,...
Superiori

Come calcolare gli angoli di fase nei circuiti RLC

Per un ingegnere elettronico o per chiunque abbia a che fare con circuiti e sistemi complessi, conoscere la propria materia è fondamentale. Sia che si tratti di una passione coltivata in privato, sia che si tratti di lavoro, per un professionista è...
Superiori

Appunti di elettronica: il trasformatore

Il trasformatore viene utilizzato solo ed esclusivamente nei circuiti a corrente alternata, dal momento che in un circuito a corrente continua non avrebbe alcun effetto, visto che non sono presenti variazioni di flusso elettromagnetico. Il trasformatore...
Superiori

Come calcolare l'impedenza di un condensatore

Il condensatore e l'impedenza sono due concetti che si ritrovano nell'elettrotecnica: nello specifico, il condensatore è un componente elettrico ideale che serve ad immagazzinare l'energia elettrica, accumulando la carica al suo interno e, se viene isolato,...
Superiori

Appunti di elettronica: gli amplificatori operazionali

L'aggettivo "operazionale" può essere ricondotto al ruolo fondamentale del componente in circuiti che effettuano operazioni matematiche su grandezze analogiche (per esempio circuiti che eseguono la somma o la differenza di tensioni, ecc.). Come ogni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.